apicoltura

Tecniche apistiche - Fioriture

bergaboy76 - Gio Mag 15, 2008 2:44 pm
Oggetto: Fioriture
Volevo chiedere se qualcuno conosce qualche sito che parli delle varie fioriture, magari con foto, periodo della fioritura e tutte quelle informazioni che potrebbero venire utili....lo chiedo perchè ancora non ho bene in mente cosa potrei sfruttare dalle mie parti oltre all'acacia e castagno
speedon - Gio Mag 15, 2008 2:57 pm
Oggetto:
Ciao bergaboy76, non so di dove sei (a tal proposto puoi andare nella pagina del tuo profilo, inserire la località, in modo tale che in ogli messaggio sarà presente sulla sinistra), Comunque dalle mie parti, giù in sicilia, ti posso dire che:
- In questo periodo c'è hedysarum in abbondanza (sulla), che infatti fiorisce a marzo/aprile.

Come siti ti posso dire che qua:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
trovi per ogni pianta il contenuto di nettare, polline e melata.
SimonE - Gio Mag 15, 2008 3:31 pm
Oggetto:
ecco ciò un buon apicoltore deve sapere e conoscere, la flora attorno alla sua postazione, guardati attorno identificando le fioriture principali eppoi ricorda che le informazioni sui libri devono essere adattate al proprio ambiente.
saluti
admin site - Gio Mag 15, 2008 4:45 pm
Oggetto:
se invece vai a questa pagina ci sono le schede con foto della fioritura di tutta o quasi la flora che da mieli uniflorali:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

stefanoada - Lun Apr 27, 2009 4:47 pm
Oggetto:
Mi permettervo di segnalare una pianta che tendenzialmente adoro...e come si dice, "è come il maiale, non si butta niente"

IL CAVOLO NERO TOSCANO

lo semino nell'orto in agosto, non richiede grandi innaffiature anche perchè lo sviluppo è prevalentemente autunno invernale.
durante l'inverno colgo le foglie laterali e me le mangio (ribollita, lessate, frittate ecc ecc) in primavera (cioè da 1 mese) fiorisce copiosamente con una fioritura molto lunga nel tempo e vi garantisco che le api ne vanno pazze, è sempre assediato.
alla fine della fioritura la pianta è alta 1-1,5 mt, la taglio e la do ai conigli.
uno spettacolo, informatevi.
STEFANO
alberto - Gio Feb 04, 2010 10:11 pm
Oggetto:
Oggi (4 Febbraio 2010) sono stato in apiario visto che la temperatura, dopo giorni di freddo era salita (sui 12 gradi) con un bella giornata soleggiata. Le api era attive e con mia sorpresa qualcuna tornava con del polline. Qualcuno ha idea di quale pianta possa essere in fioritura di questi periodi? Preciso che abito in Osimo, provincia di Ancona zona collinare a poca distanza dal mare. Saluti a tutti
ezze - Gio Feb 04, 2010 10:25 pm
Oggetto:
Per Alberto: quasi sicuramente sarà nocciolo o salice.
Qualcuno mi sa dire in quali zone in Piemonte si riesce a raccogliere sul tiglio?
Franz - Sab Feb 06, 2010 1:37 pm
Oggetto:
Ma quanti giorni dura la fioritura del nocciolo?
stefanoada - Sab Feb 06, 2010 2:41 pm
Oggetto:
dalle mie parti l'anno scorso era già in fiore, quest'anno invece causa gran freddo, neve ecc ecc non ancora , tendenzialmente penso manchi poco 10-15 gg e dovrebbe protrarsi per circa 20 gg in modo tale da sovrapporsi con biancospino e tarassaco.
pur essendo un m amante del freddo e della neve, non vedo l'ora di vedere qualcosa in fiore :-))
stefano
Gioacchino - Sab Feb 06, 2010 3:14 pm
Oggetto:
Qua il tarassaco è sempre in fiore tranne che in estate, comunque adesso la fioritura è molto forte.
Per caso il polline del tarassaco è giallo o arancione? Oggi ho visto un ape su tarassaco e portava con se del polline arancione.
stefanoada - Dom Feb 07, 2010 5:40 pm
Oggetto:
Oggi visto che il nocciolo non mi dava soddisfazione ho fatto un giretto nel bosco adiacente alle mie casse.....HO TROVATO UN TARASSACO già in fiore, tra l'altro ina zona dove fino a due giorni fa si trovava ancora neve....stoico!!
davidesv - Dom Mar 28, 2010 8:19 am
Oggetto:
Ragazzi , qualcuno di voi ha vicino al suo apiario l'eucalipto? Sapete il periodo di fioritura? Vorrei provare a piantarlo
theflightofthebumblebee - Dom Mar 28, 2010 10:31 am
Oggetto:
Io ne avevo seminati tre, due anni, 3 metri, poi con questo inverno lungo ed interminabile si sono seccati e prima non avevano mai fiorito, spero che " ributtino" dal basso se nò ho perso tempo.
Devo dire che i miei venivano da 2500 msl ma erano "d'importazione"
Perciò se vuoi metterli, ricorda di farli, talea o seme, da una pianta "autoctona", o se invece li compri, acquistali da uno che li fà dalle tue parti.
Ciao
masko77 - Lun Mar 29, 2010 10:25 pm
Oggetto:
Ma secondo voi di quanti giorni siamo in ritardo con le fioriture quest'anno ?
sapiens - Lun Mar 29, 2010 10:36 pm
Oggetto:
Da me ci sono ritardi che vanno da 7 a 12 giorni. (dipende anche dal tipo)

Le prime sono più in ritardo delle ultime che stanno recuperando molto in questi giorni molto caldi. Quindi non è detto che le robinie avranno un ritardo o no.

Tutto dipende da aprile e non da marzo.(per la robinia)

Ciao
masko77 - Lun Mar 29, 2010 10:38 pm
Oggetto:
ok, dunque dovremmo valutare il periodo di aprile per capire quando inizierà la fioritura della robinia.....

Grazie.
sapiens - Mar Mar 30, 2010 12:02 am
Oggetto:
Comunque anche marzo ha la sua importanza!

Giàcche siamo sul discorso ecco qual'è stato l'anno più precoce in assoluto

Il 2007 (il 22 marzo ha fatto una brinata ma in effetti la stagione era avanti)

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Il 20 aprile c'era una situazione che di solito si ha il 8-10 maggio.

(infatti il primo fiore di kiwi femmina aperto si ebbe il 6 maggio invece del 20)

gulp
Gioacchino - Mar Mar 30, 2010 1:25 pm
Oggetto:
Qua in Sicilia, sabato, mentre andavo a prendere le regine, ho visto alcune piante di acacia in fiore.
claudio d - Mar Mar 30, 2010 10:06 pm
Oggetto:
mannaggia!!
dove ho le api io non c'è robinia!!
ho le api a 800mt sapete se piantandole possono sopravivere a questa altitudine??
ho piantato una ventina di piantine prese in pianura ma fino ad ora non si vede niente a parte il fatto che stanno germogliando appena adesso le altre piante esistenti in loco!
beh speriamo bene!!
ciao a tutti!
theflightofthebumblebee - Mar Mar 30, 2010 10:44 pm
Oggetto:
Ciao Claudio
Cito
<La Robinia pseudoacacia in Italia è presente dal livello del mare fino a circa 1000 m di quota nel centro nord e fino a 1600 m nel meridione>

E posso confermartelo, quì da me, in Toscana s'incontra fino a 1000 - 1500 m slm. Wink
E aggiungo che se la pianti adesso, che tra l'altro è ancora la stagione giusta, dopo tre o quattro anni avrai un bell'albero di 3 o 4 m, crescita superveloce, e decine di piantine e di polloni, tanto che tende ad essere infestante, scalzando le altre specie e occupando qualsiasi spazio libero.
Il legname non è eccezionale ma neanche da scartare, buono per palificazioni, un pò meno del Castagno, e discreto come legna da ardere, migliore del Castagno ma peggiore della Querce per capirsi.
Valore economico = medio
I fiori si possono mangiare, in frittate per esempio, ma solo quando ancora sono da sbocciare, dopo di che risultano un pò tossici.
Le api ci vanno al manicomio, anche della sua cugina Mimosa (Acacia dealbata) che però è meno resistente alle temperature sotto lo zero molto prolungaate, ma buona fino a 800 m slm. Smile
stefanoada - Mer Mar 31, 2010 3:32 pm
Oggetto:
l'acacio è come il maiale, non si butta nulla.

con il legno si fa legna da ardere, brucia molto bene, simile alla quercia, è più facile da sbroccare perchè meno ramificato, unica pecca, le spine.
una volta tagliato dal ceppo ricresce in 7-8 anni è di nuovo pronto al taglio
la forestale per tagliare acaci non rompe, anzi quasi quasi ringrazia

le foglie le do da mangiare ai conigli (che poi mi mangio io Smile

con i fiori si fa il milele e le frittelle

...e poi una nota poetica, le sere di maggio con gli acaci in fiore il profumo che c'è nell'aria è indescrivibile, inebriante, io e la mia morosa, le passiamo in giardino a riempirci i polmoni.....
sapiens - Mer Mar 31, 2010 7:40 pm
Oggetto:
Citazione:
le passiamo in giardino a riempirci i polmoni.....


Di cosa? boxxe
theflightofthebumblebee - Mer Mar 31, 2010 8:38 pm
Oggetto:
Citazione:
Di cosa?

Già di cosa? :p; gulp manganellata

Citazione:
la forestale per tagliare acaci non rompe, anzi quasi quasi ringrazia

Ciao Stefano, è così perche, come dicevo, l'acacia è una infestante molto invadente.
Purtroppo, lei, più la tagli e più ricresce, l'unico modo di "tenerla a bada" è farla ingrossare ed invecchiare e aspettare che muoia(vita relativamente corta), ma se la tagli è inarrestabile.

l'acacia è "buona" da ardere ma la quercia è un'altra cosa, la differenza la fà la brace che caldo
Però per "noi" termocucinizzati và benissimo, io in genere la querce o il cerro un pò li vendo e acacie e castagni li brucio, oltre a farci pali e "costruzioni".
Purtroppo se carichi la termo o il camino la notte, d' Acacia o Castagno o altri, tipo frassini nociarelle faggi etc, il giorno dopo ci ritrovi poco, se invece metti querce li ritrovi ben forniti di brace.

Nel camino le migliori sono le ceppaie di querce con radici, interminabili.

Altra cosa sarebbe usare il carbone, allora anche il castagno sarebbe ottimo.

Il carbone con l'acacia non l'ho mai fatto e non sò come rende.

Chiaramente parlo di legna secca e della mia personale esperienza Wink
Ciao

Ps
Occhio ai fiori già aperti di acacia....
davidesv - Mer Mar 31, 2010 8:51 pm
Oggetto:
Stefano che poeta !
Io vorrei piantarne in modo da averne ancora di piu di quante c'ne sono , pero è inutile: ci pensano da sole a inseminarsi...è infestante da matti !
stefanoada - Gio Apr 01, 2010 9:47 am
Oggetto:
non ricordo dove ma leggevo che negli stati uniti danno dei contributi per il taglio dell'acacia.....pazzi Smile

circa quello che faccio in giardino le sere di maggio, con l'arome dei fiori, intorno al falò, suonando i bonghi.... :p;
bhè....omettiamo che è meglio
Renzo - Gio Apr 01, 2010 9:55 am
Oggetto:
Poesia a parte, l'acacia e' una maledetta infestante, e velenosa.
Non fate l'esperienza di farvi entrare negli occhi segature fresche, non lo dimentichereste facilmente.
stefanoada - Gio Apr 01, 2010 9:58 am
Oggetto:
Ciao renzo, mi spieghi questa cosa della segatura, io ne taglio circa 100 qli annui , tutti con motosega e cavalletto, di segatura, la sera ne trovo anche in posti impensabili, però non mi è mai successo nulla Question
admin site - Gio Apr 01, 2010 10:20 am
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
non ricordo dove ma leggevo che negli stati uniti danno dei contributi per il taglio dell'acacia.....pazzi Smile



la chiamano anche la "Morte Nera" dato il colore tipico dei boschi in purezza d'Acacia.
Voi la definite una buona pianta a livello economico ma a livello ecologico è una disgrazia, fissa talmente tanto azoto nel terreno da rendere impossibile la crescita del sottobosco quindi non permette la vita alla fauna tipica ad esempio dei boschi di quercia o castagno
Renzo - Gio Apr 01, 2010 10:25 am
Oggetto:
Anni fa ho fatto l'esperienza di tagliare acacie ad un metro ed 80 con la motosega, perche' usavo i monconi rimanenti come recinto per i cavalli.
L'altezza critica mi ha fatto entrare segature negli occhi (magari era pure luna crescente), per per un paio di giorni non ci ho visto piu', tutto gonfio, poi e' passato.
Con operazioni normali non succede, a meno di posizioni acrobatiche con la motosega.
Anch'io taglio acacie ogni anno, ma e' una lotta persa in partenza, posso solo limitarle un po'.
Anche qui si usavano i grappoli di fiori impanati e fritti, ma non sapevo dovessero essere ancora chiusi.
L'unico vantaggio e' per l'apicoltura, qui le api sono immerse nelle acacie (e per questo i padani ci invadono ogni anno Mr. Green ).
stefanoada - Gio Apr 01, 2010 10:29 am
Oggetto:
per conto mio non è una lotta il taglio dell'acacia, in quanto io non voglio contenerla, a me se cresce in fretta va più che bene, in quanto dopo 7-8 anni la ritaglio, con la quercia dovrei aspettare almeno 20 anni nelle sponde a sud e 25 in quelle a nord.

.....poi non penso che sia velenosa, ogni anno ai conigli do quintali di frasche piene di foglie e ne sono assolutamente ghiotti, non ho mai avute perdite, per pulire poi i pali dalla corteccia sono fantastici, lasciano il tronco liscio liscio
stefanoada - Gio Apr 01, 2010 10:32 am
Oggetto:
admin site ha scritto:
stefanoada ha scritto:
non ricordo dove ma leggevo che negli stati uniti danno dei contributi per il taglio dell'acacia.....pazzi Smile



la chiamano anche la "Morte Nera" dato il colore tipico dei boschi in purezza d'Acacia.
Voi la definite una buona pianta a livello economico ma a livello ecologico è una disgrazia, fissa talmente tanto azoto nel terreno da rendere impossibile la crescita del sottobosco quindi non permette la vita alla fauna tipica ad esempio dei boschi di quercia o castagno


non dimentichiamo che quel genialoide di Bush alcunni anni afa in occasione di incendi devastanti negli stati uniti, propose per limitare il fenomeno degli incendi di tagliare tutti i boschi fatti coraggio
Renzo - Gio Apr 01, 2010 10:35 am
Oggetto:
Dall'atlante degli alberi d'Italia (Pozzi):
Citazione:
Poiche' tutta la pianta contiene sostanze tossiche, il suo impiego richiede una certa prudenza.

Spero che il nettare sia escluso Smile
stefanoada - Gio Apr 01, 2010 10:46 am
Oggetto:
oh oh.... mi sta venendo un po' di angoscia....

Robinia (eng: black locust - scient: Robinia pseudoacacia)
La robinia è una pianta diffusissima in tutta l'Europa ma originaria degli Stati Uniti. Ormai è diventata quasi un'infestante, a discapito di molte altre specie autoctone. Cresce infatti rigogliosa su ogni tipo di terreno, fino circa ai 1200 metri di altitudine. I fiori sono commestibili (vengono infatti consumati fritti e pare siano ottimi) ma il resto della pianta (fusti e foglie) contiene una sostanza tossica (anche se ci sono pareri contrastanti sulla tossicità, alcuni danno rametti di acacia ai conigli senza segnalare nessun problema, forse dipende dalla quantità).
Piante e arbusti
University of South Florida
Scheda dal forum A.M.I.N.T.
Gioacchino - Gio Apr 01, 2010 11:19 am
Oggetto:
Vicino il mio apiario ci sono alcuni giardini abbandonati, forse dovrei mettervi qualche talea di acacia ... Twisted Evil
sapiens - Gio Apr 01, 2010 12:53 pm
Oggetto:
Non dimentichiamo i 10 quintali di miele che si possono trarne per ogni ettaro messa

Dal punto di vista dell'esproprio di terra, ogni pianta di robinia con più di 10 anni viene pagata dalle 60 alle 80 euro ohhhh e in più te la puoi portare a casa ohhhh
theflightofthebumblebee - Gio Apr 01, 2010 12:57 pm
Oggetto:
Salve a tutti
Penso sia importanissimo ricordare che le reazioni alle varie sostanze, possono essere diverse da persona a persona.
Pure io taglio acacie e non ho mai avuto problemi agli occhi, ma questo non vuol dire che non sia possibile averne.

I fiori si devono mangiare ancora chiusi, proprio per evitare alte concentrazioni di alcuni principi attivi.

Se i conigli mangiano l'Acacia, questo non significa che non sia tossica.
Ogni specie vivente ha le sue peculiarità, pensate alle lumache o ai daini etc. che mangiano pure l'Amanita Falloides e non hanno problemi, mentre la stessa se ingerita anche in piccolissime quantità dagli esseri umani è pericolosissima.

Perciò è sempre meglio usare il metro della prudenza per non incappare in problemi di sorta. Smile

Poi sottolineo quello che ho già detto, chi volesse "combattere" l'Acacia deve:

Tagliare o possibilmente sradicare le piccole piantine nate dalle radici "striscianti" delle grandi, se tagliate, almeno 4 volte l'anno.
Lasciare invecchiare le piante adulte senza spollonarle o potarle in alcun modo fino alla loro morte naturale.

Poi aggiungo che l'Acacia è uno dei tanti flagelli importati dall'estero, vedi vari cancri di alcune piante o la nostra "Amica" varroa, una tragedia.
Ma oramai troppo presente per pretendere di eliminarla, possiamo solo contenerla.

Ogni terreno abbandonato, dove il clima lo permetterà, sara invaso dall'Acacia e colonizzato in breve tempo.

E da ultimo, ho letto ultimamente, ma non sono un esperto, che il miele di Acacia pur se molto apprezzato non è un granchè a livello nutrizionale e farmacologico in confronto agli altri tipi di monoflora.

Ciao e Viva la globalizzazione Smile sbonk
Renzo - Gio Apr 01, 2010 1:25 pm
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:

E da ultimo, ho letto ultimamente, ma non sono un esperto, che il miele di Acacia pur se molto apprezzato non è un granchè a livello nutrizionale e farmacologico in confronto agli altri tipi di monoflora.

Niente sali minerali, niente polline, praticamente fruttosio puro.
E per assurdo, quello che il mercato considera piu' pregiato e' trasparente ed incoloro come l'acqua.
Per contro ad es. il castagno e' l'opposto per aspetto e soprattutto contenuto, ma ... il consumatore medio non lo vuole.
admin site - Gio Apr 01, 2010 3:12 pm
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:


Ogni terreno abbandonato, dove il clima lo permetterà, sara invaso dall'Acacia e colonizzato in breve tempo.

E da ultimo, ho letto ultimamente, ma non sono un esperto, che il miele di Acacia pur se molto apprezzato non è un granchè a livello nutrizionale e farmacologico in confronto agli altri tipi di monoflora.

Ciao e Viva la globalizzazione Smile sbonk



Qui da me l'acacia ha trovato un degno avversario che la sta soppiantando: l'Ailanthus Altissima detto anche albero del paradiso da cui si può ottenere anche un monoflora dal gusto particolare che ricorda il sauvignon ed è l'unico miele ad avere un retrogusto al palato, qui fiorisce in contemporanea al tiglio e me lo sporca Mad
Anche questa infestante è un prodotto della globalizzazione dato che è stato importato dalla Cina
stefanoada - Gio Apr 01, 2010 4:33 pm
Oggetto:
Ciao marco, hai mica una foto di quell'albero, penso di averlo anch'io, ma dalle nostre parti lo si chiama belladonna, ha le foglie che puzzano e il legno è particolarmente leggero (però brucia anche lui Smile
soprattutto cresce più velocemente dell'acacio, nel bosco quest'ultimo viene quasi soffocato.
getta un sacco di polloni.
Ps il sentore tipico del Sauvignon blanc è la foglia di pomodoro e ...la pipì di gatto (paradossalmente intesa come caratteristica positiva)
vorrei capire se è las tessa pianta.
grazie
admin site - Gio Apr 01, 2010 5:24 pm
Oggetto:
Se la domanda era per me allora non Marco ma Andrea Very Happy
La foto dell'ailanto:


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



P.S. vedo che anche tu hai seguito un corso per assaggiatori, similitudine tra sauvignon e pipì di gatto, per curiosità miele o vino?
stefanoada - Gio Apr 01, 2010 5:47 pm
Oggetto:
Si andrea, scusami ho preso uno svarione Smile

si confesso che mi sono sparato tutti e tre gli anni e alla fine sia io che la mia morosa siamo diventato sommelier iscitti all'ais (associazione italiana sommelier) insomma siamo di quei personaggi presi magnificamente ( e a ragion veduta ) in giro da albanese.
Poi mi sono sparato un corso per assaggiatore formaggi, e a breve vorrei fare quello dei mieli Smile
admin site - Gio Apr 01, 2010 6:45 pm
Oggetto:
io mi sono limitato a quello sul miele. Sul vino andrei malissimo dato che ancor oggi non riesco a trovare un rosso che mi piaccia di più di del lambrusco di mio suocero Mr. Green applauso
sapiens - Gio Apr 01, 2010 7:52 pm
Oggetto:
Citazione:
ancor oggi non riesco a trovare un rosso che mi piaccia di più di del lambrusco di mio suocero


Dovresti provare il mio groppello 90% marzemino 10% drunk tenuto dolce con la bassa temperatura(non sempre mi riesce di tenerlo, come quest'anno). Pensa che piace anche agli astemi Shocked .

Non che maturo non sia buono ma per i nostri gusti è troppo "vino". vecchio

Ciao
theflightofthebumblebee - Gio Apr 01, 2010 8:23 pm
Oggetto:
Salve
Sarà strano ma a me piace moooolto di più il miele di Castagno che quello d'Acacia, ha quel gusto "amarognolo" che non stucca, mentre l'altro è troppo dolce per me.
Devo dire che anche alla mia compagna e alle mie figlie piace di più il Castagno sempre per lo stesso motivo Neutral

Lambrusco, groppello e marzemino ragazzi mi avete fatto venire "sete" drunk

Assaggiatori di miele, vino, formaggi?! Ma ve la godete alla grande allora great

Stefano conosci per caso il formaggio di Castelmagno?
Io non ho mai avuto il "piacere" ma mi dicono sia eccezionale, me ne hanno parlato e mi hanno fatto venire l'acquolina sbav

Ps.
Non per fare il gufo ma:
Attenzione alla Belladonna, Atropa Belladonna, che essendo una solanacea può avere l'odore di "pomodoro", pianta molto "tossica" in tutte le sue parti aeree e sotterranee, ma sopratutto le bacche sono "letali" maestrino
Gioacchino - Gio Apr 01, 2010 9:31 pm
Oggetto:
Per tornare in tema di fioriture qui oggi ho visto i primi fiori di facelia che io stesso ho seminato
norge83 - Gio Apr 01, 2010 9:37 pm
Oggetto:
Citazione:
Per tornare in tema di fioriture qui oggi ho visto i primi fiori di facelia che io stesso ho seminato


posso chiederti come la hai seminata? lanciata qua e la a caso nell erba o in terra? coffee
masko77 - Gio Apr 01, 2010 9:41 pm
Oggetto:
alla mia facelia nata naturalmente, per fiorire mancherà almeno 15 gg....
davidesv - Gio Apr 01, 2010 11:11 pm
Oggetto:
Oggi ho visto che i ciliegi vicini all'apiario abbozzano le gemme... si stanno preparando a sbocciare. Aspetta le belle giornate.. e la domanda è: ma quando arrivano le belle giornate?!?!?!? Qui piove 1 giorno su 3.. Da domani (Venerdì 2/04) riprende la nuvolosità sino a Domenica.
Se continua a piovere il ciliegio tarderà penso di una settimana rispetto l'anno scorso (2/3 Aprile)
Se sapete il numero di telefono della Primavera, prego di chiamarla e dirle di arrivare Crying or Very sad
sapiens - Gio Apr 01, 2010 11:20 pm
Oggetto:
047 97 10 53, se risponde la segreteria, lascia un messaggio Shocked
Gioacchino - Gio Apr 01, 2010 11:39 pm
Oggetto:
norge83 ha scritto:
Citazione:
Per tornare in tema di fioriture qui oggi ho visto i primi fiori di facelia che io stesso ho seminato


posso chiederti come la hai seminata? lanciata qua e la a caso nell erba o in terra? coffee



A spaglio e poi sono passato con motozappa ciao
masko77 - Ven Apr 02, 2010 8:53 am
Oggetto:
si. la facelia per germinare ha bisogno di essere interrata
Gioacchino - Ven Apr 02, 2010 9:14 am
Oggetto:
Appena e tutta in fiore faccio una foto, le infiorescenze sono molto belle.
stefanoada - Ven Apr 02, 2010 10:38 am
Oggetto:
[quote="theflightofthebumblebee"]Salve


Stefano conosci per caso il formaggio di Castelmagno?
Io non ho mai avuto il "piacere" ma mi dicono sia eccezionale, me ne hanno parlato e mi hanno fatto venire l'acquolina sbav

si lo conosco,l un grande formaggio piemontese, non sono sicuro se montanelli, o g. bocca dicevano che non era un formaggio, ma IL formaggio....
buono l'abbinamento con una bella melata di bosco e un vino tipo barbaresco
baccoba - Ven Apr 02, 2010 11:32 am
Oggetto:
al momento mi trovo in toscana a Saturnia precisamente.
ho fatto una corsa sulle colline e le fioriture mi sembrano piu' avanti di almeno 10 giorni rispetto alla Romagna, dove siamo nel pieno della fioritura del pesco (da noi moooolto abbondante) mentre qui nel grossetano di alberi da frutto ce ne sono pochi, ma le acacie hanno gia' delle belle foglie pronunciate, i fiori arriveranno fra un 20 giorni, forse meno.
In zona e' pieno di castagni, immagino che qui la produzione di questo miele sia abbondante, il tarassaco poi non manca di certo.

La scorsa settimana invece ero in Svizzera sulle alpi e ho visto molti apiari mobili, con arnie contenute all'interno di casette di legno a misura d'uomo (le arnie avevano l'apertura verso l'esterno ma erano contenute dentro la casa).
Queste case di legno alcune e rano appoggiate su carrelli rimochiabili, cosi per il nomadismo non si devono caricare e scaricare le arnie, basta spostare il carrello.
ho fatto delle foto, magari ve le faccio vedere. Ah, in quelle zone siamo ancora in pieno inverno, dove non c'e' la neve non ho comunque visto 1 fiore che sia 1!
Confused
sapiens - Ven Apr 02, 2010 10:39 pm
Oggetto:
Trascrivo dal mio vecchio libro alcuni dati di produzioni per ettaro di kili di miele per tipo di pianta.

erba medica 25-270
lavanda 50
melissa 150
melitoto 130-500
menta 150-200
origano 75
pesco 10-35
pero 10-15
pruno domestico 50-60
robinai pseud. 1000
rovo 20
salvia 600-900
tamarice 25
tiglio 800-1000
timo 400
trifoglio pratense 10-25

inutile considerare ilcarattere indicativo della tabella, molto dipende dalle condizioni in cui si trovano. Comu nque da un'idea delle diversità.

Ciao
davidesv - Ven Apr 02, 2010 11:23 pm
Oggetto:
Tarassaco classe IV (100-200 Kg/Ha)
margherita - Ven Apr 02, 2010 11:30 pm
Oggetto:
davidesv ha scritto:
Oggi ho visto che i ciliegi vicini all'apiario abbozzano le gemme... si stanno preparando a sbocciare. Aspetta le belle giornate.. e la domanda è: ma quando arrivano le belle giornate?!?!?!? Qui piove 1 giorno su 3.. Da domani (Venerdì 2/04) riprende la nuvolosità sino a Domenica.
Se continua a piovere il ciliegio tarderà penso di una settimana rispetto l'anno scorso (2/3 Aprile)
Se sapete il numero di telefono della Primavera, prego di chiamarla e dirle di arrivare Crying or Very sad


Qua da me pare sia quasi arrivata. I ciliegi e i mandorli son tutti fioriti e i prati straripano di fiori (veronica ranuncoli un pò di tarassaco e un sacco di fiorellini meravigliosi di cui non sò il nome). Le api inoltre stanno apprezzando molto le camelie e le siepi di ramerino che in questa zona sono molto in voga.

Però un pò continua a piovere... Exclamation
Franz - Ven Apr 09, 2010 9:56 pm
Oggetto:
Domanda da un milione di euro.

Ho un terreno distante circa 20 mt da un bel gruppetto di acace, saranno 20 piante di medie dimensione (diametro di circa 20 cm alla base), alcune più grosse ma poche e varie piccole. Quante casse potrei portarvi? (2-3)
Quanti kg potrebbero produrre, sperando nel bel tempo? Shocked Confused
sapiens - Ven Apr 09, 2010 10:10 pm
Oggetto:
Facciamo 4 conti terra terra........... gulp ....senza tante pretese....

Se un ettaro (10000 mq) producono 1000 kg di miele (circa)....... ohhhh

Mettiamo che le piante siano a 6 metri l'una dall'altra =36 mq per pianta...... indeciso

10000mq=277 piante........... maestrino

1000/277=3,6 kg di miele per pianta CONFUSED (parliamo di piante grossette?)

20 piante *3,6= 72 kg.

Un melario sono 15 kg?

72/15=4,8 melari

Penso che quattro arnie bastino.

(anche se a occhio mi sembrano tante.....a voi noo?
Gioacchino - Sab Apr 10, 2010 1:48 am
Oggetto:
Si ma devi considerare le arnie dei vicini, mica sono solo le tue api che vanno su quegli alberi, poi bisogna vedere in che condizioni sono le piante in questione e quindi quanto nettare riescono a dare i fiori nella realtà (può essere meno o anche di più)
raffo - Sab Apr 10, 2010 3:11 am
Oggetto:
Scusa ma oltre a quelle 20 piante per i 3 Km intorno c'è solo asfalto e cemento?
masko77 - Sab Apr 10, 2010 7:56 am
Oggetto:
e poi 6 metri per 6 mi sembra eccessivo, io direi più un 3 * 3
Franz - Sab Apr 10, 2010 9:06 am
Oggetto:
raffo ha scritto:
Scusa ma oltre a quelle 20 piante per i 3 Km intorno c'è solo asfalto e cemento?


Sono al di sotto di una vasta pineta in mezzo ad un bosco di querce.
Franz - Mar Apr 13, 2010 9:56 pm
Oggetto:
Ma voi come vi regolate per stabilire con una certa attendibilità la data di inizio della fioritura dell'acacia?
Io ho notato che quest'anno alcune piante sono in anticipo di 6-7 giorni rispetto allo scorso anno e quindi ho supposto che anche l'acacia possa avere questo anticipo, mah...
masko77 - Mar Apr 13, 2010 10:59 pm
Oggetto:
un apicoltore questa sera mi ha detto che in teoria fra 10 giorni nella nostra zona (colli euganei Padova) inizia a fiorire l'acacia...

Siamo in anticipo secondo voi ? Confused
stefanoada - Mer Apr 14, 2010 9:46 am
Oggetto:
secondo me, non siamo in anticipo, anzi, siamo in ritardo, secondo me l'acacia in pianura padana fiorisce verso il primo maggio, dalle mie parti (250 mt) verso il 4-5.

ieri guardavo gli acaci di fronte a casa mia e non hanno neanche le foglie, si vedono solo delle gemmine.
sapiens - Mer Apr 14, 2010 12:04 pm
Oggetto:
Io guardo le foto degli anni precedenti. Anche secondo me siamo in ritardo rispetto all'anno scorso. In più fa ancora freddo(l'altro giorno zero gradi e nelle ultime notti 2-3 gradi freddo ) e la vegetazione stenta a crescere, ogni giorno si accumula ritardo dorme . Finchè non farà caldo di notte sarà così.

ciao
davidesv - Mer Apr 14, 2010 1:20 pm
Oggetto:
Non ricordo a metà di Aprile dell'anno scorso in quale condizione era l'acacia, ma ora vedo gia le foglioline ( livello mare ). Dal mio apiario è un po piu indietro.
L'anno scorso la fioritura è avvenuta il 1°Maggio... altro che festa dei lavoratori, loro si sono fatte il mazzo...eheheh
raffo - Mer Apr 14, 2010 1:31 pm
Oggetto:
cacchio beati voi... da me è fiorito UN albicocco (l'unico che c'è prtchè è riparato da un muro a secco) per il resto ZERO! Ieri sera ho visto che la fioritura del prugnolo selvatico (Prunus spinosa) la prima fioritura apisticamente interessante è arrivata 750 metri slm quindi arriverà da me 1000 metri slm fra una settimana 10 gg al massimo.
per l'acacia se ne parla a giugno
sapiens - Mer Apr 14, 2010 2:18 pm
Oggetto:
Shocked
Gioacchino - Mer Apr 14, 2010 2:37 pm
Oggetto:
A dire il vero qua in Sicilia la stagione mi sembra anche troppo anticipata, oggi ho visto un eucalipto con alcuni fiori. Se continua così finisce che a giugno già non c'è più un fiore (speriamoe stia sbagliando)
Franz - Mer Apr 14, 2010 9:23 pm
Oggetto:
Qui da me l'acacia va da 550 fin verso i 650 mt. L'anno scorso è fiorita l'11 maggio, quest'anno se i miei calcoli sono giusti dovrebbe fiorire tra il 6 e l'8 maggio. Cmq hanno delle foglioline di circa 0,5 cm...vedremo
baccoba - Mer Apr 14, 2010 11:35 pm
Oggetto:
le acacie che ho vicino alle arnie hanno gia' le foglie molto sviluppate e si notano i "grappoli" di fiori, ancora piccolissimi e verdi, comunque mancano 10 giorni secondo me, 25 aprile quindi. spostandosi verso l'appennino le acacie hanno le foglie piccolissime, si vedono appena, una settimana circa di differenza rispetto alla pianura dove vivo io.
fra di voi c'e' chi fa nomadismo sulla stessa fioritura?
io vorrei spostare le arnie sull'appennino quando qui sta per sfiorire l'acacia cosi da avere un raccolto molto piu' prolungato, circa 3 settimane credo, forse piu'. c'e' che pratica questo tipo di nomadismo?
marco - Sab Apr 17, 2010 10:19 am
Oggetto:
ciao a tutti,qualcuno sa darmi informazioni sul periodo di fioritura dell'acacia dalle parti di Bagnasco-Garessio ?
stefanoada - Sab Apr 17, 2010 12:30 pm
Oggetto:
non pretenderai che tu tutti sappiano dov'è Bagnasco -Garessio Confused

ti posso dire che secon do me quest'anno siamo indietro come la messa cantata, dalle mie parti presumo (ma non ho la sfera di cristallo) andremo verso il 10 di maggio
sapiens - Sab Apr 17, 2010 12:50 pm
Oggetto:
tenuto conto che continua a fare freddo.

a proposito coffee ......non mi riesce di completare la frase di stefano uh

Citazione:
" soccia che primavera di me...."


.....io un'idea ce l'avre,i ma non mi corrispondono i puntini indeciso
stefanoada - Sab Apr 17, 2010 4:11 pm
Oggetto:
era "mera angoscia a riguardo di questo maltempo"

adesso, magari ci si mette anche la nube di fumo islandese......

fumo del vulcano..... cosa avete capito Twisted Evil
Franz - Dom Apr 18, 2010 9:32 am
Oggetto:
Qui 3 giorni fa ho visto il primo fiore sul melo sotto casa, in anticipo di circa 6 giorni rispetto allo scorso anno.
baccoba - Lun Apr 26, 2010 10:29 am
Oggetto:
oggi ho guardato da vicino i fiori di acacia vicino a casa, si inizia a vedere il bianco pronto a sbocciare, direi puntuale. Sabato 1 Maggio credo che i primi fiori di acacia vedranno la luce, la vera esplosione di fioritura arrivera' dopo qualche giorno.
admin site - Mar Apr 27, 2010 12:10 pm
Oggetto:
Sapiens è ora di aggiornare vecchio
Quanto è il ritardo ora rispetto allo scorso anno? Confused
Ed intanto con una previsione del genere riuscire a tenere nelle casse le regine sarà lavoro duro Crying or Very sad

Previsioni sperimentali.

Fino al 30 aprile bel tempo ovunque (vedi
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
)

Il giorno 1 maggio bello e soleggiato al Centrosud, nubi in aumento al Nord, qualche rovescio nel pomeriggio sulle Alpi e nella sera anche sul Piemonte.

Tra domenica 2 e lunedì 3 maggio piogge su quasi tutto il Centronord; bello e soleggiato al Sud.

Il giorno 4 maggio ancora tempo molto instabile al Centronord; peggiora anche al Sud.

Dal 5 maggio al 10 maggio tempo instabile su tutta la penisola, ma in particolar modo al Centronord, con rovesci specie nelle ore pomeridiane e temperature sotto alla media al Nord.

Temporaneo crolle delle temperature intorno al 4-7 maggio ma poi temperature in risalita.

© Mario Giuliacci 27.4.2010
margherita - Mar Apr 27, 2010 12:58 pm
Oggetto:
Quà da me l'acacia ha ancora delle foglie minuscole...
sapiens - Mar Apr 27, 2010 2:37 pm
Oggetto:
Citazione:

Sapiens è ora di aggiornare


Ci sentiamo stasera! Smile
sapiens - Mar Apr 27, 2010 11:16 pm
Oggetto:
Da me le robinie sono per la maggior parte così

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


alcune così

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



poi c'è sempre il crumiro


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


dell'anno scorso ho una foto del 3 maggio con le robinie in piena fioritura.

Per me un ritardo di 5 giorni c'è.
norge83 - Mer Apr 28, 2010 12:34 am
Oggetto:
qua a bergamo le robinie non hanno menneno le foglie frusta

lannoscorso sono fiorite il 16 maggio speriamo passi il brutto tempo Smile
davidesv - Mer Apr 28, 2010 8:34 am
Oggetto:
Aggiornamento odierno.

A Vado Ligure (0 mtr. s.l.m ) la Robinia comincia a fiorire ( si vedono i primi fiori.

Saluti
Davide
baccoba - Mer Apr 28, 2010 10:23 am
Oggetto:
oggi a 10km da casa mia ho visto un acacia in fiore, quelle che ho intorno a casa aspetteranno ancora qualche giorno, direi il 1 maggio.

le pessime previsioni per i primi 10 giorni di maggio mi mettono un po di ansia, vedremo. paura paura paura paura paura paura paura paura paura paura paura paura paura
raffo - Mer Apr 28, 2010 10:29 am
Oggetto:
Aggiornamento dai monti
è fiorito da qualche giorno il prunus spinosa e i fruttiferi precoci nei campi si vede qualche fiore di tarassaco ma la piena fioritura è prevista fra 10 giorni, dell'acacia non parliamone neanche!
le api sono MOSTRUOSAMENTE indietro diciamo che ad oggi hanno uno sviluppo che normalmente dovrebbero avere a metà marzo. mi sa che il tarassaco me lo scordo ma dovrei arrivare bene su acacia e millefiori.
br1x1 - Mer Apr 28, 2010 12:30 pm
Oggetto:
raffo ha scritto:

le api sono MOSTRUOSAMENTE indietro diciamo che ad oggi hanno uno sviluppo che normalmente dovrebbero avere a metà marzo. mi sa che il tarassaco me lo scordo ma dovrei arrivare bene su acacia e millefiori.

Ciao raffo, scusa la mia curiosità ma cosa intendi con mostruosamente indietro?
Ovviamente intendo in termini di covata presente.
Da noi la maggior parte delle famiglie sono prossime ai 7 favi di covata che indicano inserimento melario.
Certo le previsioni meteo non sono il massimo ma al momento siamo pronti.
Quì come stagione siamo ancora almeno una settimana indietro rispetto lo scorso anno.
Come diceva norge da noi le acacie non hanno nemmeno le foglie Shocked
raffo - Mer Apr 28, 2010 12:37 pm
Oggetto:
intendo che ad oggi invece di essere mediamente su 7 di covata sono mediamente su 4 la situazione che negli anni precedenti trovavo a metà marzo non a fine aprile
br1x1 - Mer Apr 28, 2010 1:53 pm
Oggetto:
Capito! Sad
Vabbuo intanto ti faccio i miei auguri che si riprendano alla svelta.
raffo - Gio Apr 29, 2010 12:25 am
Oggetto:
grazie comunque a 1000 metri cistà che ogni tanto vada così
sapiens - Ven Apr 30, 2010 7:41 pm
Oggetto:
Cominciano a vedersi dei fiori di acacia. pazzo Con il caldo che c'è, 27 gr., le robinie hanno accelerato. pazzo La t. dovrebbe comunque abbassarsi. Neutral

Qualcuno si starà chiedendo, ma perchè si preoccupa tanto delle robinie, quando fioriranno, fioriranno......(adesso poi che gli è scappato lo sciame.... doh )

Sono sicuro che morite dalla volgia di sapere perchè? ok .....................come no! CONFUSED .....non ve ne importa niente? CONFUSED .........pensavo che.........ah, proprio niente.....allora io vado......le do la mano......non da la mano........come siete umani voi Sad
sapiens - Sab Mag 01, 2010 9:49 pm
Oggetto:
mai vista una tal progressione nella fioritura delle robinie. Ora le piante sono tutte bianche, non al massimo. Shocked
masko77 - Dom Mag 02, 2010 12:01 am
Oggetto:
caspiterina, anche da ma oggi hanno iniziato a fiorire ma solo nei colli lato sud. quello che mi fa arrabbiare è il brutto tempo che arrivera nei prossimi giorni, ehm domani e per ben 2 settimane. addio acacia. Crying or Very sad
caesar - Dom Mag 02, 2010 1:48 am
Oggetto:
da me in piemonte nord l' acacia non è ancora fiorita...
Franz - Dom Mag 02, 2010 10:13 am
Oggetto:
Qui hanno i "fiori" compresi tra 1 e 2 cm. Ci vorrà ancora del tempo per la fioritura, ma non so quanto.
margherita - Dom Mag 02, 2010 6:59 pm
Oggetto:
Io spero che rallentino perchè come ha detto masko ci attendono 2 settimane di maltempo... Sad
theflightofthebumblebee - Dom Mag 02, 2010 9:06 pm
Oggetto:
Quì da me l'acaca ha messo le foglie adesso ma dei fiori ancora non se ne parla.
Vi faccio una domanda:
Ma è possibile che quì intorno ai 500m slm le api di due famiglie abbiano già riempito i melari?
Erano telaini già costruiti, ma mi sembra strano che abbiano fatto così presto?
E che faccio li smielo o alzo e ne inserisco un'altro?
Ciao
Franz - Dom Mag 02, 2010 9:10 pm
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Quì da me l'acaca ha messo le foglie adesso ma dei fiori ancora non se ne parla.
Vi faccio una domanda:
Ma è possibile che quì intorno ai 500m slm le api di due famiglie abbiano già riempito i melari?
Erano telaini già costruiti, ma mi sembra strano che abbiano fatto così presto?
E che faccio li smielo o alzo e ne inserisco un'altro?
Ciao


Io ne inserirei un altro sotto, tanto per l'acacia ci vorrà ancora del tempo, quindi..
theflightofthebumblebee - Dom Mag 02, 2010 10:09 pm
Oggetto:
Ciao Franz
Il mio timore era che per portare Acacia in grandi quantità, svuotassero il melario già colmo trasportando il miele, millefiori\frutti nel nido.
Il miele di Acacia non è molto "ricco" e le api lo sanno!
Di solito dove c'è molta Acacia 2 melari li fanno comodamente per quello mi domandavo se forse era meglio toglierlo, smielarlo e ridarlo!!

Franz ma la frase che hai sotto è parte di una canzone, mi pare "fratello sole sorella luna" o mi sbaglio?
admin site - Lun Mag 03, 2010 9:21 am
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Ciao Franz
Il mio timore era che per portare Acacia in grandi quantità, svuotassero il melario già colmo trasportando il miele, millefiori\frutti nel nido.
Il miele di Acacia non è molto "ricco" e le api lo sanno!


questa dove l'hai sentita? Le api ne vanno talmente pazze che intasano di acacia pure il nido altro che liberare il melario......
admin site - Lun Mag 03, 2010 9:44 am
Oggetto:
Da me in pianura l'acacia è ora pienamente fiorita. Ieri 2 maggio sono salito a Parma dove porto le arnie per il nomadismo e la situazione è come sempre particolarmente complicata. Mentre alcune stanno aprendo i fiori almeno il 90% delle altre è ancora indietro di almeno una settimana. Non so se portarle adesso su rischiando che inizino la raccolta non sull'acacia o aspettare ancora rischiando di perdere una prima "buttata". Intanto le previsioni vedono variabile fino al 15 frusta
davidesv - Lun Mag 03, 2010 11:46 am
Oggetto:
Consideriamo sempre il Potenziale nettarifero di ogni fioritura :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


e poi vedere la scheda tecnica della acacia
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Franz - Lun Mag 03, 2010 2:27 pm
Oggetto:
Oggi ho visto i primi fiori di acacia (non più di una decina) a quota 450 mt, quindi nel giro di 7-10 gg dovrebbe fiorire anche qui da me. Tempo permettendo.

admin site ha scritto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Ciao Franz
Il mio timore era che per portare Acacia in grandi quantità, svuotassero il melario già colmo trasportando il miele, millefiori\frutti nel nido.
Il miele di Acacia non è molto "ricco" e le api lo sanno!


questa dove l'hai sentita? Le api ne vanno talmente pazze che intasano di acacia pure il nido altro che liberare il melario......


E' anche il testo di una canzone, ma si rifà ad un testo scritto da San Francesco ed io a questo mi sono riferito. ciao
theflightofthebumblebee - Lun Mag 03, 2010 11:20 pm
Oggetto:
Citazione:
questa dove l'hai sentita? Le api ne vanno talmente pazze che intasano di acacia pure il nido altro che liberare il melario

Dici che sbaglio?
Forse confondo quello che è il "valore" per l'essere umano con quello delle api?
Sapevo che le api ne vanno pazze e ne escono un pò pazze ma forse consideravo il valore nutritivo per noi umani e lo correlavo alle api!
Mi pareva di aver letto che come valore nutritivo ed altre particolarità, il miele di acacia fosse più scarso di altri in genere, ma sicuramente mi sbaglio e non è così per le api!!
Ok ho capito che forse è meglio che mi rileggo qualcosa in proposito!!
Ciao

Citazione:
E' anche il testo di una canzone, ma si rifà ad un testo scritto da San Francesco ed io a questo mi sono riferito

Ciao Franz, Qual'è il testo scritto da San Francesco, il Cantico delle creature?
baccoba - Mar Mag 04, 2010 7:51 am
Oggetto:
Il miele di acacia e' probabilmente avaro di aromi, profumi, gusto, ma per noi sportivi e' quello piu' indicato perche' contiene la piu' alta percentuale di fruttosio ed e' anche comodo perche' non cristallizza e lo puoi portare con te in bici anche in inverno!
Franz - Mar Mag 04, 2010 9:25 am
Oggetto:
theflightofthebumblebee ha scritto:
Citazione:
questa dove l'hai sentita? Le api ne vanno talmente pazze che intasano di acacia pure il nido altro che liberare il melario

Dici che sbaglio?
Forse confondo quello che è il "valore" per l'essere umano con quello delle api?
Sapevo che le api ne vanno pazze e ne escono un pò pazze ma forse consideravo il valore nutritivo per noi umani e lo correlavo alle api!
Mi pareva di aver letto che come valore nutritivo ed altre particolarità, il miele di acacia fosse più scarso di altri in genere, ma sicuramente mi sbaglio e non è così per le api!!
Ok ho capito che forse è meglio che mi rileggo qualcosa in proposito!!
Ciao

Citazione:
E' anche il testo di una canzone, ma si rifà ad un testo scritto da San Francesco ed io a questo mi sono riferito

Ciao Franz, Qual'è il testo scritto da San Francesco, il Cantico delle creature?


No, non è il Cantico delle creature. ti potrei riportare il testo, ma non il titolo e a dire il vero non sono neanche così sicuro che l'abbia scritto San Francesco.

@ Cmq a me il miele di acacia piace molto poco, preferisco il millefiori.
Franz - Mar Mag 04, 2010 10:21 pm
Oggetto:
Ma voi come vi regolate con la scellatura ogni 8 gg con questo tempo che non accenna a cambiare?
Andate anche con il brutto tempo o aspettate che ci sia una giornata adatta per una visita interna sperando che non sciamino. frusta Confused
admin site - Mer Mag 05, 2010 7:46 am
Oggetto:
Franz ha scritto:
Ma voi come vi regolate con la scellatura ogni 8 gg con questo tempo che non accenna a cambiare?
Andate anche con il brutto tempo o aspettate che ci sia una giornata adatta per una visita interna sperando che non sciamino. frusta Confused



8 giorni mi paiono tantini, io le programmo ogni 7, poi un occhio maniacale alle previsioni del tempo. Se le api sono in piena febbre e c'è il rischio di 3/4 giorni di pioggia l'intervallo può essere anche di soli 5 giorni.
Franz - Mer Mag 05, 2010 8:58 am
Oggetto:
Io sto andando ogni giovedì, ma qui sta piovendo e pioverà!!! frusta
non potrò andarci se non sotto l'acqua, mah vedremo
baccoba - Mer Mag 05, 2010 3:29 pm
Oggetto:
ha smesso di piovere da 20 minuti, ha fatto un bell'acquazzone e le api sono gia' al lavoro nonostante il cielo sia grigio peggio che a novembre.
una bella sorpresa!
dovrei prendere esempio da loro e inforcare la bici per un bell'allenamento ma ho troppa paura di prendere un temporale vecchio
Franz - Mer Mag 05, 2010 8:01 pm
Oggetto:
Da me nel giro di 4 giorni hanno intasato i nidi di miele e l'acacia ancora non parte (manca poco), da dove prendono il nettare così abbondante? io ho notato che in questa settimana è fiorito il Carpino, abbastanza presente in zona. Produce nettare??
Franz - Gio Mag 06, 2010 7:55 pm
Oggetto:
Diversamente dalla mia previsone si vedono alcune piante (poche per la verità) con dei fiori che tendono al bianco, ma ancora non sono aperti tranne che in una. Questo vicino casa mia non ancora nella zona di "pertinenza delle mie api", ma più o meno siamo li. Quindi anticipo di circa 6 giorni più o meno rispettato.
GIOVANNI76 - Ven Mag 07, 2010 9:53 am
Oggetto:
Io sono molto preoccupato , l'acacia sta iniziando la fioritura e il mal tempo persiste!!
Previsoni meteo da paura fino al 20.
baccoba - Ven Mag 07, 2010 10:29 am
Oggetto:
Qui l'80% dei fiori di acacia è già caduto a terra, fra pioggia e vento le api sono anche scese dal melario!
raffo - Ven Mag 07, 2010 10:42 am
Oggetto:
baccoba ha scritto:
sono anche scese dal melario!


Ciao bacco come va? fammi capire hai aperto e hai trovato il melario praticamente deserto? oppure hanno solo portato il miele nel nido
baccoba - Ven Mag 07, 2010 4:54 pm
Oggetto:
ho solo sollevato il coperchio di lamiera e grazie al coprifavo trasparente ho visto che sul melario ci sono molte meno api rispetto ai giorni precedenti, non ho fatto altro quindi la mia e solo una valutazione visiva, spero che un po di miele dentro ai telaini ci sia!
norge83 - Ven Mag 07, 2010 6:20 pm
Oggetto:
da noi previsione per la fioritura dell acacia verso il 18--19 maggio sono gia con le dita incrociate per il tempo Shocked
davidesv - Ven Mag 07, 2010 9:25 pm
Oggetto:
Qui l'acacia è fiorita piu o meno. Per i prossimi giorni non si ci aspetta nulla di buono lato meteo.

In questi giorni abbiamo piantato la Phacelia. Pianta ad altissimo potenz. nettarifero.
Qualcuno ha esperienza al riguardo?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

theflightofthebumblebee - Ven Mag 07, 2010 9:57 pm
Oggetto:
Ciao Davidesv, posso chiederti dove hai trovato i semi?
Mi piacerebbe piantarne un pò per il luglio\agosto prossimo!
Nb
Io ho contattato una ditta del Bolognese ma dopo una grande disponibilità iniziale, sono scomparsi, forse perchè ho rivelato che di semi ne volevo solo 10 kg?!! Mah!!
Forse ho sbagliato qualcosa, ma se la trovassi la acquisterei, in fondo sono ancora in tempo a seminarla!!!
davidesv - Ven Mag 07, 2010 11:19 pm
Oggetto:
Ciao Marco TFTHB,

il mio socio ha comprato i semi da una ditta proprio di Bologna. Puoi se vuoi ti dico il nome. Beh c'è da dire che siamo clienti affezionati Smile
baccoba - Sab Mag 08, 2010 12:57 am
Oggetto:
io la Facelia l'ho comprata qui:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
pero' in piccole quantita' (busta da 100gr)
theflightofthebumblebee - Sab Mag 08, 2010 10:32 am
Oggetto:
Salve ragazzi, la ditta di Bologna sarà la stessa? Davidesv puoi dirmi il nome, anche per mp se pensi sia meglio!
Sicuramente hò sbagliato io, magari ho proprio sbagliato indirizzo, anche se la prima mail ha avuto buon esito, perciò mi pare difficile.
Ma voi ne acquistate molto di più di 10 kg magari anche di altri tipi? Pensi siano un po pochi?
Comunqua se và male ripiegherò sull'altra ditta che, ho visto, vende anche quantità sfuse Grazie Baccoba!
Ciao
davidesv - Sab Mag 08, 2010 5:38 pm
Oggetto:
Marco, THTTB Ti faccio parlare con il mio socio... Ti mando il suo indirizzo mail via MP
Alekos - Dom Mag 09, 2010 11:11 am
Oggetto:
Ciao a tutti,
sono anche io alla ricerca di semi di Phacelia.
Qualcuno puo darmi qualche contatto di ditte che li vendono?
(io vivo a Bologna)

grazie a chi mi risponderà
Albertone - Mer Mag 12, 2010 11:28 pm
Oggetto:
Ho intenzione di piantumare una bella siepe a confine del mio fondo agricolo, mi farebbe piacere che fosse utile per l'alimentazione delle mie api, cosa mi consigliate ??? il ligustro e' nettarifero ??? e il salice??
Grazie
Alberto

Confused Wink
caesar - Gio Mag 13, 2010 8:38 am
Oggetto:
si il ligustro va benissimo... ma anche il Viburno... e se il tuo clima lo permette per far siepi il rosmarino!
Albertone - Gio Mag 13, 2010 6:26 pm
Oggetto:
Grazie caesar, sai dove posso approvigionarmi di queste piante?
Mi servono piante per allestire una siepe di 300 metri. Mi hanno consigliato il Salice, costa poco ed e' utile in primavera.
Alberto Smile
admin site - Gio Mag 13, 2010 6:31 pm
Oggetto:
Io pianterei salice tutta la vita. Il problema è sempre la ripresa primaverile e l'invernamento quindi o una pianta che dia ai primi caldi o in autunno, durante la stagione dei raccolti tutti i santi aiutano..........
Albertone - Gio Mag 13, 2010 10:58 pm
Oggetto:
Per quanto riguarda il clima ti dico subito di no, quest'ultimo inverno (-15 °C) mi ha fregato l'alloro e 5 ulivi di piccola dimensione, pertanto il rosmarino sarebbe un azzardo.
Alberto Wink
Albertone - Gio Mag 13, 2010 11:06 pm
Oggetto:
Qualcuno mi sa' dire se sono disponibili semi raccolti su aree definite "prati stabili", intendo corpo forestale e giu di li ...... il problema e che un terreno di mia proprieta e' stato coltivato a mais per anni, ora che sono rientrato in disponibilità, pertanto voglio seminarci qualcosa di utile per l'abiente.
Alberto

Confused Confused Confused
caesar - Ven Mag 14, 2010 11:40 am
Oggetto:
Albertone ha scritto:
Grazie caesar, sai dove posso approvigionarmi di queste piante?
Mi servono piante per allestire una siepe di 300 metri. Mi hanno consigliato il Salice, costa poco ed e' utile in primavera.
Alberto Smile


io abito in Piemonte.. e il corpo forestale su domanda gratuita ti fornisce le piantine massime mi sembra con un max di 300 piantine...

io ho ordinato 80 viburni, 20 ligustri, 20 prugnoli, 10 castagni TUTTO GRATIS

ti forniscono anche piantine da frutto ma sono le versione rustiche e selvatiche na del tuo bosco ma x le api l' ideale...

devi cercare sul sito della tua regione

in piemonte è questo x esempio:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Albertone - Ven Mag 14, 2010 7:51 pm
Oggetto:
Grazie a tutti siete insostituibili.
Alberto
Silvia Marchiol - Lun Mag 17, 2010 7:50 pm
Oggetto:
Qui è fiorita l'acacia e il sambuco. Ho posato il primo melario sull'arnia "buona" (che oggi era uno spettacolo di larve e covata opercolata), se si sbrigano a costruire i telaini... se smette di piovere... se accettano la regina nell'altra famiglia...
SimonE - Lun Mag 17, 2010 7:54 pm
Oggetto:
bella la vita dell'agricoltore e dell'apicoltore......TUTTO se, ma forse, dipende Mr. Green
raffo - Lun Giu 07, 2010 12:09 pm
Oggetto:
Finalmente anche da me è fiorita l'acacia....
con una settimana di ritardo rispetto alla media
margherita - Lun Giu 07, 2010 12:21 pm
Oggetto:
beato te, qua è sfiorita ormai da tempo, giusto con la fine del diluvio...le mie api cominciano a guardare i melari adesso...
Silvia Marchiol - Lun Giu 07, 2010 2:16 pm
Oggetto:
Anche qui l'acacia è finita e le "mie" devono ancora costruire i telaini. Almeno c'è il coprifavo trasparente per seguire i lavori di edilizia senza sforzo!
theflightofthebumblebee - Lun Giu 07, 2010 2:18 pm
Oggetto:
great
caesar - Lun Giu 07, 2010 2:25 pm
Oggetto:
all' incirca in media il castagno quando fiorisce? contando il ritardo dell' acacia..
raffo - Lun Giu 07, 2010 2:51 pm
Oggetto:
di solito ultima decade di giugno
stefanoada - Lun Giu 07, 2010 6:19 pm
Oggetto:
dalle mie parti penso manchino 3-4 gg per l'inizio della fioritura, tra 10-12 il massimo.

sbaglio o la fioritura del castagno dura meno di quella dell'acacia?? io ho questa impressione, che in max 10 gg si esaurisca
caesar - Lun Giu 07, 2010 7:13 pm
Oggetto:
perchè da me l' acacia è ancora fiorita, anche se è propio alla fine fine... e quindi nn posso togliere i melari per smelare... spero che aspetti.. quindi penso verso fine mese allora.. speruma
baccoba - Mer Giu 09, 2010 1:29 pm
Oggetto: fioritura castagno
ho i castagni a 550m slm circa, ieri sono passato a vedere lo stato della fioritura che parer mio deve ancora iniziare, ho fatto una foto ad un paio di fiori dell'unica pianta che sembra fiorita, le altre sono piu' indietro.
che dite aspetto ancora qualche giorno per portare su le api o e' ora di muoversi?
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

davidesv - Mer Giu 09, 2010 1:42 pm
Oggetto:
Oggi ho visto che il rovo sta fiorendo sul livello mare
Silvia Marchiol - Mer Giu 09, 2010 2:32 pm
Oggetto:
Qui è iniziata la fioritura del castagno.
caesar - Mer Giu 09, 2010 2:49 pm
Oggetto:
Silvia Marchiol ha scritto:
Qui è iniziata la fioritura del castagno.


dove? Latitudine?
sapiens - Mer Giu 09, 2010 9:36 pm
Oggetto:
Li! applauso
Silvia Marchiol - Gio Giu 10, 2010 1:05 pm
Oggetto:
Torino si trova a 45° 04' nord e la mia borgata 345m s.l.m.
o meglio...
Very Happy il castagno in questione :
latitudine 45à 01' 34,99" N
longitudine 07° 42' 17,80"
altitudine 469,5 m
Very Happy ma ogni tanto si sposta!
robertok58 - Sab Giu 12, 2010 12:30 pm
Oggetto:
baccoba se non hai ancora portato sul castagno fallo perchè la fioritura è imminente. Il castagno non è come l'acacia che fiorisce quasi contemporaneamente, le varie piante fioriscono in modo scalare. Prima a fiorire sono i selvatici e gli ultimi sono i marroni. Molte volte quando finiscono i primi e i fiori secchi cadono già per terra inizia la foiritura degli altri. La fioritura può durare anche un mese a patto che non ci siano colpi di calore che facciano fare una fioritura rapida e allora in 10 gg. tutto finito.
theflightofthebumblebee - Sab Giu 12, 2010 12:44 pm
Oggetto:
Citazione:
ma ogni tanto si sposta!

Una volta l'ho visto anche io uno che si spostava, tanti anni fà, ma l'avevo grossa, ma grossa!!!
Roberto avete molti marroni sù a Mendatica?
Quì ce n'erano intere foreste ma son state tagliate tutte ai primi del 900 per fare il carbone, ed oggi si contano sulle dita, e son tutti privati!!
baccoba - Sab Giu 12, 2010 5:59 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
baccoba se non hai ancora portato sul castagno fallo perchè la fioritura è imminente. Il castagno non è come l'acacia che fiorisce quasi contemporaneamente, le varie piante fioriscono in modo scalare. Prima a fiorire sono i selvatici e gli ultimi sono i marroni. Molte volte quando finiscono i primi e i fiori secchi cadono già per terra inizia la foiritura degli altri. La fioritura può durare anche un mese a patto che non ci siano colpi di calore che facciano fare una fioritura rapida e allora in 10 gg. tutto finito.


Grazie Roberto, ho portato le api sul castagno giovedi notte!
Anche se ho il bosco con i castagni da sempre, vado sempre a far legna all'inizio della primavera, poi vado a prenderla a fine estate e in autunno raccolgo qualche castagno, quindi non conosco bene la fioritura perche' in questo periodo non frequento quella zona...
Mi e' balzato subito all'occhio peroì che c'erano piante molto indietro, quasi senza abbozzi floreali ed altre molto piu' avanti, significa che e' come dici tu e che sara' una fioritura lunga (meteo permettendo). GRAZIE!
caesar - Sab Giu 12, 2010 6:08 pm
Oggetto:
al Nord per tutto Giugno farà variabile quasi tutti i giorni... frequenti precepitazioni.. però nulla di continuo.. un giorno piove al mattino e al pome no, e viceversa il giorno dopo... sperò che ai castagni questo piaccia Sad
robertok58 - Dom Giu 13, 2010 12:41 am
Oggetto:
L'importante è che non faccia caldo eccessivo come l'anno scorso che in 15 gg. sono sfioriti.
stefanoada - Dom Giu 13, 2010 2:05 pm
Oggetto:
ho avuto anch'io l'impressione che il castagno abbia quest'anno una fioritura molto altalenante, con piante già fiorite, e altre indietro, ottima cosa :-))

si preannuncia una fioritura lunga

confermo, anche dalle mie parti l'anno scorso in 10-15 gg il castagno è sfiorito
caesar - Dom Giu 13, 2010 2:43 pm
Oggetto:
stefanoada ha scritto:
ho avuto anch'io l'impressione che il castagno abbia quest'anno una fioritura molto altalenante, con piante già fiorite, e altre indietro, ottima cosa :-))

si preannuncia una fioritura lunga

confermo, anche dalle mie parti l'anno scorso in 10-15 gg il castagno è sfiorito


penso sia dovuto anche dalla infestazione della vespa cinese che ha danneggiato gravente alcune piante ed altre no...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

stefanoada - Dom Giu 13, 2010 5:55 pm
Oggetto:
come voleva dimostrare...temporalone sui castagno in fiore...iniziamo bene :-)) ma lo dicevamo anche per l'Acacio
Silvia Marchiol - Dom Giu 13, 2010 6:00 pm
Oggetto:
Temporalone in contemporanea anche qui!
stefanoada - Dom Giu 13, 2010 6:11 pm
Oggetto:
caesar ha scritto:
stefanoada ha scritto:
ho avuto anch'io l'impressione che il castagno abbia quest'anno una fioritura molto altalenante, con piante già fiorite, e altre indietro, ottima cosa :-))

si preannuncia una fioritura lunga

confermo, anche dalle mie parti l'anno scorso in 10-15 gg il castagno è sfiorito


penso sia dovuto anche dalla infestazione della vespa cinese che ha danneggiato gravente alcune piante ed altre no...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


...mi viene quasi spontaneo dire...."soccia che palle" e visto che sono tra amici, mi lascio andare.....a quando l'arrivo della cavalletta mangia acaci, dello scarabeo divora tarassaci, della mantide ammazza tigli ecc ecc, ma è possibile che ogni anno debba in apicoltura arrivare una nuova piaga.

..vabbè tanto c'è chi legifera che ci tutela... ciapet
robertok58 - Dom Giu 13, 2010 6:38 pm
Oggetto:
Qui da noi in Liguria Occ. niente temporali, il tempo nuvolo e molto umido a Mendatica, l'ideale per le fioriture. Ad Imperia invece sempre un vento forte e noioso, ma qui non c'è castagno, ci sono tigli e agavi fioriti.
caesar - Dom Giu 13, 2010 6:47 pm
Oggetto:
da me (Nord Piemonte 650m) il castagno è cosi..
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
è pieno di fiori pronti ma tutti ben chiusi e verdi
robertok58 - Dom Giu 13, 2010 6:54 pm
Oggetto:
A Mendatica nella valle più bassa si inizia a sentire il profumo inconfondile del castagno anche nel miele, mentre in alta valle iniziano adesso a vedersi gli abozzi dei fiori. Tra qualche giorno i tuoi inizieranno ad aprirsi. Se ogni tanto c'è qualche temporale non è un male perchè i fiori al mattino seguente sono più ricchi di nettare, magari un po' annacquato, ma molto abbondate.
caesar - Gio Giu 17, 2010 12:20 am
Oggetto:
sta continuando a piovere e i fiori dei castagni son ben chiusi... appena finirà sec me si apriranno... spero sabato
caesar - Ven Giu 18, 2010 7:16 pm
Oggetto:
oggi 18/06/2010 finito il brutto tempo i di 3 giorni consecutivi dalle mie parti è fiorito il castagno!!! le api sembrano impazzite... e hanno anche molta sete.. Very Happy
stefanoada - Ven Giu 18, 2010 8:21 pm
Oggetto:
anch'io ho notato che hanno sete, vanno a bere l'acqua delle galline dei conigli, quest'ultimi le lascian0o in pace, mentre le prime cercano di beccarle...se continuano così a luglio faccio solo brodo :-))

che con i tortellini è decisamente un piatto estivo
margherita - Sab Giu 19, 2010 1:06 am
Oggetto:
povere galline, spiegaglielo no.... Mr. Green Mr. Green Mr. Green
stefanoada - Sab Giu 19, 2010 11:18 am
Oggetto:
sai com'è sono galline, ho già provato diverse volte a spiegargli delle cose, tipo dove fare le uova ecc ecc, invece ogni volta che vado a prenderle nel pollario è una caccia al tesoro.

quindi... frusta
stefanoada - Mar Giu 29, 2010 5:05 pm
Oggetto:
oggo ho notato a Rioveggio circa 400 mt slm una piccola seconda fioritura dell'acacia, in alcuni alberi ho visto 4-5 grappoli di fiori appena schiusi...bizzarro come fenomeno, non lo avevo mai notato
robertok58 - Mar Giu 29, 2010 5:38 pm
Oggetto:
Solitamente capita dopo un periodo di siccità quando iniziano i temporali, ma non penso che abbia fatto tutto questo secco da te.
sapiens - Mar Giu 29, 2010 9:06 pm
Oggetto:
Citazione:

oggo ho notato a Rioveggio circa 400 mt slm una piccola seconda fioritura dell'acacia, in alcuni alberi ho visto 4-5 grappoli di fiori appena schiusi...bizzarro come fenomeno, non lo avevo mai notato


se cerchi nel forum la cosa era già stata notata Rolling Eyes .....forse da me!?...mah , non ricordo. Cool
stefanoada - Mer Giu 30, 2010 2:05 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Solitamente capita dopo un periodo di siccità quando iniziano i temporali, ma non penso che abbia fatto tutto questo secco da te.


ma no, ti dico, ha fatto una specie di alluvione i primi di maggio con smottamenti vari, poi non è più cascata una goccia fino al 20-23 giugno, poi da allora gran caldo e secco, anche se , di questi giorni dopo tanta pioggia e ora con il gran sole...porcini e galletti a go go Smile
Anonymous - Mer Giu 30, 2010 2:50 pm
Oggetto:
Da me (800 slm) sta iniziando la fioritura del castagno.
Secondo voi riuscirò a fare un po di miele con la mia nuova famiglia che ormai occupa 9 telaini e le api bottinatrici incessantemente importano nell'arnia. Il castagno rende tanto miele oppure no.
Ciao a tutti
SimonE - Mer Giu 30, 2010 4:30 pm
Oggetto:
un pochino di miele, lo dovresti fare, certo la cosa cambierebbe se tu avessi i mielari già costruiti...
robertok58 - Mer Giu 30, 2010 9:11 pm
Oggetto:
Già SimonE ha ragione, normalmente la fioritura del castagno dura 15-20 gg a seconda della temperatura. Un po' di miele dovresti farlo.
stefanoada allora vedrai che hanno sentito la pioggia e x loro è stata una seconda primavera. Da noi a Mendatica piove invece tutti i giorni. oggi ho messo 1 melario sotto la pioggia e dovevo metterne almeno 4 .. invece speriamo domani.
theflightofthebumblebee - Mer Giu 30, 2010 11:27 pm
Oggetto:
Citazione:
.porcini e galletti a go go

Evvai! Anche quì va abbastanza bene, un po leggeri per il secco ma buoni!!
caesar - Mer Giu 30, 2010 11:40 pm
Oggetto:
da me il castagno è fiorito da 5 giorni e oggi ho dovuto mettere il secondo melario!
robertok58 - Gio Lug 01, 2010 8:07 am
Oggetto:
Bene anche io sto mettendo, tra un temporale e l'altro, alcuni melari per il castagno, anche se qui da noi molti castagni (soprattutto verso valle) sono malati e secchi.
SimonE - Gio Lug 01, 2010 8:46 am
Oggetto:
il problema del castagno purtroppo è anche il Cinipide, altra malattia che creerà dei danni anche all'apicoltura...

comunque dopo il porcini ed il galletto arriva l'ovulo.... e l'insalata. Mr. Green
robertok58 - Gio Lug 01, 2010 9:10 am
Oggetto:
Beato te che puoi andare a funghi, io tra le api, la campagna e i temporali non riesco ma ad andare.
Maniax - Mar Lug 20, 2010 11:06 am
Oggetto:
Da me è appena iniziata la seconda fioritura del ficodindia, le famiglie più forti dovrebbero produrne un po anche se non riesco a capire perchè nella prima settimana di fioritura non li hanno considerati nemmeno, eppure in zona non c'è nient'altro.
dino-dalmaso - Gio Lug 22, 2010 1:47 pm
Oggetto:
Ciao a tutti,
nel giornalino informatore distribuito dall'Associazione apistica di Padova, di cui faccio parte, si parla un gran bene di due piante esotiche che ben si prestano ai nostri climi. Si tratta dell'Hovenia dulcis e dell'Evodia Daniellii. Sono praticamente alberi che fioriscono in piena estate quando le altre fioriture vengono meno. Visto che sono piante facilmente riproducibili usando i corrispondenti semi, sto cercando il modo di recuperarle. Per il momento ho trovato solo la disponibilità della pianta, ma purtroppo costa più di 20E paura
Qualcuno di voi ha qualche notizia che mi possa aiutare nella ricerca?

Grazie Very Happy
alessandro - Gio Lug 22, 2010 3:33 pm
Oggetto:
ciao Dino,
frequentando il corso presso l'associazioni apicoltori della comunità montana ''dall'astico al Brenta''ci sono state descritte le due piante e per pochi euro per chi le voleva si potevano acquistare piantine di Hovenia dulcis alte circa 20 cm.
La associazione ha sede a Breganze(VI) tel.0445 873607
caesar - Gio Lug 22, 2010 9:25 pm
Oggetto:
volevo chiedere.. ho messo a 1000 metri un arnia in valsesia (piemonte)... da li partono molto spioventi montagna e sopra mi hanno detto che ci sono molti rododendri... oltre che i prati sono pieni di fiori.

fino a quando posso tenerla li?

ho visto che alcuni grosso apicoltori le hanno portate via questa settimana, e altri le porteranno via tra 7-10 giorni ma loro lo fanno anche per seguire le fioriture in pianura (melata ecc)
dino-dalmaso - Ven Lug 23, 2010 9:16 am
Oggetto:
Grazie Alessandro, ok

mi metterò senz'altro in contatto con l'associazione sperando che siano ancora forniti di piantine o che mi sappiano dare qualche informazione su come reperirle.
garzie ancora, Dino. cheer
raffo - Ven Lug 23, 2010 9:49 am
Oggetto:
caesar ha scritto:
fino a quando posso tenerla li?


puoi lasciarle fin che vuoi le mie ci vivono stabilmente a 1000 metri
Xirix - Lun Ago 02, 2010 5:32 pm
Oggetto:
ciao a tutti chiedo perdono se non sto a leggere tutte le 13 pagine indietro... magari la risposta è stata gia data... chiedo agli apicoltori della mia zona... Gallarate, Busto arsizio, Legnano... in generale provincia di Varese sud o Milano nord (verso il piemonte) che fioriture ci sono dalle nostre parti in agosto e settembre? le più importanti (ovviamente non prima di agosto e settembre) sono acacia, castagno e tiglio... e poi? grazie a tutti in anticipo...
Maniax - Sab Ago 14, 2010 4:55 pm
Oggetto:
Sono in piena fioritura dell'asparago
aggiungo una grande fioritura, sarà che prima non ci facevo caso ma quest'anno è sicuramente una buona fioritura soprattutto se si considera che di sti tempi si può dire che non c'è altro.
La cosa curiosa è che il bottinamento avviene solo di mattina, i primi giorni non riuscivo a capire il perché di tanta attività alle 6.00, ho pensato subito ad un saccheggio in atto, ma fatto il giro delle arnie era tutto ok.
Solo dopo qualche mattina, passando vicino ad una pianta di asparago, ho visto le mie care apette al lavoro, la cosa strana è che appena dopo che spunta il sole, verso le 9.00, non si vede più un'ape a bottinare.
Vedremo se produrranno un po di miele.
sapiens - Mar Ago 17, 2010 12:26 am
Oggetto:
Citazione:
e poi?


Dalle mie parti (verona) ci sono molti fiori ma non per raccogliere miele (penso)

edera +
salvia dei prati
achillea +
senape +
piantaggine +
centaurea +
daucus
portulaca
iperucum perforatum

Con il più indico le api viste al lavoro sul fiore
caesar - Mer Ago 18, 2010 8:24 pm
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


volevo chiedere se qualcuno sa che pianta/erba sia questa... fiorellini molto piccoli bianchi a gran numero su erba molta alta che forma cespugli non fitti

le mie api ne stanno andando pazze in questi giorni....
sapiens - Mer Ago 18, 2010 9:52 pm
Oggetto:
Che pianta era?
caesar - Ven Set 24, 2010 11:06 am
Oggetto:
da me sta esplodendo la fioritura dell' edera... però è molto scalare.. quella che infesta alberi è più indietro invece quella per esempio sui muri che riceve più sole è già molto avanti!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


è strapiena d api
robertok58 - Sab Set 25, 2010 9:08 am
Oggetto:
Le fioriture autunnali + o meno importanti servono ad integrare le scorte ed è per questo che sono importanti, non tanto xchè producono miele. L'edera poi viene bottinata molto e produce anche discrete quantità di miele che però cristallizza velocemente ed è difficile da smielare (per chi volesse farlo). Normalmente in questo periodo (in annate normali) le api riescono a finire di riempire i telaini nel nido e xtanto non c'è necessità di nutrire. Fanno eccezione le melate, che a seconda delle temperature e dell'umidità possono produrre grosse quantità di miele (vedi l'anno scorso) tali da portare a smielature inaspettate. Queste però sono eccezioni che dipendono dalla riproduzione in modo massiccio o meno della metcalfa.
sapiens - Sab Set 25, 2010 9:17 am
Oggetto:
Citazione:

volevo chiedere se qualcuno sa che pianta/erba sia questa


Vista così mi sembra l'artemisia.
Silvia Marchiol - Gio Feb 03, 2011 11:11 pm
Oggetto:
Il 2011 parte con buoni auspici: stanno bottinando il nocciolo alla grande!
Kross - Ven Feb 04, 2011 1:27 am
Oggetto:
In seguito a suggerimento di Tonino nel topico 'Tecniche apistiche-Candito!!' ---> l'Arpa pubblica mensilmente un rapporto sui pollini presenti nell'aria, qui il link relativo alla regione Piemonte:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


...magari serve a niente, ma magari no.
Io penso che no. Very Happy
robertok58 - Ven Feb 04, 2011 8:16 am
Oggetto:
Il nocciolo è già in fiore, leggermente in anticipo rispetto altri anni, (il nocciolo produce prevalentemente polline e non nettare) ma attenzione perchè le temperature non molto fredde di questi giorni portano le api ad uscire durante il giorno. Questo causa un maggior consumo di miele. Penso (spero vivamente non sia così) che la primaverà tarderà ad arrivare (il freddo e la neve prima o poi dovranno arrivare - almeno qui da noi) e pertanto occhio alle scorte che si riducono velocemente. Soppesare le arnie ogni 15 giorni è una buona regola in questo periodo. Smile
Silvia Marchiol - Ven Feb 04, 2011 1:19 pm
Oggetto:
Ricevuto! Smile

Tanto per raccontarlo a qualcuno che capisca il mio entusiasmo: ho pesato le casse 15 giorni fa (con la bilancia pesa persone: peso totale meno mio peso) 50 kg l'una!
Ho pesato dopo aver messo un kg di candito perchè ho letto le controindicazioni nel nutrire troppo (spazio per la covata) ma ormai leccavano di gusto e non glielo ho tolto. Oggi alle 11:00 le api uscivano con 4 gradi, è normale?
sapiens - Ven Feb 04, 2011 1:58 pm
Oggetto:
Se c'è il sole si
robertok58 - Ven Feb 04, 2011 2:56 pm
Oggetto:
Ma i 4 gradi erano all'ombra o al sole? Io a Mendatica ho 8 gradi all'ombra, ma ben 23 al sole.
Silvia Marchiol - Ven Feb 04, 2011 2:59 pm
Oggetto:
4 gradi pieno sole e vicino all'apiario.
robertok58 - Ven Feb 04, 2011 3:27 pm
Oggetto:
Che freddo! qui c'erano 4 gradi questa mattina alla 7.
sapiens - Ven Feb 04, 2011 5:32 pm
Oggetto:
L'altra notte -8

stanotte -6
theflightofthebumblebee - Ven Feb 04, 2011 8:43 pm
Oggetto:
Cavolo, quà la notte scende molto ma di giorno sembra già primavera!!
stefanoada - Ven Feb 04, 2011 8:45 pm
Oggetto:
Anche da npi, oggi si stava bene, oramai la neve rimane solo nelle spondine a nord...
Ma dal 15 in alcuni siti, parlano di burian......
Silvia Marchiol - Ven Feb 04, 2011 9:57 pm
Oggetto:
Però al pomeriggio c'erano 11 gradi, mettono bel tempo fino lunedì.
Franz - Sab Feb 05, 2011 9:03 am
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Ma i 4 gradi erano all'ombra o al sole? Io a Mendatica ho 8 gradi all'ombra, ma ben 23 al sole.


Piccola nota, sono appassionato di metereologia. E' impossibile avere 8° all'ombra e 23° al sole. Probabilmente hai messo il termometro proprio esposto ai reggi del sole. Generalmente va schermato. Cmq la differenza tra ombra e sole è minore circa un paio di gradi, poi dipende da tante cose... ok
sapiens - Sab Feb 05, 2011 9:13 am
Oggetto:
Citazione:

Generalmente va schermato


uh Ma se lo schermi....non è più al sole.

O "al sole" ha un significato tecnico diverso e preciso? Neutral
robertok58 - Sab Feb 05, 2011 9:27 am
Oggetto:
Franz io ho detto al sole perchè era proprio in pieno sole. Gli alveari d'altra parte sono in pieno sole. Si' che ci sono altri fattori che intervengono ad abbassare la temperatura quali vento, correnti ed altro, ma al sole la temperatura era quella. Smile
Franz - Sab Feb 05, 2011 6:27 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Citazione:

Generalmente va schermato


uh Ma se lo schermi....non è più al sole.

O "al sole" ha un significato tecnico diverso e preciso? Neutral


Al sole significa che tu misuri la temperatura con il termometro esposto ai raggi del sole, ma non diretti, schermati da un apposito aggeggio chiamato schermo solare, che può essere passivo o anche ventilato, come il mio. Questo secondo le norme a livello mondiale.

[quote="robertok58"]
Citazione:

Franz io ho detto al sole perchè era proprio in pieno sole. Gli alveari d'altra parte sono in pieno sole. Si' che ci sono altri fattori che intervengono ad abbassare la temperatura quali vento, correnti ed altro, ma al sole la temperatura era quella.


Roberto non te la prendere sono io che ho voluto precisare, in quanto è subentrato in me il metereologo mancato doh sbonk Wink
robertok58 - Dom Feb 06, 2011 7:27 pm
Oggetto:
Ma figurati non me la sono mica presa, so benissimo quali sono le regole per una esatta misura delle temperatura ossia stazione meteo in mezzo ad un prato fornita di persianine su 4 lati con all'interno termografo, igrometro, barografo e quant'altro anche perchè anche io ho una certa passione x la meteorologia .. quindi. Ma torniamo a parlare di api x non essere tacciati di essere OT. Ciao
Franz - Dom Feb 06, 2011 7:41 pm
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Ma figurati non me la sono mica presa, so benissimo quali sono le regole per una esatta misura delle temperatura ossia stazione meteo in mezzo ad un prato fornita di persianine su 4 lati con all'interno termografo, igrometro, barografo e quant'altro anche perchè anche io ho una certa passione x la meteorologia .. quindi. Ma torniamo a parlare di api x non essere tacciati di essere OT. Ciao


Allora con il Sapiens siamo in 3 ad avere questa passione. Wink
Riguardo le api... ho la febbre sciamatoria, non vedo l'ora di iniziare e scommetto anche loro. Un altro mesetto... fischia
Silvia Marchiol - Sab Feb 12, 2011 1:38 pm
Oggetto:
Riporto in cima questi post (vedi pag. 4) per SimonE

sapiens ha scritto:
Trascrivo dal mio vecchio libro alcuni dati di produzioni per ettaro di kili di miele per tipo di pianta.

erba medica 25-270
lavanda 50
melissa 150
melitoto 130-500
menta 150-200
origano 75
pesco 10-35
pero 10-15
pruno domestico 50-60
robinai pseud. 1000
rovo 20
salvia 600-900
tamarice 25
tiglio 800-1000
timo 400
trifoglio pratense 10-25


Citazione:
+(cito DavideSV) Tarassaco classe IV (100-200 Kg/Ha)


Citazione:
Facciamo 4 conti terra terra........... ....senza tante pretese....

Se un ettaro (10000 mq) producono 1000 kg di miele (circa).......

Mettiamo che le piante siano a 6 metri l'una dall'altra =36 mq per pianta......

10000mq=277 piante...........

1000/277=3,6 kg di miele per pianta (parliamo di piante grossette?)

20 piante *3,6= 72 kg.

Un melario sono 15 kg?

72/15=4,8 melari

Penso che quattro arnie bastino.

(anche se a occhio mi sembrano tante.....a voi noo?

stefanoada - Sab Feb 12, 2011 2:54 pm
Oggetto:
Il calcolo espresso sopra penso possa valere per un bosco di castagni secolari, ma assolutaente no per l' acacia, un bosco di quest' ultime e' composto da piante al max distanti un metro l' una dall' altre, spesso, da una ceppaia, partono 2-3 piante, un bosco di acacia, nel momento massimo di vegetazione, e' difficile da attraversare.
Silvia Marchiol - Sab Feb 12, 2011 6:18 pm
Oggetto:
Era per far vedere a SimonE come fare i conti in generale e per dargli il dato 1melario=15 chili così partendo dal dato noto "chili per ettaro" ricava il numero di melari che gli interessa. frusta Laughing
paolob44 - Ven Feb 25, 2011 9:37 pm
Oggetto:
Ho avuto dei semi di Evodia daniellii, detta pianta del miele, ho letto che è a crescita abbastanza rapida e potrebbe fiorire dopo tre anni. Qualcuno ha esperienza in merito?

Ho anche un'Hovenia dulcis, che per ora non ha fiorito ma è già un bell'alberello. Anche questa viene descritta come pianta mellifera ed è anche rustica, adatta anche al nord.

Entrambe le piante dovrebbero fiorire in estate, sarebbero interessanti visto che diventano alberi abbastanza grandi.

Paolo
margherita - Ven Feb 25, 2011 10:54 pm
Oggetto:
Ciao Paolo, per caso li hai presi verso Bergamo i semi di Evodia?
La cerco da tempo quella pianta, ma si trovano appunto solamente i semi, ed io con i semi sono una vera imbranata!!! Crying or Very sad
Mi ammuffisce sempre tutto! Embarassed
Se ti riesce di farne qualche piantina mi offro come tua futura cliente!
Ad ogni modo io sapevo che pur essendo a crescita molto rapida (3m in 2 anni) fiorisce solamente dopo 5. E'anche per questo che avrei voluto acquistare la pianta un pò più grandicella...fiorisce a luglio-agosto, quando ormai non c'è più nulla.
La hovenia invece non la conosco...vado a documentarmi! Smile
paolob44 - Ven Feb 25, 2011 11:14 pm
Oggetto:
Non so la provenienza, me li ha portati la mia amica apicultrice, lei ha già qualche piantina.

Per me le semine non sono un problema Wink sono un seminatore incallito, sopratutto di piante insolite, ho un bancale riscaldato in serra in cui nascono dalle piante grasse ai pomodori.

L'Hovenia è una pianta di origine cinese, il picciolo dei frutti ingrossa sembrando un rametto di corallo ed ha il sapore di uvetta secca, i frutticini invece non sono commestibili. E' un albero spoliante, sopporta anche freddi intensi, è anche decorativo.

Da me in estate c'è siccità e poche fioriture, per questo mi interessano queste specie, anche se l'hovenia l'ho piantata per i frutti commestibili, pur essendo più che altro una curiosità.

Paolo
stefanoada - Sab Feb 26, 2011 10:42 am
Oggetto:
Ma siete cosi' sicuri di voler piantare semi di specie non autoctone??
Vi faccio l' esempio dell' Ailanto che se non sbaglio proviene anche lui dalla cina, ha una crescita cosi' rapida e una propagaziome ( polloni) cosi' efficace, che sta soppiantando l' acacia, che a sua volta proviene dall' america che aveva soppiantato il castagno....
Almeno dalle mie parti.....
robertok58 - Sab Feb 26, 2011 11:14 am
Oggetto:
Perchè non piantate la lavanda che molto mellifera anche lei, è rustica e cresce abbastanza velocemente.
margherita - Sab Feb 26, 2011 11:28 am
Oggetto:
La Lavanda ce l'ho già!!!
E continuo a piantarne altra tutti gli anni!
Così come vorrei piantare il meliloto, la facelia, il grano saraceno etc.
Dell'evodia avevo letto su una rivista apistica un'annetto fà. Nell'articolo se ne auspicava la diffusione per via del suo alto potenziale sia dal punto di vista del polline che del nettare, ma soprattutto perchè fiorisce in un periodo in cui nella maggior parte d'italia c'è poco o niente. E poi è molto bella!!!!
Quanto alle contaminazioni, in linea di principio sono d'accordo, ma credo che ormai siano abbastanza inevitabili. E quelle delle piante sono quelle che preferisco. Il povero Ailanto è bistrattato da tutti ma le mie api lo bottinano ed è una delle ultime cose a fiorire. Con l'acacia si contengono a vicenda, quando diventano troppi taglio tutto e brucio! Pensa se non ci avessero portato l'acacia Very Happy !
stefanoada - Sab Feb 26, 2011 11:37 am
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Perchè non piantate la lavanda che molto mellifera anche lei, è rustica e cresce abbastanza velocemente.


Quoto la lavanda e rilancio con il rosmarino che tra l' altro non serve neanche piantare e' molto facile propagarloer talea
robertok58 - Sab Feb 26, 2011 12:08 pm
Oggetto:
Anche il rosmarino è eccellente e fiorisce anche 2 volte l'anno, la salvia e tantissime altre nostre piante sono buone mellifere, facili da coltivare e resistenti ai parassiti.
paolob44 - Sab Feb 26, 2011 3:31 pm
Oggetto:
Io coltivo molto rosmarino nelle scarpate del mio terreno, è rosmarino selvatico proveniente dalla Corsica, per la precisione da Capo Corso dove vado due volte all'anno a pesca con mia moglie.

E' una pianta molto resistente alla siccità, cresce sulle rocce ed è ricadente, non come il rosmarino domestico, fiorisce molto già in inverno, perlomeno qui in Riviera, ora è tutta una macchia di fiori... e di api.

Sul discorso piante autoctone avete già risposto, basta citare l'acacia Mr. Green o altre come la facelia. Vedo che anche la bouganvillea, che qua ricopre i muri e fiorisce quasi tutto l'anno è molto visitata dalle api, ormai anche loro si sono adattate alla globalizzazione Smile

Il discorso Evodia è complementare, si tratta di alberi e non arbusti o erbe, che possono integrare le altre fioriture, ad esempio come filare lungo le coltivazioni di piante mellifere, per questo penso sia interessante.

Paolo
paolob44 - Dom Feb 27, 2011 2:42 pm
Oggetto:
Approfittando del sole che è tornato in pomeriggio, dopo la pioggia notturna, ho fatto una foto del rosmarino selvativo, le piante scendono dal muro a secco fino a terra, la fioritura è decisamente superiore a quella del rosmarino comune, probabilmente però la resistenza al freddo non è la stessa visto il periodo di fioritura, che inizia a gennaio.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Paolo
sapiens - Dom Feb 27, 2011 2:52 pm
Oggetto:
Incredibile fioritura!

Vedo che hai usato l'autoscatto! Mr. Green
stefanoada - Dom Feb 27, 2011 3:03 pm
Oggetto:
Wow pianta stupenda, con solo quella fai quasi un melario
Wink

Anche tu in effetto sei venuto bene Smile
Silvia Marchiol - Dom Feb 27, 2011 4:21 pm
Oggetto:
Favoloso!
margherita - Dom Feb 27, 2011 4:51 pm
Oggetto:
[quote="paolob44"]Approfittando del sole che è tornato in pomeriggio, dopo la pioggia notturna, ho fatto una foto del rosmarino selvativo, le piante scendono dal muro a secco fino a terra, la fioritura è decisamente superiore a quella del rosmarino comune, probabilmente però la resistenza al freddo non è la stessa visto il periodo di fioritura, che inizia a gennaio.

Bellissimo complimenti!
Comunque nel mio campo ho diversi cespuglioni di rosmarino, e una buona metà di essi sono fioriti da metà gennaio! Degli altri si comincia a vedere il blu adesso! Credo dipenda molto dall'esposizione.
paolob44 - Dom Feb 27, 2011 8:47 pm
Oggetto:
Grazie dei complimenti Mr. Green ... e avete ragione, confesso che ho usato l'autoscatto.

Gimmi il Jack Russell
filippo - Lun Feb 28, 2011 5:51 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi.
Avendo una vigna volevo ingentilirla con qualche pianta da fioritura e quindi utile anche alle api.Dite che il rosmarino strisciante potrebbe fare al caso mio?
la fioritura si estende per parecchi mesi vero?
apesolitaria81 - Lun Feb 28, 2011 10:11 pm
Oggetto:
nessuno ha mai pensato di seminare i broccoletti da foraggio? apisticamente ad aprile rendono molto bene!
SimonE - Mar Mar 01, 2011 3:50 pm
Oggetto:
Silvia Marchiol ha scritto:
Era per far vedere a SimonE come fare i conti in generale e per dargli il dato 1melario=15 chili così partendo dal dato noto "chili per ettaro" ricava il numero di melari che gli interessa. frusta Laughing


grazie per l'interessamento.
paolob44 - Mar Mar 01, 2011 4:07 pm
Oggetto:
apesolitaria81 ha scritto:
nessuno ha mai pensato di seminare i broccoletti da foraggio? apisticamente ad aprile rendono molto bene!


Io metto sempre parecchie varietà di broccoli, di quelli che ricacciano molto dopo il primo raccolto, ora ce ne sono molti in fiore perchè certe varietà, come il broccolo di Sarno, ho smesso di raccoglierlo. Sono molto visitati dalle api e fioriscono per più di un mese.

Anche le fave non sarebbero male, oltre alla fioritura arricchiscono il terreno di azoto e massa organica, poi con salame o pecorino non sono niente male...

Paolo
SimonE - Mar Mar 01, 2011 7:02 pm
Oggetto:
stiamo trasformando il forum da "la passione per le api" alla "passione per la tavola".............................ci manca la faccina con la pancia, da mettere assieme a questa drunk
g.cassetta - Mer Mar 02, 2011 2:11 pm
Oggetto:
Qui da me il Molise a 600 mt s.l.m. è fiorito da qualche giorno il frassino maggiore (Fraxinus excelsior L.), ed ho notato che questa specie è molto frequentata dalle api per il polline che in questo periodo scarseggia.


Scheda:

è un albero di notevoli dimensioni fino a 40 m di altezza, lo si trova in tutta la penisola italiana, meno sporadicamente nell'Appennino centro settentrionale, dove prospera nelle zone fitoclimatiche del Castanetum, del Fagetum e più raramente del Lauretum; ha il tronco dritto e cilindrico con corteccia dapprima liscia e olivastra, successivamente grigio-brunastra e screpolata longitudinalmente; le gemme sono vellutate e di colore nerastro; ha grandi foglie caduche composte imparipennate formate da 9-11 paia di foglioline sessili opposte e minutamente seghettate di colore verde cupo e lucente sulla pagina superiore più chiare su quella inferiore; i fiori, ermafroditi, sono riuniti in infiorescenze ascellari a pannocchia e sono piccoli, di colore verdastro e compaiono prima delle foglie; sono privi di calice e di corolla con stami brevissimi sormontati da un'antera globosa di colore porpora scuro; i frutti sono samare bislunghe a forma variabile con base arrotondata o troncata, con un unico seme, riunite in grappoli pendenti. (da wikipedia.org)

Foto:

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

mx106 - Mer Apr 27, 2011 10:46 am
Oggetto:
Riuscite a capire dalla foto che pianta è questa?
La zona è liguria di levante a meno di 100 metri slm
periodo 22 aprile 2011
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Uploaded with
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

robertok58 - Mer Apr 27, 2011 11:03 am
Oggetto:
Intendi quella con i pennacchi bianchi? ce ne sono moltissime anche qui a Mendatica e vallata e fiorisce quasi insieme all'acacia, ma non so che pianta sia e se è interessante x le api. xchè quella in primo piano sembra un noce.
mx106 - Mer Apr 27, 2011 11:30 am
Oggetto:
si, intendevo quella con i pennacchi bianchi.

Guarda qui se si vede meglio:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Uploaded with
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


se ingrandisci la foto a tutto schermo si vede un pochino meglio.
robertok58 - Mer Apr 27, 2011 12:04 pm
Oggetto:
Ho visto ma non riesco a sapere che pianta sia. Se so qualcosa ti riferisco.
sapiens - Mer Apr 27, 2011 12:47 pm
Oggetto:
frassino?
paolob44 - Mer Apr 27, 2011 11:49 pm
Oggetto:
Dovrebbe essere un'orniello, il frassino da manna, qui sulla costa è molto diffuso nella macchia mediterranea, incidendo il tronco di piante adulte si ottiene la mannite.

Le api lo visitano per il polline, molto abbondante, però come scrivete fiorisce assieme alla Robinia pseudoacacia.

Paolo
caesar - Lun Mag 02, 2011 9:58 pm
Oggetto:
quando conviene spostare le casse dalla pianura padana per provar far qualcosina ancora d' acacia più a nord? a giorni? perchè qui nelle prealpi l' acacia è giù fiorita e manca soltanto quella che prende meno sole... e in pianura ormai son passati 9giorni di fioritura
filippo - Ven Mag 06, 2011 5:12 am
Oggetto:
Dopo aver smielato l'acacia,se rimetto i melari subito,le api cosa importano prima del castagno?grazie
apepigna - Ven Mag 06, 2011 7:30 am
Oggetto:
dipende dalla flora che hai nei dintorni dell'apiario...
se hai tiglio potrebbero raccogliere quello prima del castagno e/o in contemporanea col castagno

ciao
rbank71 - Sab Mag 07, 2011 11:28 pm
Oggetto:
Oggi ho visitato l'apiario e nonostante un grosso movimento d'api (ho 25 arnie) non vedo un ape sul fiore d'acacia... eppure nel raggio di uno/due km ci sono solo quelle 10 piante.. Sono in un bosco.. possibile che riescano a scendere a valle dove c'è tanta acacia o forse preferiscono altre piante?
sapiens - Sab Mag 07, 2011 11:44 pm
Oggetto:
Se le api vanno sull'acacia lo puoi vedere dal fatto che sul capo e sul dorso dovrebbero essere sporche di polline giallo.
rbank71 - Dom Mag 08, 2011 11:34 am
Oggetto:
ma in un bosco non ci saranno altri fiori con il polline giallo?
sapiens - Dom Mag 08, 2011 12:11 pm
Oggetto:
Non che sporcano le api come lo fanno le robinie.(almeno da me)
Franz - Dom Mag 08, 2011 1:49 pm
Oggetto:
Ieri visto il primo fiore di acacia, quindi a breve ci sarà la fioritura!
stefanoada - Dom Mag 08, 2011 2:08 pm
Oggetto:
Maledetto, da me sta sfiorendo e tu hai visto il primo.... Very Happy
liapi - Dom Mag 08, 2011 3:19 pm
Oggetto:
Idem ,caro stefano anche da me sta sfiorendo , Mad in compenso c'è ancora sulla ,e tra qualche settimana diciamo pure mese ci sarà l'eucalipto Very Happy
br1x1 - Dom Mag 08, 2011 6:50 pm
Oggetto:
Confermo l'orniello la pianta nella foto di MX.

Ecco perchè le mie api arrivano colorate di giallo verdognolo.. Very Happy
Raccolgono, raccolgono
g.cassetta - Dom Mag 08, 2011 7:51 pm
Oggetto:
Anche nel bosco di acacia dove tengo le mie arnie ieri si cominciava appena appena a vedere qualche fiorellino...
Kross - Sab Mag 14, 2011 11:13 am
Oggetto:
Scusate la domanda un po' così, ma...voi come fate a decretare finita una fioritura?
'...quando non ci sono più i fiori, tonto' Very Happy .

Ok, però...però.
Io ho l'apiario in una vallata in cui l'acacia è fiorita molto a 'strati' (come credo in tutte le vallate strette), cioè prima in alto, poi a metà versante e così via...ora come ora, la maggior parte è sfiorita, quindi verrebbe da dire 'L'acacia è finita'.
Nel fondovalle, però, ci sono alcune piante -ben poche sul totale della vallata- i cui fiori si sono aperti solo negli ultimi giorni, qualcuna (le più giovani) addirittura ancora deve aprirli, quindi credo di poter dire che ci sarà ancora un po' d'acacia per qualche giorno.
Sarà rilevante? ...anche perchè vedo che qualche ape sta incominciando ad annusare i fiori di sambuco, che da 2-3 giorni si possono dire ben aperti.

...è che ho qualche dubbio su quando togliere i melari (è la prima volta che faccio acacia) uh .
Ho 15 famigliole che a metà aprile erano nuclei su 5 telai...ognuna ha un melario a cui mancano in media 3 telaini per essere completo, toglierglielo ora mentre in giro qualcosa d'acacia c'è ancora mi fa un po' specie.
Nello stesso tempo, non vorrei che mi sporcassero il miele, anche se non credo che il sambuco sporchi chissà che...mah? Confused
stefanoada - Sab Mag 14, 2011 11:38 am
Oggetto:
Fintanto che trovano acacia in giro il sambuco lo ignorano.
Dalle mie parti ( situazione molto simile alla tua) una volta che non si vedono in gro più fiori di acacia, l' importazione continua ancora per circa 6-7 giorni.
Vanno a cercare fiori di robinie sulle spondine a nord o in cima al monte dove sono fiorite in modo scalare.
Kross - Sab Mag 14, 2011 1:47 pm
Oggetto:
Ok, grazie Stefano...lascio i melari ancora per una settimana.
Kross - Sab Mag 14, 2011 1:50 pm
Oggetto:
...che voi sappiate, questa è una ginestra?
Le api ne vanno matte.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

apesolitaria81 - Sab Mag 14, 2011 4:04 pm
Oggetto:
assomiglia a questa?

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Cytisus scoparius Killiney Red_0.jpg


da notare che sulle ginestra comuni che ho in giardino non ne ho mai viste! magari non hanno molto nettare a differenza di quelle ibride Smile
robertok58 - Sab Mag 14, 2011 11:28 pm
Oggetto:
Te ne dovresti accorgere xchè diminuisce il ritmo di lavoro delle api. Da me il lavoro "crolla" letteralmente al termine dell'acacia, in attesa della fioritura del tiglio (3-4 gg. circa) e dopo un'altra pausa quando attendono la fioritura del castagno. Comunque dovresti vedere che nel melario diminuisce l'opera di riempimento xchè le fioriture minori non producono nettere come quelle principali.
sapiens - Dom Mag 15, 2011 12:50 am
Oggetto:
Citazione:

è che ho qualche dubbio su quando togliere i melari (è la prima volta che faccio acacia)


Attraverso il ct di the dovresti vedere se il riempimento dei melari i è arrestata o no. Razz
Kross - Dom Mag 15, 2011 9:55 am
Oggetto:
sapiens ha scritto:

Attraverso il ct di the dovresti vedere se il riempimento dei melari i è arrestata o no. Razz


...ancora manca Very Happy .
niko - Dom Mag 15, 2011 2:10 pm
Oggetto:
questa settimana dalle mi parti e iniziata a fiorire la poca acacia che c'è e il tempo è previsto in peggioramento frusta
g.cassetta - Dom Mag 15, 2011 4:37 pm
Oggetto:
niko ha scritto:
questa settimana dalle mi parti e iniziata a fiorire la poca acacia che c'è e il tempo è previsto in peggioramento frusta


Idem da me... ieri sono andato a fare la visita settimanale alle famiglie che tengo sull' acacia... ha cominciato a fiorire ma il tempo sembra essere in peggioramento!!! doppio muro
caesar - Lun Mag 16, 2011 1:51 pm
Oggetto:
le api vanno sul sambuco?! non ne ho mai vista una sopra!
tonino - Lun Mag 16, 2011 10:04 pm
Oggetto:
Ho del sambuco sotto casa. L'anno scorso era coperto di api quest'anno a mio avviso la concomitanza con l'acacia forse glielo fa ignorare.
trk - Lun Mag 16, 2011 10:49 pm
Oggetto:
[quote="Kross"]...che voi sappiate, questa è una ginestra?
Le api ne vanno matte.



Cia Kross, secondo l'picoltore che ci ha fatto il corso, la ginestra non è botinata, in quanto il fiore ha una forma diciamo chiusa che l'ape non riesce ad entrare ed effettivamente dalle mie parti è pieno di ginestre gialle senza api, ma con calabroni e bombi.
Kross - Mar Mag 17, 2011 8:32 am
Oggetto:
apesolitaria81 ha scritto:
sulle ginestra comuni che ho in giardino non ne ho mai viste


trk ha scritto:
Cia Kross, secondo l'picoltore che ci ha fatto il corso, la ginestra non è botinata, in quanto il fiore ha una forma diciamo chiusa che l'ape non riesce ad entrare


...uhmm... indeciso ...allora si vede che la mia non è una ginestra: nei giorni scorsi, quando era in fiore, era letteralmente imbottita di api per tutto il giorno (ho la postazione nuclei a pochi metri), nonostante che a venti metri ci fossero le acacie fiorite.

Boh?
robertok58 - Mar Mag 17, 2011 10:39 am
Oggetto:
Bisogna fare distinzione tra la ginestra ed il ginestrone. La prima è bianca o gialla con fiori abbastanza piccoli (max 1 cm.), quella bianca è un arbusto alto anche 2 metri quelle gialla è alta max 30 cm. mentre il ginestrone fa degli arbusti alti fino a 1 metro e mezzo con fiori molto grossi lunghi anche + di 3 cm. circa. In queste le api non ci vanno xchè non riescono con la ligula a raccogliere il nettare.
trk - Mar Mag 17, 2011 10:40 pm
Oggetto:
La famiglia è quella delle Fabaceae e di ginestre ne esistono un sacco di tipologie basse alte bianche, gialle e con le spine
Quelle che abbiamo in liguria sono ottime per legare i pomodori grazie ai butti lunghi e flessibili, ma le api come spiegava anche roberto k58 non ci vanno.
Kross - Mer Mag 18, 2011 1:18 am
Oggetto:
robertok58 ha scritto:
Bisogna fare distinzione tra la ginestra ed il ginestrone. La prima è bianca o gialla con fiori abbastanza piccoli (max 1 cm.), quella bianca è un arbusto alto anche 2 metri quelle gialla è alta max 30 cm. mentre il ginestrone fa degli arbusti alti fino a 1 metro e mezzo con fiori molto grossi lunghi anche + di 3 cm. circa. In queste le api non ci vanno xchè non riescono con la ligula a raccogliere il nettare.


trk ha scritto:
La famiglia è quella delle Fabaceae e di ginestre ne esistono un sacco di tipologie basse alte bianche, gialle e con le spine
Quelle che abbiamo in liguria sono ottime per legare i pomodori grazie ai butti lunghi e flessibili, ma le api come spiegava anche roberto k58 non ci vanno.


...e quindi la mia è una ginestra o no?
Le api ci vanno parecchio volentieri, però...è (era) porpora! Very Happy

Capito, è un Cytisus Praecox Zeelandia (potenza del copia-incolla)...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

robertok58 - Mer Mag 18, 2011 8:05 am
Oggetto:
Sì è della famiglia delle ginestre.
Kross - Mer Mag 18, 2011 9:52 am
Oggetto:
Continuo a dimostrare la mia ignoranza botanica (se annoio, ditelo eh sonno )...ieri ho notato molte api su questi fiori, che ovviamente non so che cosa siano.
La pianta è arbustiva e gli esemplari più alti arrivano più o meno a due metri e 1/2 di altezza...la si conosce?

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

stefanoada - Mer Mag 18, 2011 11:17 am
Oggetto:
Non si vede benissimo dalla foto, ma penso potrebbe essere sambuco
Kross - Mer Mag 18, 2011 11:46 am
Oggetto:
Ciao Stefano, come va la convalescenza?

...mah, guarda, non credo sia sambuco: nei dintorni c'è parecchio sambuco e, comparandoli, si vede che sono diversi. Il sambuco è più grande sia come pianta che come fiore, questa è poco più che un piccolo arbusto.
Le foglie sono leggermente diverse ed i fiori del sambuco sono più larghi e piatti, dall'aspetto più compatto...questi hanno i petali lunghi un paio di cm che danno un aspetto, come dire, quasi 'peloso'.
...e sono molto più frequentati dalle api, rispetto al sambuco, che invece considerano sì e no.

Tra l'altro...una cosa che avevo già notato lo scorso anno...ma secondo voi che ci fanno le api nelle siepi di lauro o alloro (quello a foglia lucida, 'da siepe' per l'appunto...non quello da tisane)?
Ho una siepe a casa che da qualche giorno è piena di api, che entrano anche all'interno della siepe stessa...di fiori non c'è ombra, melata non credo perchè dovremmo essere spaventosamente in anticipo (2 mesi) e comunque non c'è ancora traccia di metcalfa...magari qualche altro microscopico afide...boh?!?
caesar - Mer Mag 18, 2011 1:24 pm
Oggetto:
Quando fiorirà il castagno all' incirca quest anno? Ho guardato delle piante... hanno già un bel fiore chiuso lungo e verde
sapiens - Mer Mag 18, 2011 1:39 pm
Oggetto:
cornus....sanguinea


Potrebbero esserci le cocciniglie
Silvia Marchiol - Mer Mag 18, 2011 2:02 pm
Oggetto:
Da me leccano anche l'insalata!
Kross - Mer Mag 18, 2011 4:23 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
cornus....sanguinea


...cercato immagini su internet, è proprio lui!

sapiens ha scritto:
Potrebbero esserci le cocciniglie


...ad occhio non ne ho viste, in ogni caso me ne sto zitto, non vorrei che qualcuno in casa desse il via ad una guerra chimica! Surprised
Tanto la siepe è bella robusta.
robertok58 - Gio Mag 19, 2011 7:58 am
Oggetto:
Silvia ma sei così mal presa? Si sono ridotte all'insalata? Di solito si dice siamo... alla frutta. Very Happy
trk - Gio Mag 19, 2011 8:42 am
Oggetto:
Secondo me è un Viburnus! forse della specie Prunifolium
E' un'ottima pianta nettarina almeno come l'acacia ed esiste sia in versione arbusto che albero, in pratica ce ne sono anche qui molte specie, usate soprattutto come piante ornamentali.
Silvia Marchiol - Gio Mag 19, 2011 8:44 am
Oggetto:
E fiorito il caco, piace un molto!
Gylan - Gio Mag 19, 2011 7:10 pm
Oggetto:
@Kross: se guardi attentamente le foglie della siepe di lauro dovresti notare alla base della foglia stessa sul lato inferiore due piccole protuberanze ed è proprio li che le api vanno a succhiare, credo siano nettari extrafiorali o qualcosa del genere fatto sta che l'anno scorso passando accanto alla siepe di lauro dei miei vicini le sentivo ronzare e guardando attentamente mi accorsi che andavano a succhiare il nettare alla base delle foglie...
Kross - Ven Mag 20, 2011 11:06 am
Oggetto:
trk ha scritto:
Secondo me è un Viburnus! forse della specie Prunifolium


Ho guardato immagini del viburnus, ma ha i fiori un po' più a palla...quello che ho visto io mi sembra molto più simile al cornus sanguinea indicato da Sapiens.

Silvia Marchiol ha scritto:
E fiorito il caco, piace un molto!


Idem qui Smile

Gabriele Landi ha scritto:
@Kross: se guardi attentamente le foglie della siepe di lauro dovresti notare alla base della foglia stessa sul lato inferiore due piccole protuberanze ed è proprio li che le api vanno a succhiare...


Hai ragione Gabriele, insistono proprio alla base delle foglie.
Nello stesso tempo, però, ho trovato su qualche rara foglia un po' di fumaggine nera di melata...quindi penso che sia una combinazione delle due cose.
Franz - Ven Mag 20, 2011 7:17 pm
Oggetto:
Acacia fiorita al 100% qui da me, primi fiori hanno raggiunto i 750-800 mt
stefanoada - Sab Mag 21, 2011 11:12 am
Oggetto:
Silvia Marchiol ha scritto:
E fiorito il caco, piace un molto!


Ho notato che le api sul caco si interessano soprattuto del polline, tutte avevano le cestelle con palline grigiastre tendente all' avorio.
Kross - Mar Mag 24, 2011 10:21 am
Oggetto:
Qui m'è fiorito il tiglio, non vi dico che festa per i nuclei che tengo nel cortile del vicino...

Kross ha scritto:
Gabriele Landi ha scritto:
@Kross: se guardi attentamente le foglie della siepe di lauro dovresti notare alla base della foglia stessa sul lato inferiore due piccole protuberanze ed è proprio li che le api vanno a succhiare...


Hai ragione Gabriele, insistono proprio alla base delle foglie.


Ho notato che stanno facendo la stessa cosa sul ciliegio (nonostante sia a tre metri dal tiglio di cui sopra).
filippo - Mer Mag 25, 2011 10:26 pm
Oggetto:
ciao ragazzi.
A Lecco stanno fiorendo i castagni e i tigli.
Secondo voi non sono in anticipo? e poi dopo questa precoce fioritura cosa raccoglieranno le api? su quali fiori andranno? io sono a 400mt di altezza
tonino - Mer Mag 25, 2011 10:32 pm
Oggetto:
I tigli stanno fiorendo anche qui, i castagni ancora sono invece indietro anche se con questi caldi non dureranno molto a mio avviso
apesolitaria81 - Mer Mag 25, 2011 10:40 pm
Oggetto:
da me i tigli sono fiioriti già da alcuni giorni....mhmmm però non mi spiego come mai l'iperico officinale sia fiorito con quasi 20 giorni di anticipo rispetto lo scorso anno, cmq alle api piace Smile
caesar - Gio Mag 26, 2011 12:58 pm
Oggetto:
ho osservato i castagni... sono molto avanti quest anno!!! prevedo le prime fioriture la seconda/terza settimana di Giugno
apesolitaria81 - Gio Mag 26, 2011 1:33 pm
Oggetto:
...da un po' di giorni nel bosco accanto alle mie arnie c'è una abbondante fioritura che le api sembrano apprezzare moltissimo.....
C'è in giro un sapiens che mi sappia dire di cosa si tratta?
scusate ma le foto non sono venute bene...cmq i fiori emanano un odore molto intenso e sono piccolissimi con i petali rivolti un po' all'indietro


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Silvia Marchiol - Gio Mag 26, 2011 1:53 pm
Oggetto:
apesolitaria81 ha scritto:
da me i tigli sono fiioriti già da alcuni giorni....mhmmm però non mi spiego come mai l'iperico officinale sia fiorito con quasi 20 giorni di anticipo rispetto lo scorso anno, cmq alle api piace Smile

Anche il mio è fiorito ieri.
L'arbusto in foto è un ligustro, anche quello qui è fiorito tra ieri e oggi.
sapiens - Gio Mag 26, 2011 1:54 pm
Oggetto:
Ma da voi, i tigli producono polline? Da me non riesco a cavarne neanche un granello!
apesolitaria81 - Gio Mag 26, 2011 2:11 pm
Oggetto:
grazie Silvia ! Smile
sapiens - Lun Mag 30, 2011 9:41 pm
Oggetto:
Il mio vicino ha seminato tempo fa 8 campi di girasole!

Se ne fa di miele col girasole? è buono?

ciao
apesolitaria81 - Lun Mag 30, 2011 9:59 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Il mio vicino ha seminato tempo fa 8 campi di girasole!

Se ne fa di miele col girasole? è buono?

ciao


Dipende sempre dai gusti a molti piace e lo ricercano mentre molti apicoltori preferiscono venderlo come millefiori...è il primo miele che ho prodotto, colore molto chiaro con cristallizzazione a grana molto piccola dopo cristallizzato è abbastanza morbido al cucchiaio e il sapore delicato si scioglie abbastanza in fretta....beh io ho provato nel caffè-latte! Mr. Green
Per la resa è un altro discorso, fino a qualche anno fa il girasole rendeva moltissimo ma adesso con l'uso delle nuove varietà per fare la stessa quantità di miele servono più girasoli poiché queste nuove cultivar producono meno nettare.

Cmq ad un calcolo approssimativo ne ho 16 ettari nel raggio di 2km....e spero basti x riempire i melari che fin ora qui i fiori sono stati molto molto pochi arrabbiato
Kross - Lun Mag 30, 2011 10:31 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Il mio vicino ha seminato tempo fa 8 campi di girasole!

Se ne fa di miele col girasole? è buono?

ciao


Sul girasole occhio agli avvelenamenti, in Piemonte ne ho sentite di ogni.
Beh...se però è il tuo vicino...
apesolitaria81 - Lun Mag 30, 2011 10:40 pm
Oggetto:
Kross ha scritto:
sapiens ha scritto:
Il mio vicino ha seminato tempo fa 8 campi di girasole!

Se ne fa di miele col girasole? è buono?

ciao


Sul girasole occhio agli avvelenamenti, in Piemonte ne ho sentite di ogni.
Beh...se però è il tuo vicino...


Nel mio caso vicino fa rima con cretino, almeno per uno dei tanti che sono qui Sad
Spero che Sapiens sia messo meglio
sapiens - Mar Mag 31, 2011 8:55 pm
Oggetto:
Citazione:

Spero che Sapiens sia messo meglio


Penso non ci siano problemi! Mr. Green

A me basta farne un pò, con 8 campi verrà fuori qualche kilo no? Shocked
ciuffo - Sab Giu 18, 2011 8:09 am
Oggetto:
Carissimi, avendo acuto 3 famiglie sciamate su 4, ho lasciato i melari sull' unica in produzione un pochino di più e ovviamente la mia acacia non è acacia. Avendo la certezza che non fossero a melario quando c'erano tarassaco e ciliegio e averndoli tolti prima del castagno, cosa può aver fatto diventare la mia acaicia più scura, meno dolce e un po' "bruciante" in gola? Qualcosa di successivo, magari sambuco, qualcosa di concomitante, sono in collina e non c'è una marea di acacia o qualcosa tirato sù dal nido, nmagari tarassaco?
Ci vorrebbe un mago per rispondere?
Grazieeeeeeeeeeeeeeee
Andrea
Nikele - Sab Giu 18, 2011 11:40 am
Oggetto:
ciao ragazzi ho una domanda: le api bottinano sul fiore di ferula?
ciuffo - Dom Giu 26, 2011 8:05 pm
Oggetto:
? fischia
ciuffo - Mer Lug 06, 2011 2:42 pm
Oggetto:
A chi fa miele di montagna: ho le arnie a 1500 metri, ora il rododendro è finito. Pensavo di togliere i melari a fine mese, ma vorrei sapere se di qui in avanti ci sono fiori come timo o altro che portano raccoloto per i melari.
Grazie
Andrea
Silvia Marchiol - Mer Lug 06, 2011 4:00 pm
Oggetto:
Nikele ha scritto:
ciao ragazzi ho una domanda: le api bottinano sul fiore di ferula?

Si,da questo elenco
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
raccolgono sia il polline, sia il nettare.
Silvia Marchiol - Mer Lug 06, 2011 4:09 pm
Oggetto:
ciuffo ha scritto:
A chi fa miele di montagna: ho le arnie a 1500 metri, ora il rododendro è finito. Pensavo di togliere i melari a fine mese, ma vorrei sapere se di qui in avanti ci sono fiori come timo o altro che portano raccoloto per i melari.
Grazie
Andrea

rovi e lamponi per tutto il periodo estivo
trifoglio, non ti scordar di me e alcune ombrellifere nei pascoli
altre ericacee oltre al rododendro come erica arborea e calluna
ci sarà anche altro
Kross - Gio Lug 21, 2011 11:50 pm
Oggetto:
Qui è fiorita la verga d'oro (o solidago, non si sa mai bene...forse in effetti è solidago), ce n'è una discreta quantità: comunque, piace un bel po' alle api e per fortuna fiorisce fino a settembre inoltrato.
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Kross - Gio Lug 21, 2011 11:53 pm
Oggetto:
Qualcuno potrebbe aiutarmi a combattere la mia smisurata ignoranza botanica, dicendomi come si chiama questa pianta?
Grazie...
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

sapiens - Ven Lug 22, 2011 2:09 pm
Oggetto:
Lythrum salicaria!
agApe - Ven Lug 29, 2011 6:01 pm
Oggetto:
Ciao a tutti,
volevo chiedere se il nocciolo è meta ambita dalle api, perchè ho qualche pianta ma non mi sembra che le api ne vadano matte...e poi è vero che è una delle prime fioriture?
ciao e grazie Smile
tonino - Ven Lug 29, 2011 7:08 pm
Oggetto:
Ciao agApe,
il nocciolo è fondamentale in chiusura d'inverno. È la prima o una delle prime (insieme al salicone) fonti di polline e quindi aiuta la deposizione della regina. Molto importante, quindi se puoi diffondi e pianta.
Ora non ci vanno a bottinare, da me quest'anno è fiorito intono al 7 di febbraio.
Kross - Ven Lug 29, 2011 7:24 pm
Oggetto:
Ciao e benvenuto...il nocciolo è molto ambito dalle api, perchè è una delle primissime fioriture dopo l'inverno. Ne raccolgono il polline, utile per la ripresa della covata.
In questo periodo, chiaramente, non lo considerano.
sapiens - Ven Lug 29, 2011 8:04 pm
Oggetto:
E il miele di nocciolo, dove lo mettiamo? coffee
Kross - Ven Lug 29, 2011 9:27 pm
Oggetto:
...ah già, c'è anche chi fa il miele di nocciolo.

gulp
SimonE - Mar Ago 02, 2011 3:30 pm
Oggetto:
o forse aggiunge le nocciole al miele di acacia
sapiens - Mar Ago 02, 2011 4:08 pm
Oggetto:
Potrebbe essere anche la melata di nocciolo, anche se non è molto frequente!
apesolitaria81 - Mar Ago 02, 2011 4:10 pm
Oggetto:
scusate ma se non ricordo male il nocciolo produce due fioriture una primaverile ed una autunnale.....qualcuno di voi sa se quella autunnale produce nettare?
stefanoada - Mar Ago 02, 2011 4:11 pm
Oggetto:
Io sinceramente la fioritura autunnale proprio non la conoscevo Question
apesolitaria81 - Mar Ago 02, 2011 4:17 pm
Oggetto:
beh io spesso vado a far pic nic sui monti cimini dove abbondano le coltivazioni di noccioli e li in autunno li ho visti fioriti....altrimenti non lo sapevo neanche io Smile
sapiens - Mer Ago 03, 2011 3:36 pm
Oggetto:
Mannaggia, l'edera è fiorita un mese prima..............ora mi inquina la melata(se ne fanno)
antarion - Gio Ago 04, 2011 5:05 pm
Oggetto:
io invece volevo chiedere ceh tipo di trifoglio cercare per piantare nel campo che ho davanti alle api.... mmm trifoglio che dura fino al 10, 15 agosto sarebbe l'ideale...
sono a 635 metri sul livello del mare Smile.
claudio d - Gio Ago 04, 2011 8:13 pm
Oggetto:
Citazione:

beh io spesso vado a far pic nic sui monti cimini dove abbondano le coltivazioni di noccioli e li in autunno li ho visti fioriti

beh i fiori li ho notati anche io a novenbre-dicembre ma pero li ho visti pieni di polline solo a gennaio! per lo meno dove ho le api io (800mt)!!!
apesolitaria81 - Gio Ago 04, 2011 9:46 pm
Oggetto:
Per quello che so io alle api piace il trifoglio pratense:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


trifoglio alessandrino:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


trifoglio incarnato:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


buona lettura Razz
mx106 - Mar Ago 09, 2011 11:18 am
Oggetto:
Vorrei trovare una coltura che vada in fiore tra luglio e agosto per far trovare qualcosa alle mie api, e preferibilmente che non necessita di molta acqua. Pensavo al girasole, anzichè il trifoglio perchè credo che quest'ultimo necessita di molta più acqua. Confused
La mia zona è a 60/80 mt slm in liguria.
Che altro sapete suggerirmi?vecchio

Ciao
sirio - Mar Ago 09, 2011 12:13 pm
Oggetto:
scusate ma qualcuno di voi sa dirmi se le api vanno sulla soia?
Anonymous - Mar Ago 09, 2011 12:52 pm
Oggetto:
Sulla o lupinella, acqua solo dal cielo!!! Tanto nettare!
apesolitaria81 - Mar Ago 09, 2011 7:15 pm
Oggetto:
@mx106: se il girasole ti serve solo per le api lascia stare non ti conviene, a meno che non hai i semi di vecchie varietà che producono molto nettare...io quest'anno sono circondata di girasoli ma nonostante questo le mie api hanno prodotto poco miele..tutta colpa delle varietà ibride Sad
Quoto mr dish io il prossimo ottobre seminerò lupinella...e forse un po' di borragine

...fine luglio?....trifoglio
pier - Mer Ago 10, 2011 5:27 pm
Oggetto:
Ciao raga,domenica durante la mia grigliata in spiaggia,ho notato una massiccia fioritura di questi fiori...
che fiori sono? nettariferi?pollinniferi?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

sapiens - Mer Ago 10, 2011 5:52 pm
Oggetto:
oenothera biennis
vecchio
pier - Mer Ago 10, 2011 6:12 pm
Oggetto:
Grazie mille,se qualcuno sà dirmi se dà nettare o polline gliene dò un pò quando è ora....o al limite lo invito per la grigliata Mr. Green
stefanoada - Mer Ago 10, 2011 6:24 pm
Oggetto:
Ho subito controllato il contessi perchè le grigliate proprio mi piacciono.

No polline, nettare classe 1 quindipoca roba, periodo di fioritura luglio- agosto.

Vabbè lascio il mio posto alla grigliata al sapiens, conoscendolo se ti affacci alla finestra è già di sotto casa tua che accende il barbeque ahahah ahahah ahahah
pier - Mer Ago 10, 2011 6:37 pm
Oggetto:
sapevo che prima o poi i pumas mangiatori di carne sarebbero saltati fuori:twisted: ,grazie mille ,comunque credo proverò a portare qualche cassa visto che ce ne sono moltissimi,se passi di quà allora salcicce costolette pancetta spiedini, ecc ecc :p; troppo relax e poi su quella spiaggia ci si va solo in barca....qundi molto selvaggia e pochissima gente qua e la....
stefanoada - Mer Ago 10, 2011 8:01 pm
Oggetto:
Come dicevo un pò di tempo fa sul forum, sono un animale assolutamente carnivoro che vive con una fantastica compagna vegana di alimentazione....per una bella grigliata, potrei donare un rene Very Happy Very Happy
O meglio, se la faccio, devo mangiarmela da solo Very Happy
mx106 - Mer Ago 17, 2011 9:18 pm
Oggetto:
apesolitaria81 ha scritto:
@mx106: se il girasole ti serve solo per le api lascia stare non ti conviene, a meno che non hai i semi di vecchie varietà che producono molto nettare...io quest'anno sono circondata di girasoli ma nonostante questo le mie api hanno prodotto poco miele..tutta colpa delle varietà ibride Sad
Quoto mr dish io il prossimo ottobre seminerò lupinella...e forse un po' di borragine

...fine luglio?....trifoglio


ok quindi ricapotonlando lupinella, borragine e trifoglio per i mesi di luglio e agosto, e non serve annaffiare, giusto?
apesolitaria81 - Gio Ago 18, 2011 1:47 am
Oggetto:
@mx106: ci sono delle colture che ovviamente necessitano di più acqua rispetto ad altre e vanno irrigate tipo il mais...il girasole invece se lo semini al momento giusto si accontenta dell'acqua delle piogge primaverili per crescere bene....

nel caso delle colture che hai elencato ti posso dire che senza irrigo crescono bene, per lo meno per quello che osservo da 11 anni a questa parte dove abito io, centro italia a 400m slm con estati con caldo secco e a volte anche 3 mesi senza pioggia. Il trifoglio e la lupinella se vuoi che rifioriscano devi sfalciarli appena sfioriti e prima che maturi il seme se no non rigermogliano. La borragine che da me ormai è sfiorita ed è a seme fiorisce ininterrotta da aprile e se ha poca acqua cresce un po' meno....cmq io di certo non irrigo 2 ha di lupinella!!!! Smile
Fabio - Mer Set 28, 2011 1:17 pm
Oggetto:
io per il mese di settembre/ottobre come pianta netterifera inserirei anche la Portulaca oleracea, parlo per esperienza diretta dato che nel mio orto ne cresce in quantità e le api la mattina sono molto affaccendate sui fiori di questa pianta, che viene effettivamente relegata ad infestante, voi cosa ne pensate?
(tra le altre cose è anche commestibile ed entra in alcune preparazioni regionali) ma l'abbiamo un pò dimenticata.....
paolob44 - Mer Set 28, 2011 3:10 pm
Oggetto:
Ho visto che stanno per fiorire i nespoli, è una pianta nettarifera? Di api in giro se ne vede...

Paolo
ANTONIO - Mer Set 28, 2011 3:17 pm
Oggetto:
Ma il fatto che le api si affaccendino su alcuni fiori è sempre motivo di importazione di polline e nettare?

Quale qualità di Trifoglio è per voi maggiormente indicata per zone a clima mediterraneo asciutto con estati siccitose?
In Puglia ad esempio, che io ricordi, ho trovato spesso il "Trifoglio Persiano". Ma secondo voi può andare bene per dare un effetto prato con sfalci settimanali?

Devo infatti impiantare un prato nel campo e volevo scegliere varietà tra foraggere e prative adatte a sfalci e alle api.
Qualcuno magari che abita in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia ha già un'idea se si è già scontrato col dubbio?
Fabio - Mer Set 28, 2011 6:33 pm
Oggetto:
Citazione:

Ma il fatto che le api si affaccendino su alcuni fiori è sempre motivo di importazione di polline e nettare?



penso che avendo osservato che la portulaca il mattino ha i fiori aperti e il pomeriggio è una fortuna trovarne uno aperto e che le api si posano sui fiori proprio solo nelle ore del mattino ma il pomeriggio non se ne vedono sia già motivo di importazione di qualcosa... ora non so se di nettare o di polline.....

per quanto riguarda il tuo prato mi sembra di aver letto da qualche parte che il trifoglio ladino sia uno dei migliori sia come "ornamento" che come pianta nettarifera.. però gli esperti del forum sapranno consigliarti certo meglio di me
un saluto.
filippo - Gio Ott 20, 2011 11:17 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi.
oggi grande movimento grazie alle miti temperature.
vedevo le api con le ceste piene di polline.
Giallo e verde chiaro(grigio).
Sapete a quali fiori o piante corrispondono?
grazie
sapiens - Gio Ott 20, 2011 11:50 pm
Oggetto:
Citazione:

Ma il fatto che le api si affaccendino su alcuni fiori è sempre motivo di importazione di polline e nettare?


Ma vuoii sapere se le api quando vanno su un fiore sono li sempre per raccogliere qualcosa oppure se raccolgono sempre sia polline che nettare?

Citazione:

ora non so se di nettare o di polline.....


nettare.

Citazione:

Giallo e verde chiaro(grigio).
Sapete a quali fiori o piante corrispondono?


Potrebbero essere per il giallo: salvia pratensis o diplotaxis tenuifolia e per il grigio: silene alba
ANTONIO - Ven Ott 21, 2011 9:47 am
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Citazione:

Ma il fatto che le api si affaccendino su alcuni fiori è sempre motivo di importazione di polline e nettare?


Ma vuoii sapere se le api quando vanno su un fiore sono li sempre per raccogliere qualcosa oppure se raccolgono sempre sia polline che nettare?


Volevo sottendere, che non è la semplice visita di alcuni fiori motivo di importazione di nettare o polline.
Almeno secondo me.
caesar - Lun Feb 27, 2012 12:16 am
Oggetto:
qualcuno di voi ha la evodia danielli? o la conosce? grazie ciao
REMI - Lun Feb 27, 2012 2:00 pm
Oggetto:
E' chiamata anche albero del miele.
Fiorisce da metà luglio a metà agosto
Ha un potenziale mellifero da 800/1000 kg/ha
Alla fiera di Lazise c'era uno stand in cui vendevano piante e semi per l'apicoltura
Le piantine di evodia erano a 23 euro in vasi del 14.
Probabile che siano anche all'Apimell.
caesar - Lun Feb 27, 2012 5:34 pm
Oggetto:
REMI ha scritto:
E' chiamata anche albero del miele.
Fiorisce da metà luglio a metà agosto
Ha un potenziale mellifero da 800/1000 kg/ha
Alla fiera di Lazise c'era uno stand in cui vendevano piante e semi per l'apicoltura
Le piantine di evodia erano a 23 euro in vasi del 14.
Probabile che siano anche all'Apimell.

23€?!?! ok continuo a piantare viburnum
REMI - Lun Feb 27, 2012 6:39 pm
Oggetto:
Very Happy Si, visto il prezzo dell'evodia, credo che sia meglio.
sirio - Mar Feb 28, 2012 8:31 am
Oggetto:
ma scusate e prendere dei semi?, certo non si avra una pianta che fiorisce nell'immediato, ma comunque se è una pianta che volete, aspettarem e vederla crescere è comunque una bella esperienza nooo? Very Happy
REMI - Mar Feb 28, 2012 8:44 am
Oggetto:
In effetti, dicono che è una pianta a crescita rapidissima 20/30 cm il primo anno e anche 3 metri il secondo anno. A maturità raggiunge anche i 15 metri d'altezza.
Vediamo se ad Apimell vendono anche i semi, oltre che le piantine.
Ho ritrovato il catalogo che avevo preso a Lazise, lo stand era quello dell'azienda agricola Campo dei Fiori assieme a Enolapi di Verona.
caesar - Mar Feb 28, 2012 10:56 am
Oggetto:
ho trovato un signore molto gentile che mi spedisce 20 semi per posta gratis!!! Mr. Green Mr. Green Mr. Green

capita di stupirmi della generosità di alcune persone... però guarda caso ieri ho spedito 25 semi di viburnum ad un altro signore trentino... l' atto di generosità ha pagato! Rolling Eyes
francesco_ar - Mar Feb 28, 2012 10:57 am
Oggetto:
Vedremo ad Apimell. Anch'io ho voglia di piantare piante mellifere.
Per ora il nespolo giapponese rimane il mio preferito. Ancora sono fioriti sulle punte con le api addosso!
sirio - Mar Feb 28, 2012 1:11 pm
Oggetto:
anch'io vorrei prendere delle piante mellifere qulcuno mi sa consigliare, come prima vorrei seminare un pò di borragine, poi per altro non saprei , la mi postazione non ha la possibilità di essere irrigata quindi vorrei mettere piante che non necessitino di molta acqua altrimenti sai lo sbattimento, oltre all'orto ad il giardino dovrei portarmi taniche per dar da bere anche li Very Happy
ildottore - Mar Feb 28, 2012 1:29 pm
Oggetto:
"Per ora il nespolo giapponese rimane il mio preferito. Ancora sono fioriti sulle punte con le api addosso!"

hai ragione - i nostri alberi di Loquat hanno fiorito dalla fine ottobre e dopo la neve le api ne lavorano ancora!

al momento le mie hanno trovato l'olmo montano (non ho visto l'anno scorso ma solo perche il nostro cane non arriva a casa in primavera!).
caesar - Mar Feb 28, 2012 1:49 pm
Oggetto:
sirio ha scritto:
anch'io vorrei prendere delle piante mellifere qulcuno mi sa consigliare, come prima vorrei seminare un pò di borragine, poi per altro non saprei , la mi postazione non ha la possibilità di essere irrigata quindi vorrei mettere piante che non necessitino di molta acqua altrimenti sai lo sbattimento, oltre all'orto ad il giardino dovrei portarmi taniche per dar da bere anche li Very Happy


io faccio siete con viburno (viburum), ci sono tante varietà, alcune sempre verdi, altre molto resistenti e rustiche.

l' anno scorso la regione piemoente mi ha fornito gratis piantine di viburnum lantana per fare una siete intorno a tutto il terreno dove tengo un alveare

dipende da quale sottorazza... ma alcune fioriscono a novembre dicembre gennaio febbraio

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

francesco_ar - Mar Feb 28, 2012 1:52 pm
Oggetto:
Bella pianta! Quanto tempo ti ci avrà impiegato a diventare così grande?

Potremmo fare un misto viburno, nespoli ed evodia, che ne pensate?
francesco_ar - Mar Feb 28, 2012 1:58 pm
Oggetto:
Dottore,

visto che i MP non vanno ti scrivo qui:

"
Bella zona Richard!
Ricca di verde e praterie!

Grazie per i consigli sulla colza!

Su quanti telaini ti sciamano le api sulla colza? Se sono su quattro o cinque telaini presumo di no, giusto?

Grazie di nuovo!"
REMI - Mar Feb 28, 2012 2:24 pm
Oggetto:
Io mi sto orientando sugli arbusti, non richiedono lavori come le erbacee, oltre al viburno il mio elenco di piante o semi da cercare comprende:
- il clorodendro 600 kg/ha fioritura luglio ottobre
- la sanguinella (ne ho già diversi cespugli spontanei) 500 kg/ha due fioruture aprile-giugno e settembre ottobre
- il ligustro 350/ha fioritura giugno luglio
- l'agnocasto 600Kg/ha 600 kg/ha fioritura fine estate
- la robinia del giappone 700 Kg/ha fioritura luglio agosto
- il teucrium fruticans (detto anche il fiore delle api) 500 kg/ha fioritura continua da aprile a ottobre
- la marruca 400 kg/ha fioritura a giugno (in toscana fanno un miele uniflorale)
- la tecoma 500 kg/ha fioritura estiva
- e naturalmente l'evodia danielli
sirio - Mar Feb 28, 2012 2:30 pm
Oggetto:
per ora ho piantato l'aralia japonica, fiorisce nel periodo di novembre, e lo scorso novembre era ben visitata almeno quelle del mio giardino, la mia vicina l'ha sradicata ed io ne ho approfittato per piantarla in apiario,
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

come si dice non si butta via nulla soprattutto se può essere utile Very Happy Very Happy
francesco_ar - Mar Feb 28, 2012 2:46 pm
Oggetto:
Complimenti REMI per l'elenco in stile "professionale"

Tra queste io sceglierei quelle con fioriture precoci (aprile o prima) oppure quelle con fioriture estive o tardive.

Naturalmente quelle più adatte al clima dell'ambiente dove vivranno.
sirio - Mar Feb 28, 2012 4:41 pm
Oggetto:
caspita senza neanche saperlo stavo per piantare in apiario una tecoma, ne ho una in giardino che dallo scorso anno ha cominciato a figliare a più non posso, sono riuscito a trapiantare una piantina in un vaso ed ero deciso a piantarla di fronte alle arnie visto l'abbondante frequentazione, ed ora scopro che è un ottima pianta per le api, sono mooolto contento Very Happy
ps. se qualcuno vuole qualche seme, per quest'estate posso tenerne in parte qualcuno, ovviamente no profit, saranno graditi scambi, il fiore è di colore arancio
albe86 - Mar Feb 28, 2012 5:45 pm
Oggetto:
ciao, io vicino alle mie api ho un boschetto di noci tra le quali ci sono dei cespugli di "mahonia" che in primavera fanno degli enormi grappoli di fiori gialli molto frequentati dalle api,penso faccia piu polline che nettare,qualcuno ne sa qualcosa?
è un po come un pungitopo e in autunno fa delle bacche scure.
vi metto una foto che ho fatta la scorsa primavera,mi sembrava carina.
saluti
Alberto

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

REMI - Mar Feb 28, 2012 6:52 pm
Oggetto:
La Maonia è bottinata dalle api prevalentemente per il nettare. Ha una rappresentatività bassa nei mieli. Non conosco il suo potenziale mellifero.
Nick.86 - Mar Feb 28, 2012 7:17 pm
Oggetto:
ciao..anch io ho un terreno dove vorrei piantare delle piante ad interesse apistico...l'anno scorso l'ho "disinfestato" da alcune piante che non mi interessavano e x adesso ci sono delle piante di noce,dei frassini e qualche quercia che vorrei lasciare... avete qualche consiglio da darmi su qualche pianta... tenete conto che sono a 1200 m.s.l....grazie
REMI - Mar Feb 28, 2012 8:38 pm
Oggetto:
A 1200 metri non sò quali arbusti possono crescere. Guarderei cosa fanno crescere nel giardini delle case. Oltre che che fare uno stupendo millefiori con i fiori di campo della Val di Sole.
albe86 - Mar Feb 28, 2012 9:18 pm
Oggetto:
Grazie Remi,
e invece per quanto riguarda le noci ne sai qualcosa?
EliaRox - Mar Feb 28, 2012 11:16 pm
Oggetto:
Calycanthus fiorisce a gennaio.... ottimo per le api in quel periodo... se riesco faccio tale dal mio vicino che ne ha una montagna... e se riesco recupero qualche seme da portare se riesco ad apimel.. ( se ne trovo e se quanlcuno ne vuole)
speriamo di trovare altri semi mi voglio fare un bel posto solo per api..
REMI - Mar Feb 28, 2012 11:17 pm
Oggetto:
L'nteresse apistico limitato alla raccolta di polline, che compare in discrete quantità nei raccolti di aprile, ameno dalle mie parti, sotto forma di pallottole grandi dal colore giallo scuro.
marcobekis - Mer Feb 29, 2012 3:42 pm
Oggetto: evodia danielli
Buongiorno a tutti ho disponibili semi di evodia danielli ed a breve anche piantini. Conosciuta come pianta del miele è di accrescimento rapido, fiorisce dopo il castagno x circa tre settimane ed è visitatissima dalle api ... direi un'ottima pianta per le nostre api soprattutto quando le fioriture scarseggiano (vedere anche relativo articolo Apitalia gennaio 2011).....
(x ki fosse interessato 333.4156148 dopo le ore 19.00 opp scrivere a
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
)
Nick.86 - Mer Feb 29, 2012 7:26 pm
Oggetto:
ciao REMI...conosci la Val di Sole? cmq secondo voi il viburno resiste al nostro inverno?
freddo
GabriMiele - Mer Feb 29, 2012 10:29 pm
Oggetto:
Ciao a tutti...molto affascinato dalla discussione e prossimo ad alcune semine di alberi ed arbusti per migliorie nell'apiario ho cercato di capire quali fossero le specie migliori, per accrescimento, disponibilità di polline,nettare e poi adattamento all'ambiente, interazione con le specie spontanee...
mi è capitato sottomano un libricino di un'azienda agricola che produce una selezione di piante di interesse apistiche che presi l'anno scorso all'apimell ma mi è saltato fuori proprio in questi giorni vi riporto le piante proposte sperando che siano di utilità a qualcuno:
ERBACEE (generalmente da riseminare annualmente o da far autodisseminare)
-borrago officinalis maggio settembre-500kg/ha
-facelia tanacetifolia fioritura 60 giorni circa dopo lasemina 700kg/ha
-hedysarium coronarium giugno-luglio 500/600 kg/ha
-onobrychis vicifolia maggio-luglio 500 kg/ha
-solidago vigaurea luglio-ottobre 800-900 kg/ha
-trifolium resupinatum da metà giugno in poi 750kg/ha
PERENNI (arbursti o piccoli alberi)
-cariopteris settembre ottobre 400-500kg/ha
-clerodendrum thrichitomum luglio ottobre 600kg/ha
-colutea arborescens estate 500kg/ha
-cornus sanguinea aprile giugno ma anche settembre ottobre 500kg/ha
-frangula alnus tutta l'estate o solo primavera in base al terreno (umidità...)500/700kg/ha
-lagerstroemia indica estiva-autunnale 400/600kg/ha
-ligustrum vulgare giugno luglio 350kg/ha
-salix caprea febbario marzo 400kg/ha
-symphoricarpus alba estate 400 500 kg/ha
-vite agnus castus fine estate 600kg/ha
PIANTE ARBOREE
-evodia danielle da metà luglio metà agosto 800/1000 kg/ha
-sophora yaponica luglio agosto 700kg/ha

Ora, scrivendo questo elenco ragionavo sull'effettiva utilità delle piantumazioni.. mi spiego:
sapendo che le api generalmente bottinano fino a tre km avrebbero quindi a disposizione un area potenziale di 28.260.000metri quadrati (area del cerchio= pigreco *3000m al quadrato)pari a 2826 ETTARI!!!!!! insomma una superficie immensa e penso fortemente al di sopra di ogni appezzamento che qualsiasi apicoltore (e direi anche qualsiasi azienda agricola italiana) abbia a disposizione per i propri scopi.
Si potrebbe anche dire che la gran parte delle bottinatrici lavora entro il km di raggio...che sono sempre 31.400.000metri2!

be insomma quello che volevo scrivere è che va benissimo piantare e seminare "specie apisitiche"ma sapendo che saranno (per quanto siano numerose le piante messe a dimora) una parte infinitesimale di quello che le api troveranno nell'ambiente per sfamarsi e vivere bene.
Certo che se tutti gli apicoltori piantassero qualcosa.... Very Happy
vabbè scusate ma mi sono dilungato troppo e alla fine giusto per contraddirmi tra un mesetto delle acacie dietro le arnie le metto e anche qualche arbusto apistico lo piazzo, almeno qualche decina di api al posto di farse i km con 2 passi porta a casa qualcosina...
Wink
caesar - Gio Mar 01, 2012 12:18 am
Oggetto:
esatto hai ragione... secondo me questa discussione serve se qualcuno deve fare una siepe... o abbellire un terreno ecc... già che c' è pianta qualcosa utile alle nostre api Wink poi se intorno all alveare ci sono piante fiorite in periodi magri le bottinatrici sono più invogliate ad uscire e andare a spasso..
REMI - Gio Mar 01, 2012 12:14 pm
Oggetto:
Nick.86 ha scritto:
ciao REMI...conosci la Val di Sole? cmq secondo voi il viburno resiste al nostro inverno?
freddo


Si, vengo spesso a sciare a Marilleva e a Pejo e d'estate a fare stupende passeggiate in Val di Rabbi.

Concordo con GabriMiele. Secondo me la piantumazione di piante mellifere fa fatta con attenzione, anche per non modificare eccessivamente la specificità territoriale dei nostri mieli.

Io cerco di orientarmi verso piante che possono offrire un aiuto alle famiglie nei periodi in cui non ci sono fioriture naturali.
boca - Ven Mar 02, 2012 7:12 pm
Oggetto:
ildottore ha scritto:
BOCA - per te la stagione per volare e' gia finito quando l'edera fiorisce?


Non credo che ci sia edera da queste parti.
Qui Il primo fiore significato è la Scilla siberica in aprile. Ha il polline blue con odore particolare.
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Poi melo, lampone, camenèrio (Epilobium angustifolium) e alla fine la balsamina ghiandolosa (Impatiens glandulifera), che fiorisce fino al primo gelo.
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

caesar - Mar Mar 06, 2012 11:39 am
Oggetto:
Evodia Danielli, l' albero del miele, qua in Italia si riproduce in natura? spiego meglio, volevo piantare delle piante in un terreno, ma se è una pianta che poi infesta i miei boschi non la voglio assolutamente mettere... "tifo" per le nostre piante autoctone nei boschi... anche se alcune non servono alle nostre api
sirio - Mar Mar 06, 2012 1:19 pm
Oggetto:
ciao caesar tutto ok? ma tu hai dei semi dell'euvodia? non dovrebbe essere infestante anche perchè le piante giovani hanno bisogno di essere riparate per sopravvivere almeno per quel che ho letto su dei siti di giardinaggio Very Happy
caesar - Mar Mar 06, 2012 3:51 pm
Oggetto:
sirio ha scritto:
ciao caesar tutto ok? ma tu hai dei semi dell'euvodia? non dovrebbe essere infestante anche perchè le piante giovani hanno bisogno di essere riparate per sopravvivere almeno per quel che ho letto su dei siti di giardinaggio Very Happy


si tutto bene grazie te? anche se qua piove da ieri e sui 1000metri è venuto mezzo metro di neve tutto ok..
Si ho una treintina di semi... per ora ne ho messi 15 in carta umida.. ma prima di piantare piantine nei miei terreni vorrei esser sicuro al 99% che poi non mi infesti la zona Neutral
Silvia Marchiol - Dom Apr 08, 2012 10:42 pm
Oggetto:
L'acacia oggi è così, secondo voi quanto manca?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

oggi è fiorito l'alloro
EliaRox - Dom Apr 08, 2012 10:57 pm
Oggetto:
alloro e lauroceraso da me sono fioriti da un pò..però ho notato che l'acacia accenna adesso le foglie...forse è un pò più indietro di quella...
santispadaro - Lun Apr 09, 2012 5:17 pm
Oggetto:
hedysarum coronarum 500-600 kg ettaro......wow!
Non avevo mai trovato fonti che attestassero la produzione di nettare di questa pianta.....
nel mio terreno credo ce ne sia + di un ettaro pieno di sulla.......
speriamo bene
EliaRox - Lun Apr 09, 2012 7:42 pm
Oggetto:
ma l'evodia danelli è infestante? c'è un tipo che vende semi ero tentato.. a prenderne una decina..per caso qualcuno ha piantine o semi?
francesco_ar - Mar Apr 10, 2012 8:35 am
Oggetto:
Citazione:

alloro e lauroceraso da me sono fioriti da un pò..però ho notato che l'acacia accenna adesso le foglie...forse è un pò più indietro di quella...


Da me c'era -1 stamattina! L'acacia non ha ancora messo le foglie a 500m.

Però in pianura dove ho portato le api alla colza c'erano 4° e l'acacia ha già messo le foglioline da una settimana e qualche giorno...
sirio - Mar Apr 10, 2012 8:54 am
Oggetto:
se la guardi ora in pianura l'acacia ha gia gli abbozzi delle grate, con il freddo di questi giorni dovrebbe rallentare, ma per me per il 25 dovrebbe cominciare a fiorire, anche se qualche fiore la scorsa settimana l'ho visto, poca roba in effetti qualche pianta che aveva fretta, ma solo pochi fiori Very Happy
francesco_ar - Mar Apr 10, 2012 9:08 am
Oggetto:
Citazione:

con il freddo di questi giorni dovrebbe rallentare


Giusto Sirio! Considera che la fioritura può rallentare o anticipare max di 7 giorni circa.

Dalle mie parti mai fiorita acacia prima del 1 maggio Very Happy. Dove abito io fiorisce il 15 maggio circa (perché sono più alto ma rende meno).
Di solito faccio nomadismo in pianura prima verso Siena e poi le riporto su direttamente ai castagni (e loro mi prendono la seconda acacia).
sirio - Mar Apr 10, 2012 9:27 am
Oggetto:
speriamo, visto che ho messo i melari per la costruzione, sfruttando la fioritura del tarassaco, e che una famiglia non ne vuole sapere di partire Crying or Very sad , lo scorso anno la robinia è fiorita poco dopo pasqua, che se non ricordo male era propio il 25 aprile,
a così fai il volpone è Very Happy doppia acacia + castagno, beato te Very Happy
francesco_ar - Mar Apr 10, 2012 9:30 am
Oggetto:
Doppia acacia non direi... Smile perché a 800m rende meno! Però mi accontento!
I miei hanno fortunatamente castagneti centenari con attorno pieno di erica e castagni selvatici!
Silvia Marchiol - Mar Apr 10, 2012 9:53 am
Oggetto:
Grazie ragazzi! Anche da me l'acacia generalmente fiorisce a metà maggio e lo scorso anno è fiorita il 23 aprile, allora quest'anno la aspetterò per il primo maggio (perché spero avvenga così Very Happy ). Dagli appunti che mi ero presa lo scorso anno le fioriture sono anticipate di una settimana, quindi ancor prima rispetto la media, tolto l'alloro che si è messo alla pari, 8 aprile nel 2010 e 8 aprile nel 2011 (da giocare al lotto non fossi un pochino tirchia).
Morale della storia? Buona acacia a tutti!
sirio - Mar Apr 10, 2012 9:59 am
Oggetto:
Grazie Silvia, speriamo bene, o almeno di fare un pò piu dei 15kg dello scorso anno, che erano una miseria non sono bastati nemmeno per il consumo famigliare Very Happy
caesar - Mar Apr 10, 2012 1:22 pm
Oggetto:
oddio mi state mettendo fretta! devo ancora preparare le mascherine per alcune arnie! sono vecchie e tutte diverse, devo costruirle su misura! Sad
Kross - Mer Mag 02, 2012 5:30 pm
Oggetto:
Forse ma forse (sto toccando tutto il toccabile) ho trovato un terreno da affittare, l'intenzione è di usarlo come postazione invernale e primaverile, non di più (è circondato da vigne).
Pensavo...e se provassi a seminarvi tarassaco, che qui c'è ma non così tanto da farne miele?
Sono 4.700 mq...secondo voi ne varrebbe la pena?

Ne uscirebbe al massimo circa un quintale di miele, però ripresa primaverile delle famiglie garantita...febbri sciamatorie quasi garantite anche quelle...uhm... indeciso
Basterebbe una semina e poi basta, essendo il tarassaco un'infestante? Intendo dire...negli anni successivi nascerebbe spontaneamente?
REMI - Gio Mag 03, 2012 7:43 pm
Oggetto:
Ciao Kross, ma dove si comprano i semi di tarassaco?
Non sapevo neppure che vendessero i semi.
Fabrizio - Gio Mag 03, 2012 7:50 pm
Oggetto:
ve li vendo io ..... però venite a raccoglierli :-)

si , si , rinasce spontaneamente .... pure troppo ....
ildottore - Gio Mag 03, 2012 8:05 pm
Oggetto:
per noi inglese ci sembra pazzo vedere ile painte di tarrascco in vendita in vivaio!!!!
ildottore - Gio Mag 03, 2012 8:31 pm
Oggetto:
in inghilterra al momento siamo, in zona centrale-est, ingiallato con un terzo della terra coperto con colza in fiore.

Ma ..... abbiamo avuto un aprile freddo e affogato. le api non raccogliono la nettare e hanno bisogno di scirroppo!!!! normalamente la problemma e' troppo miele troppo veloce.
Kross - Gio Mag 03, 2012 10:16 pm
Oggetto:
Ciao Remi...guarda, in realtà nemmeno io lo sapevo, ho provato a cercare -senza sperarci troppo- se qualcuno li vendesse on line e qualcosa ho trovato, tipo questi qua...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ciao Doc...anche a me sembrerebbe assurdo, non penso che ci siano vivai che vendono le piante di tarassaco, però i semi si trovano (cerca cerca, se uno vuole i semi li trova tutti....fischia).
EliaRox - Ven Mag 04, 2012 6:40 am
Oggetto:
Kross ha scritto:
Forse ma forse (sto toccando tutto il toccabile) ho trovato un terreno da affittare, l'intenzione è di usarlo come postazione invernale e primaverile, non di più (è circondato da vigne).
Pensavo...e se provassi a seminarvi tarassaco, che qui c'è ma non così tanto da farne miele?
Sono 4.700 mq...secondo voi ne varrebbe la pena?

Ne uscirebbe al massimo circa un quintale di miele, però ripresa primaverile delle famiglie garantita...febbri sciamatorie quasi garantite anche quelle...uhm... indeciso
Basterebbe una semina e poi basta, essendo il tarassaco un'infestante? Intendo dire...negli anni successivi nascerebbe spontaneamente?


perche tarassaco e non facelia? Tu vuoi che fiorisca molto prima per darti la spinta per l'acacia?
EliaRox - Ven Mag 04, 2012 6:40 am
Oggetto:
Kross ha scritto:
Forse ma forse (sto toccando tutto il toccabile) ho trovato un terreno da affittare, l'intenzione è di usarlo come postazione invernale e primaverile, non di più (è circondato da vigne).
Pensavo...e se provassi a seminarvi tarassaco, che qui c'è ma non così tanto da farne miele?
Sono 4.700 mq...secondo voi ne varrebbe la pena?

Ne uscirebbe al massimo circa un quintale di miele, però ripresa primaverile delle famiglie garantita...febbri sciamatorie quasi garantite anche quelle...uhm... indeciso
Basterebbe una semina e poi basta, essendo il tarassaco un'infestante? Intendo dire...negli anni successivi nascerebbe spontaneamente?


perche tarassaco e non facelia? Tu vuoi che fiorisca molto prima per darti la spinta per l'acacia?
Kross - Ven Mag 04, 2012 8:18 am
Oggetto:
Sì, trattandosi di postazione invernale (fino a poco prima che fiorisca l'acacia) i tempi di fioritura del tarassaco sarebbero perfetti per la ripresa primaverile.
...poi il miele di tarassaco da queste parti è molto richiesto ed è considerato tra i mieli 'tipici' della zona (penso che questa considerazione duri da qualche decennio, quando ancora qui esistevano i prati, visto che ora come ora è praticamente impossibile farlo in purezza).
Se riuscissi a farne anche solo una 50ina di kg mi andrebbe già bene, ne farei uscire le bollette del gas per un anno Very Happy .
Tutti discorsi teorici, ovviamente.
tp - Lun Mag 07, 2012 10:23 pm
Oggetto:
Il mio apiario si trova in una zona dove ci sono piante di acacia (anche se non moltissime) che adesso sono in fiore; ma la cosa singolare è che le mie api trascurano quasi del tutto i fiori; e questo succede tutti gli anni; ed infatti di miele di acacia io non ne faccio mai... Vorrei sapere perché le mie api non vanno su questi fiori che invece in altre zone consentono di realizzare dei raccolti importanti.
sapiens - Lun Mag 07, 2012 11:20 pm
Oggetto:
Probabilmente non hai le api pronte per l'acacia.....
tp - Mar Mag 08, 2012 7:31 am
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Probabilmente non hai le api pronte per l'acacia.....

Che cosa significa essere pronte per l'acacia? Immagino tu voglia dire che devono essere popoli forti... Ebbene molti dei miei popoli lo sono! Io penso che la ragione debba essere cercata in un'altra direzione: forse i fiori delle acacie della mia regione non hanno nettare, e questo a causa - forse - del tipo di terreno: che sia "acido"?
sirio - Lun Mag 14, 2012 4:38 pm
Oggetto:
qualcuno sa dirmi se la buddleja davidii è visitata dalle api, leggendo qua e là ho scoperto che viene chiamata anche albero delle farfalle, quindi se ci vanno le farfalle potrebbero andarci anche le api, fiorisce da giugno a novembre e dovrebbe essere un buona fonte di nettare per le api che ne dite sapete qualcosa in più, qualcuno c'e l'ha?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

cris1 - Mar Mag 15, 2012 10:01 pm
Oggetto:
Alcune informazioni sulla fioritura del tiglio.
Le api iniziano a visitare subito i fiori oppure passa qualche giorno come per l'acacia?
grazie
29danari - Mer Mag 16, 2012 9:42 pm
Oggetto:
dipende...se ci sono altre fioriture già in atto(medica,ad esempio)ci mettono un po',però il tiglio dura tanto,quasi 4 settimane:il doppio della robinia,almeno qui da me.
Silvia Marchiol - Mer Mag 30, 2012 2:28 pm
Oggetto:
Quante api sul caco!
francesco_ar - Mer Mag 30, 2012 4:01 pm
Oggetto:
Io sto aspettando i tanto desiderati castagni.
Sto riportando le api vicino casa, che spasso averle vicino... (sono circondato da castagneti secolari stupendi...anche se alle api servono quelli selvatici che non mancano).
Gli amenti sono formati, si devono aprire credo che in una settimana saranno fioriti.

Speriamo bene! Ora portano polline a più non posso e rovo (quest'anno è ben fiorito).

La facelia seminata (2 ettari) a fine aprile è bella e verde ed è alta circa 15 cm. Tra qualche settimana sarà fiorita.
EliaRox - Mer Mag 30, 2012 5:32 pm
Oggetto:
Cavolo 2 ettari di facelia!!!!!! Io non riesco a farne venire 20 metri quadri...-.-'..se riesco la semino meno sotto il bosco..vedrem.
sirio - Gio Mag 31, 2012 9:47 am
Oggetto:
sulla mia che è fiorita vedo poche api, almeno la sera quando vado, in compenso un sacco di bombi, farfalle, e altri insetti, credo ce sia perchè i tigli al momento offrono di più che ne pensate?
brando - Gio Mag 31, 2012 11:18 am
Oggetto:
Bella discussione.Avrei delle domande.
Io ho la perplessità sulla "quantità" di fioriture e relativo polline che le api possono bottinare.Mi spiego:io abito nello sperduto che più sperduto non si può,in piena maremma.Allora,le mie apine si ritrovano a destra e a manca solo ed soltanto ettari ed ettari di campi coltivati a cereali e fieno,poca erba medica.Non ci sono acacie,nè tigli,ne castagni.Solo querce e lecci a perdita d'occhio,qualche albero di giuda,cipressi,pini e qualche rovo.Ora,secondo voi,possono avere difficoltà le api a bottinare?Oppure la produzione,potrebbe essere scarsa,rispetto ad una castagneta o fitto di acacie?
Un'ultima domanda.Avrei possibilità di mettere le cassette(oramai per l'anno prossimo) in una grande piantagione di ciliegi(circa 1500 piante adulte).Il miele di ciliegio è un prodotto particolare?che tipo di miele è?E' pregiato?
Grazie mille a tutti.
sirio - Gio Mag 31, 2012 11:36 am
Oggetto:
io so che sul ciliegio ci vanno ma non so specificatamente dirti per il resto, poi parlo per mè qui in pianura padana nei dintorni del mio apiario ci sono campi coltivati a fieno, medica e mais, i rovo sono a 150 metri circa in linea d'aria, così come i tigli, e le acacie, ma premettendo che quando la medica comincia a fiorire, tempo max 1 settimana e viene tagliata, quindi non riescono neanche ad accorgersi che c'è, allora ho deciso di mettere qualche pianta per aiutarle e per fare un raccolto di millefiori un pò più consistente, quindi credo che tu debba valutare il potenziale nettarifero della tua zona, anche a 150 metri dal mio apiario ci sono una 20ina di ciliegi, ma non bastano per fare una produzione monoflora, considerando che nello stesso periodo ci sono altre fioriture che le attirano di più qui puoi trovare le piante che sono maggiormente bottinate, le loro produzioni di polline nettare e melata
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Kross - Gio Mag 31, 2012 12:21 pm
Oggetto:
Ciao Brando, ho assaggiato una sola volta il miele di ciliegio e me lo ricordo ottimo: da queste parti, c'è chi fa un raccolto misto ciliegio-tarassaco, fioriscono più o meno insieme...se hai la possibilità di farne in purezza, credo che potrai esserne molto soddisfatto.
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

ciuffo - Gio Mag 31, 2012 8:32 pm
Oggetto:
Povere api, non per portare rogna, ma in un posto così mi sorge il dubbio che difficilmente farai miele. Delle fioriture citate, solo il rovo potrebbe aiutarti, ma deve essercene...
Per i ciliegi, credo debbano essere selvatici.
Il miele di ciliegio è piuttosto rinomato, ma per farlo devi vere le api pronte ad aprile e non è facile. Il gusto è dolce, fruttato, secondo me, nauseante, ma quello è relativo.
Kross - Ven Giu 01, 2012 8:53 am
Oggetto:
Hai ragione Ciuffo...fioriscono presto, ma è anche vero che in Maremma lo stato delle famiglie in quel periodo dovrebbe essere -credo- un po' più avanzato, rispetto a quello di noi mangiatori di bagna cauda.
Al limite, si può provare a mandarle a melario tenendole un po' più strette, se non ci sono alternative.

Quella del ciliegio che dovrebbe essere selvatico non la sapevo...se è così, Sad .
sirio - Ven Giu 01, 2012 9:22 am
Oggetto:
scusate chiedo informazioni a chi ha seminato facelia, ma dopo la prima fioritura bisogna tagliarla pe farla rifiorire?,io vedo che la mia continua a fiorire, ci sono piante più avanti che sfioriscono e piante che cominciano a fiorire adesso, non sò che fare consigli
ciuffo - Ven Giu 01, 2012 9:27 am
Oggetto:
Non mi parlare di bagna cauda, se penso che prima dell' autunno non la magerò...
In Maremma, le api partono prima, ma credo anche le piante...
Cia Cia
francesco_ar - Ven Giu 01, 2012 9:43 am
Oggetto:
Allora ti posso assicurare che in Maremma le api partono molto prima anche rispetto alle mie parti (circa un mese) quindi i problemi maggiori saranno dati dalla varroa dato che in blocco totale non ci vanno in inverno.

Per essere in tema la prima fioritura importante che dovresti avere dalle tue parti è il rosmarino che ti fiorisce in febbraio poi dovresti avere i mandorli, i vari fiori per il millefiori (compreso il tarassaco) e i ciliegi (che li hai lontano).

Dopo non saprei ma avrai la quercia quindi le api porteranno miele di quercia (rossastro) e poi la melata col caldo.
Quindi non disperare!

Te lo scrivo perché un mio caro amico apicoltore ha le api nel parco dell'Uccellina....

Altrimenti maremma maiaxa!!!!
brando - Ven Giu 01, 2012 9:15 pm
Oggetto:
ahahah!una precisazione:i ciliegi li avrei a 40km da casa,ma potrei sistemare le cassette a 30 metri dalla ciliegiaia.
Albicocchi,ginestra,mandorli e simili quì li ho,ma solo qualche pianta,non tante!
Speriamo bene...........
non sapevo si potesse avere il miele di quercia...allora potrei fare un monoflora!
antarion - Mar Giu 05, 2012 2:13 pm
Oggetto:
MMM le mie api, ho 2 famiglie, sembrano un pò oziose, stanno sul predellino, gironzolano, qualche bottinatrice arriva.... ma potrebbero fare di meglio Wink!
Quindi secondo voi è possibile che in questo momento sono a corto di fioriture??!
francesco_ar - Mar Giu 05, 2012 3:30 pm
Oggetto:
Citazione:
non sapevo si potesse avere il miele di quercia...allora potrei fare un monoflora!


Difficile ma è il classico miele di bosco (millefiori)....
Silvia Marchiol - Mer Giu 06, 2012 9:34 am
Oggetto:
Brando, hai già chiesto se fanno dei trattamenti sui ciliegi?
robertok58 - Lun Giu 18, 2012 12:25 pm
Oggetto:
Riguardo il ciliegio, non e' vero che deve essere selvatico altrimenti a Vignola cosa pagano a fare gli apicoltori per far fecondare i ciliegi che fanno i duroni? Very Happy
niko - Gio Giu 21, 2012 11:39 pm
Oggetto:
come procede la fioritura del castagno???
Da me verso il 13-14 è iniziata ma ancora non sembra in piena fioritura inoltre notando le piante c'è molta variabilità alcune per esempio sono completamente chiuse altre belle fiorite....speriamo bene
robertok58 - Ven Giu 22, 2012 8:52 am
Oggetto:
Quest'anno nonostante il cyprinide sembra andare meglio certo le fioriture sono solamente sulle cime delle piante suprestiti, ma il buon profumo del miele di castagno si comunica a sentire. Vedremo anche xche' sara' il solo miele che quest'anno faro' Sad
francesco_ar - Ven Giu 29, 2012 10:28 am
Oggetto:
Non vi sembra che il castagno abbia fiorito più a lungo quest'anno?

Anche stamattina il polline era molto abbondante nei cassetti delle trappole e solo i primi castagni fioriti accennano a sfiorire.

Quest'anno non ci si può lamentare dalle mie parti per il miele di castagno e in generale.

Qui le processionarie hanno distrutto interi boschi di querce e solo su alcuni posti si sono riversate addosso ai castagni. Però guardando bene il cinipide qui non c'è.

Ho letto che in Toscana hanno lanciato nuovamente gli antagonisti del cinipide e hanno anche detto che dei boschi dovrebbero essere già autonomi per la riproduzione dell'antagonista.

Anche se qui a Palazzo del Pero il cinipide non è arrivato, l'antagonista è stato lanciato a circa 40/50 km di distanza a Caprese Michelangelo (città natale di Michelangelo Buonarroti).
robertok58 - Ven Giu 29, 2012 11:20 am
Oggetto:
Si quest'anno il castagno anche da noi sta andando bene. Noi abbiamo intere montagne di castagno e mentre l'anno passato erano tutte spoglie x il cinipide quest'anno hanno le chiome in fiore. Il miele quest'anno sara' comunque in prevalenza di castagno e mi sento gia' i clienti dire... l'anno scorso era piu' buono xche' quest'anno c'e' molto castagno!!!... x forza hanno lavorato solo sul castagno.
Smile
ciuffo - Ven Giu 29, 2012 4:57 pm
Oggetto:
Io ho avuto l' impressione che sia fiorito molto lentamente, di conseguenza è durato più a lungo.
EliaRox - Ven Giu 29, 2012 5:09 pm
Oggetto:
Pare che secondo la forestale dellle mie parti abbia fatto 2 fiiriture per difendersi dal parassita..
Michele for - Gio Ago 02, 2012 6:13 pm
Oggetto: info su come funziona la formazione della melata
Ciao a tutti,
scrivo qua perchè mi sembra il post più idoneo, correggetemi se sbaglio. Io sono un dottore forestale percui non sono proprio estraneo ai meccanismi naturali, però sono in una zona collinare e fin'ora (negli ultimi 2 anni in cui ho avuto le api) e da racconti di vecchi apicoltori ho capito che da noi la melata si riesce a farla solamente in annate straordinarie, però quello che non capisco è quali fattori debbono concatenarsi e cosa va bene o va male perchè ne venga prodotta una quantità che spinga le api a portarla a melario. Se c'è qualcuno che lo sa mi piacerebbe capire il più possibile PS: questa pare una buona annata? great che caldo
Accenno già che da me c'è molta roverella, un po di tigli selvatici, rovere e poi carpineto e frassineto con anche qualche castagno residuo e tanta acacia.. Cosa mi potrei aspettare?
PPS: adesso ho le famiglie su 7 favi e diaframma con la regina in blocco su favo orizzontale sopra il melario..
alessandro - Gio Ago 02, 2012 6:24 pm
Oggetto:
Ciao Michele,
purtroppo nelle nostre lande come hai detto è un terno al lotto fare melata,pare che la causa sia l'antagonista che ha attechito perfettamente.
Ho chiesto ad un apicoltore pro e mi diceva che in zona di metcalfa ne ha vista pochissima.
Presumo sarà impossibile andare a melario e se ne raccolgono qualcosa se la pappano con il secco che c'è.
sapiens - Gio Ago 02, 2012 7:49 pm
Oggetto:
Forse è meglio spiegare meglio.

Negli ultimi anni, grazie all'arrivo abbastanza recente della metcalfa pruinosa mi sembra dagli stati uniti?, si è cominciato a fare melata di metcalfa molto abbondante. io stesso ricordo di avere fatto un sacco di miele da quando è arrivata.

Ora però è successo che dopo un periodo in cui la mecalfa si riproduceva a più non posso senza antagonisti che la limitassero, tanto che mi costringeva a trattare i kiwi che si riempivano di queste farfalline che sporcavano i frutti in modo irreparabile(o meglio diventava irreparabile quando sulla melata caduta sui frutti si sviluppavano le muffe), purtroppo per il miele, ormai si è creato un equilibrio che impedisce alla metcalfa di colonizzare in modo infestante qualsivoglia pianta esistente.

Ed è così che i sogni di molti apicoltori di avere molto miele in autunno è svanito (ed è il miele che io preferisco).

Quest'anno ce n'è qualcuna in più ma non piovendo la melata prodotta è pochissima e grazie alla scarsità i fioriture le api non sarebbero nemmeno pronte.(le mie)
tonino - Gio Ago 02, 2012 8:38 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:

Quest'anno ce n'è qualcuna in più ma non piovendo la melata prodotta è pochissima e grazie alla scarsità i fioriture le api non sarebbero nemmeno pronte.(le mie)


Confermo anche da noi la stessa situazione, di metcalfa se ne vede, ma non come l'anno scorso e senza produzione di melata, troppo secco.

Le mie non sarebbero pronte perchè, vista la situazione sono stato previdente e ho fatto nuclei :p;
Kross - Ven Ago 03, 2012 8:24 am
Oggetto:
Qui, quest'anno, ce n'è nettamente di più rispetto allo scorso anno: un paio di temporali, che fortunatamente non l'hanno spazzata via, hanno dato una mano...ieri ho controllato i melari messi una settimana fa, i più scarsi sono pieni per metà, i migliori sui 3/4.

Insomma...non è la fiera dell'abbondanza, ma non mi lamento.
Vedo come evolve, ma penso/spero di raccogliere ancora per un paio di settimane.
Michele for - Ven Ago 03, 2012 5:26 pm
Oggetto:
Ok...
Ora ho capito bene la situazione, quindi la melata è prodotta solo ed esclusivamente da Metcalfa pruinosa (che quindi colpisce prevalentemente il genere Prunus..) tutti gli altri afidi e cocciniglie non ne fanno purtroppo allora ? triste
anche io ho fatto nuclei lasciando ora le arnie su 7 favi e regina in blocco fino al 14 agosto.. Io ne avevo vista comunque parecchia sulle siepi di lauro e sugli alberelli di prunus cerasifera ancora a fine giugno (a Valdagno: Per Alessandro segreto ) però poi non ne ho più vista doppio muro mi sarebbe piaciuto farne un po per curiosità Angioletto .
Ma secondo voi quali altre fioriture si potrebbero prospettare prima della fine di questo bizzarro anno??? Edera secondo voi??? azz o
alessandro - Ven Ago 03, 2012 5:59 pm
Oggetto:
Citazione:
Ora ho capito bene la situazione, quindi la melata è prodotta solo ed esclusivamente da Metcalfa pruinosa (che quindi colpisce prevalentemente il genere Prunus..) tutti gli altri afidi e cocciniglie non ne fanno purtroppo allora ? triste


Presumo anche altri afidi possano produrre melata
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Ad esempio questa primavera, da circa metà aprile, una cassetta mi ha raccolto un mezzo melario di miele scurissimo,cosa mai successa prima.
In associazione mi hanno detto che potrebbe essere un millefiori con forte presenza di qualche tipo di melata.

Citazione:
Ma secondo voi quali altre fioriture si potrebbero prospettare prima della fine di questo bizzarro anno??? Edera secondo voi???


Ti dirò il primo anno che ho tenuto le api(2010) dopo il blocco di covata (agosto/settembre) ho notato che le api avevano ispessito moltissimo le corone di miele e la cera era di un colore giallo oro,non ho mai capito che miele fosse.
L'anno scorso,invece,niente Confused .
Quest'anno,in caso,lascio si facciano scorte perche oramai sono a zero.
sapiens - Ven Ago 03, 2012 6:31 pm
Oggetto:
Citazione:

tutti gli altri afidi e cocciniglie non ne fanno purtroppo allora


Sbagliato. La melata è prodotta soprattutto dagli afidi ma anche dalle cocciniglie.

Di solito ogni specie vegetale ha il suo afide specifico.

Nel caso di melata di agosto nelle nostre zone c'è una prevalenza di quella di metcalfa o meglio c'era negli ultimi anni......se ne produceva moltissima e costantemente. Ora si è tornati al regime normale di melata mista di afidi e metcalfa in quantità molto più basse addirittura da non riuscire a fare raccolto. La pacchia è finita ed in più non piovendo siamo a zero.
Michele for - Ven Ago 03, 2012 8:51 pm
Oggetto:
Ah ecco[Sbagliato. La melata è prodotta soprattutto dagli afidi ma anche dalle cocciniglie.

Di solito ogni specie vegetale ha il suo afide specifico]
è solo lo squilibrio di questa specie alloctona allora che ne fa (o è meglio dire faceva a sto punto.. uh )
Beh, da me forse sarebbe stata un'annata promettente, se anche le pioggie aiutano, perchè (a parte l'ultima settimana) ogni tanto è sempre stato regolare un temporale leggero che ha portato un po di abbeverata..
scorte non le ho controllate negli ultimi 10 giorni ma erano abbastanza a posto credo, i nuclei invece (che ho portato a 800 m) oserei dire che le stanno incrementando azz anche se non o capito dove lo prendono ma va bene cosi Smile
PS: per Alessandro.
Se il raccolto che dicevi fosse stato verso settembre/ottobre e fosse cristallizzato velocemente (a come mi hanno detto nella mia zona) poteva essere miele di edera (che però dicono sia più un danno che altro tra l'altro)
robertok58 - Sab Ago 04, 2012 7:54 am
Oggetto:
Michele for la melata di montagna e', ad esempio, prodotta dagli afidi degli abeti ma se da una parte e' un bene x gli apicoltori, dall'altra questi squilibri sono un danno grave x gli agricoltori. Poi se si pensa come e' fatta la melata... comunque e' il miele piu' ricco da sali minerali! Very Happy
robertok58 - Sab Ago 04, 2012 8:04 am
Oggetto:
alessandro non tutti gli anni hanno fioriture uguali e della stessa intensità. Dalle mie parti ha preso piede da 2 anni una pianta erbacea annuale che fa dei steli alti anche mezzo metro e che si caricano di moltissimi fiori gialli che fioriscono verso agosto che sono visitatissimi dalle api (non riesco a sapere il nome) crescono lungo le strade nelle aree incolte e sono infestanti. Prima non li ho mai notati anche xche' non erano cosi' numerosi... e danno un buon raccolto (come scorte x l'inverno). Questo pero' solo dove ho le api a 400 m.s.l. A Mendatica 800 m.... nulla! L'anno scorso, invece a Mendatica finito il castagno... il nulla. Quest'anno continuano a raccogliere... non so dove o cosa, ma continuano a lavorare Confused Meglio cosi'.
Kross - Sab Ago 04, 2012 8:16 am
Oggetto:
Roberto, la pianta con i fiori gialli potrebbe essere la Solidago?
robertok58 - Sab Ago 04, 2012 9:21 am
Oggetto:
Cerco una foto su Google, poi ti dico.
francesco_ar - Sab Ago 04, 2012 12:03 pm
Oggetto:
Il nome botanico non saprei forse stachys che nei boschi è solitamente a spiga gialla e nei campi a spiga viola....
se è questa, le foglie somigliano alla salvia.

Qui non piove ed è un caldo atroce. Spero piova entro il 20 di agosto.
boca - Sab Ago 04, 2012 10:46 pm
Oggetto:
Sarà questa? (Linaria vulgaris)

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Kross - Dom Ago 05, 2012 10:12 am
Oggetto:
Questa è la solidago...qui ce n'è parecchia.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

robertok58 - Lun Ago 06, 2012 8:30 am
Oggetto:
Si e' la solidago!!!!
Quella di boca sono le bocche di leone.
boca - Lun Ago 06, 2012 8:53 pm
Oggetto:
Quando importano solidago si sente l'odore davanti le arnie.
robertok58 - Mer Ago 08, 2012 7:49 am
Oggetto:
Qui le piante non sono ancora in fiore, ma manca poco.
29danari - Mar Ago 14, 2012 9:16 pm
Oggetto:
dopo settimane di secco,importazione di sola metcalfa e poco polline di mais,ieri all'improvviso hanno cominciato a rientrare con polline rosa/violetto,segno che qualcosa ha ricominciato a fiorire.sarei curioso di sapere cos'è questo qualcosa...forse Sapiens me lo può dire!ovviamente,van bene anche gli altri!!! : Smile
sirio - Lun Ago 27, 2012 1:38 pm
Oggetto:
io non poso dirtelo, però posso dire che ho lasciato le mie casse con un melario quasi pieno, e al rientro una sorpresa, i melari erano due, almeno per quel che riguarda a1 le altre devo ancora controllarle lo farò stasera, però presumo che sia tutta melata Smile
ciuffo - Lun Ago 27, 2012 11:04 pm
Oggetto:
Non è frutto di una fioritura, perchè non ne fanno miele, non è polline, che diamine è?
Api a 1300 m, sempre lasciate fino a metà settembre e sempre scese piene di scorte. Questo schifo di meteo ha bruciato i prati e loro importano una cosa bianca, dolce e pastosa, che sembra candito. Le tre famiglie che ho dovuto bloccare hanno imballato il nido di questa roba. Riempiono circa un terzo di cella e così facendo l' hanno messa ovunque. Renzo mi aveva parlato del rischio di importazione di un prodotto derivante dall' abete bianco, ma lì le conifere sono tutte caducifoglie. Ora mi domando, quella roba lì servirà da nutrimento e soprattutto riusciranno a spostarla per far posto alla covata?
Che palle, ce n'è sempre una...
filippo - Lun Ago 27, 2012 11:12 pm
Oggetto:
Ciuffo sono curioso anche io.Domani controllo e vi dico.
Renzo - Mar Ago 28, 2012 12:43 pm
Oggetto:
Era larice, non abete bianco. Da noi la melata di larice si chiama manna, ed e' una vera peste.
Quest'anno e' comparsa anche qui.
Cristallizza rapidamente e l'unico modo per usarla e' di mettere i telaini a bagno in acqua tiepida, che poi si da' alle api.
E' pericolosa perche' illude di avere scorte, mente le api non la possono usare causa durezza.
In Germania la chiamano ZementHoenig, e' tutto un programma ...
ciuffo - Mar Ago 28, 2012 2:39 pm
Oggetto:
Ecco, bene, direi che il larice c'è...Che ppppalle!
Quindi è un po' rischioso tenerle sù ad agosto, non essendo la cosa prevedibile.
Loro non riescono a rimuoverla per far posto alla covata, è meglio che inserisca dei favi?
Il problema è più che altro per le tre famiglie che ho bloccato, al max depredo i nuclei di un favo a testa.
Passerò all' allevamento delle galline.
Grazie
ciuffo - Mar Ago 28, 2012 2:41 pm
Oggetto:
Se metto i telaini in acqua tiepida, loro riescono a toglierla o va automaticamente nell' acqua? Per quanto tempo?
Renzo - Mar Ago 28, 2012 3:40 pm
Oggetto:
Va in soluzione, che poi dai alle api. Non so il tempo.
Quanto all'ambiente, varia: noi abbiamo il maso a 650 metri, pochissimi larici intorno, eppure quest'anno fanno manna.
Fino all'anno scorso le portavamo a 1700 metri, in mezzo ai larici, e niente manna (quest'anno no, causa orso Evil or Very Mad )
robertok58 - Mer Ago 29, 2012 7:52 am
Oggetto:
Da noi c'e' invece in problema dell'edera che anche lei cristallizza e le api riescono a fatica e vuotare i favi. A quanto vedo ognuno ha le sue "rugne".
ciuffo - Mer Ago 29, 2012 8:21 am
Oggetto:
Questa rugna non cristallizza sotto l' opercolo, me la trovo già sotto forma di candito nelle celle. Non trovo celle con sostanza liquida, è quasi come se lo mettessero già in quello stato...Disastro. Ora vado a controllare e a inserire favi rubati ai nuclei, che sono passati da su sei a su cinque...
antarion - Mer Set 12, 2012 9:52 pm
Oggetto:
Dovrei piantare un manto erboso in una zona vicina alle api, circa 70 metri...e tra le opzioni c'è il trifoglio bianco...
ho trovato la varietà TRIFOGLI NANISSIMI RIVENDEL, sapete se il fiore è comunque utile alle api?!?

vorrei piantare qualcosa che anche loro possano sfruttare a pieno Smile!
robertok58 - Gio Set 13, 2012 9:24 am
Oggetto:
Se non hai problemi di altezza x le piante potresti piantare della lavanda come bordura, e' una dei maggiori produttori di nettare, e del rosmarino strisciante che fa da manto.
robertok58 - Gio Set 13, 2012 9:31 am
Oggetto:
Da noi ora fiorisce l'Inula Viscosa e le api sono moooolto contente xche' fino a ottobre sanno cosa fare. Very Happy
Kross - Gio Ott 04, 2012 10:47 am
Oggetto:
...mannaggia al mio telefono che fa le foto come può (non riesco a regolare la messa a fuoco).
Comunque, questo è un fiore di solidago sul quale c'erano contemporaneamente quattro insetti diversi: due tipi di vespe, un bombo e un essere non meglio identificato.
Quando si dice 'distribuire le risorse'...
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

robertok58 - Gio Ott 04, 2012 11:18 am
Oggetto:
E' una pianta bellissima! da noi non c'e', quella che c'e' e' l'inula viscosa che fa dei fiori come delle margheritine a chioma come il solidago. Mi sono fermato ad osservare, ma sebbene dicano... non ho visto neanche 1 ape sui fiori.
sapiens - Gio Ott 04, 2012 4:43 pm
Oggetto:
Io l'ho vista e fotografata!
Michele for - Mar Ott 09, 2012 11:52 am
Oggetto: edera ovunque
Salve,
sentendo che non sono solo io che ho sto problema dell'edera quest'anno vi dico la mia cosi magari mi potete dire se sbaglio e nel caso come posso migliorare quello che ho fatto.
allora le mie famiglie ne hanno importata molta (alcune 2 telai laterali pieni e tutte le rose di 7/8 cm o più) e inoltre anche dai melari (che avevo lasciato dopo il blocco) ne ho tolta una 30ina di kg da 7 famiglie. Lei era liquida o cominciava appena a cristallizzare ma appena smielata in 2 giorni è diventata come la pietra.. Allora ho tolto 1 o 2 telai dal nido (solo quelli pieni) almeno per evitare il disastro totale e scaldati oltre i 60° diluendo il miele con un 30% di acqua credo e aggiungendo anche un po di zucchero 1:1 con acqua. Questo sciroppo quindi glielo sto ridando col nutritore.
Devo togliergli tutti i telai con miele??? Può essere sufficiente perchè superino l'inverno? scusate ma non ne avevo mai vista cosi tanta nelle famiglie e sono preoccupato che non riescano a usarla quest'inverno...
che caldo che caldo Crying or Very sad Crying or Very sad sbonk doppio muro freddo freddo freddo
robertok58 - Mar Ott 09, 2012 12:17 pm
Oggetto:
Solitamente una famiglia normale consuma in zone montane 20 kg. di miele in tutto l'inverno se le temperature sono fredde, di piu' se sono miti (escono e non trovano nulla, ma mangiano di piu') Un telaino da nido contiene circa 4,5 Kg di miele, quindi a conti fatti 5 telaini circa pieni sono sufficienti per passare l'inverno. Ma il periodo piu' critico non e' tanto l'inverno quando il consumo si aggira intorno ai 2-3 kg al mese, ma in primavera quando la covata consuma anche 2-3 kg al giorno. Fatti i conti e guarda quanto sciroppo devi dare. Io tolgo per ogni casa 2 telaini e metto il diaframma, se c'e' dell'edera bisogna cercare di lasciare miele liquido e togliere quello cristallizzato.
cris1 - Lun Ott 15, 2012 10:25 pm
Oggetto:
Quest'anno di fronte all'apiario hanno seminato del trifoglio (non so dire il tipo).
Il contadino mi dice che lo trincerà a maggio per poi farlo fiorire e raccogliere il seme a luglio.
Con queste premesse secondo voi in che periodo dovrebbe fiorire?

Ciao ciao
robertok58 - Mar Ott 16, 2012 8:31 am
Oggetto:
Il trifoglio fiorisce a primavera e in estate ed e' normalmente di 2 tipi bianco e viola. Quello viola nella prima fioritura fa dei fiori molto profondi che le api non riescono a bottinare, mentre quelli della seconda fioritura si. La seconda fioritura avviene verso fine luglio - agosto. Quello bianco invece e' bottinato sia nella prima che nella seconda fioritura. Se lo taglia potranno solo bottinare sulla prima fioritura del bianco, ma tanto dipende dalle piogge, se piove riesce a riscrescere e magari fiorire di nuovo.
francesco_ar - Mer Ott 24, 2012 11:01 pm
Oggetto:
Dopo l'aspro della varroa...
Vi regalo un po' di emozioni (se piacciono i fiori)....
Foto fresche di stamattina...
Ho portato le arnie ai corbezzoli a circa 30km da casa mia...speriamo di prenderci qualcosa...
Son tutti in fiore...però se le temperature si abbassano...mi dovrò sfaticare per riportarle via senza miele!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Arnie al corbezzolo
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

ciuffo - Mer Ott 24, 2012 11:08 pm
Oggetto:
Fantastici! Che gusto ha?
francesco_ar - Mer Ott 24, 2012 11:11 pm
Oggetto:
Il miele, è il più amaro di tutti! Ha un gusto di secco, lontanamente di liquirizia di legno secco....

Le bacche rosse qui chiamate roselle hanno un sapore neutro che ti invoglia a mangiarle...
Ieri ho mangiato anche qualche fiore ed è proprio dolce! Però hanno un po' di asprino...
ciuffo - Mer Ott 24, 2012 11:42 pm
Oggetto:
Ora che ci penso, lo avevo assaggiato all' Elba, da Ballini.
Lì avevo acquistato un 250 g, alla modica cifra di 7 euro di miele di Gariga, che dovrebbe essere un cespuglio locale, fantastico, liquirizioso..
francesco_ar - Gio Ott 25, 2012 1:39 am
Oggetto:
Io non son potuto andare a trovare Ballini altrimenti la mia ragazza mi avrebbe menato...almeno in vacanza lontano dalla drog a apicoltura! Very Happy

Però ho avuto occasione di assaggiare i mieli della macchia mediterranea in Sardegna!
ciuffo - Gio Ott 25, 2012 7:57 am
Oggetto:
OT
La mia ragazza aveva invece gradito la visita, forse perchè si tratta di un signore molto disponibile e simpaticamente suonato, ci aveva anche spiegato come fa a far calmare le api, senza fumare, ma semplicemente facendo con la bocca un acutissimo "PIIIIIIIII". Ci aveva anche svelato che i Giapponesi gli hanno rubato l' idea, brevettando uno strumento con quel suono.
Ciao
robertok58 - Gio Ott 25, 2012 8:15 am
Oggetto:
Il miele di corbezzolo e' il miele piu' caro che viene venduto in Italia, anche 21 euro al Kg. Il gusto... e' amaro! viene prodotto in mieli unifloreali in Sardegna e Corsica, qui in provincia di Imperia ci sono zone con molte piante di cobezzolo, ma non certo da farne mieli puri. I frutti dolci nauseanti dal vago sapore di mele. Very Happy
francesco_ar - Gio Ott 25, 2012 10:04 am
Oggetto:
Qui dalle mie parti c'è soltanto una località piena di corbezzoli spontanei con clima mite tanto che ci sono anche oliveti.
Qualche apicoltore è riuscito a fare miele di corbezzolo in zona anni indietro. Io ci provo...altrimenti pace...avrò faticato per nulla...mi servirà per il prox anno!
frale2005 - Gio Ott 25, 2012 3:09 pm
Oggetto:
Ciao francesco. Quindi se ho ben capito porti le api al corbezzolo, metti i melari e se va bene riesci a fare il miele anche in questo periodo? Che grande...
antarion - Mar Nov 13, 2012 12:43 pm
Oggetto:
IN questo periodo cosa mai racimolano le api?!?!?

OGGI Stesso, molte api atterrano sul predellino con tutte le zampe ricche di polline!

Non mi spiego cosa possano mai trovare!

Li nel campo ci sono tutti fiori gialli, ma non vedo nessun ape andarci sopra!

NON ho idea Shocked
sapiens - Mar Nov 13, 2012 1:55 pm
Oggetto:
Beh, ve lo dico ancora, se volete saperlo mandate un campione ad un certo sapiens (a spese vostre :p; ) e con grande probabilità si svelerà l'arcano. vecchio
antarion - Mar Nov 13, 2012 3:43 pm
Oggetto:
sapiens ha scritto:
Beh, ve lo dico ancora, se volete saperlo mandate un campione ad un certo sapiens (a spese vostre :p; ) e con grande probabilità si svelerà l'arcano. vecchio



CI STO Wink..... come faccio a prenderlo peró???

Devo accoppare l ape??
sirio - Mar Nov 13, 2012 4:00 pm
Oggetto:
metti la trappola, rimani li fino a che una non arriva con il polline, e poi togli la trappola giusto per avere il tanto che basta per analizzarlo Very Happy
sapiens - Mar Nov 13, 2012 5:48 pm
Oggetto:
Spesso delle pallottoline cadono nel cassetto, se sei fortunato ne trovi.

Altrimenti, prendi l'ape gli stacchi la pallottolina e la lasci andare......mi sembra così semplice! fantasma
apepigna - Mar Nov 13, 2012 10:40 pm
Oggetto:
antarion ha scritto:
IN questo periodo cosa mai racimolano le api?!?!?

OGGI Stesso, molte api atterrano sul predellino con tutte le zampe ricche di polline!

Non mi spiego cosa possano mai trovare!

Li nel campo ci sono tutti fiori gialli, ma non vedo nessun ape andarci sopra!

NON ho idea Shocked


Ci sono dei nespoli in zona?
antarion - Mer Nov 14, 2012 10:02 am
Oggetto:
Si si ci son dei nespoli, uno sta a 15 metri dalle arnie e ha anche le nespole ancora non mature, ma saró distratto, non ho visto fiori..mmmm o api intorno visto che proprio ieri ho colto un pó di nespole!

Per curiosità c é un modo di autocostruirsi l attrezzo prendi polline??
Nel cassettino sicuramente qualcosa c é non potrebbero essere residui vecchi??? La domanda oa butto la tanto per essere sicuro Wink'
sirio - Mer Nov 14, 2012 10:07 am
Oggetto:
dipende ogni quanto pulisci i cassettini, se li hai puliti di recente difficilmente possono essere vecchi, anche perchè le formiche spazzolano tutto, per il raccogli polline guarda in autocostruzioni, qualcosa dovrebbe esserci
il moltiplicatore - Mer Gen 30, 2013 5:06 am
Oggetto:
Ciao Roberto,
desso nelle colline sopra Diano Marina ci sono dei cespugli con foglie piccole, cm 2,5 x 1 e appuntite. Fiori piccolissimi gialli, con profumo dolce, legno duro e pesante, cosa potrebbero essere?
C'e qualcosa,riguardo le fioriture della zona?
In estate, quando portano polline bianco sarà basilico o potrebbe essere altro?
Ciao
Alessandro
robertok58 - Mer Gen 30, 2013 9:54 am
Oggetto:
Ma, sinceramente non so che piante possano essere, mi informo e se trova qualche cosa ti dico. Saluti.
Kross - Ven Feb 08, 2013 9:34 am
Oggetto:
07 febbraio, ape al lavoro su erica (vista in cortile)
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Kross - Ven Feb 08, 2013 9:38 am
Oggetto:
Elleboro puzzolente (Helleborus foetidus), nel cortile di casa è fiorito da una quindicina di giorni: abbastanza ricco di nettare, ogni anno è il primo fiore su cui vedo aggirarsi qualche ape e/o bombo.
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

francesco_ar - Gio Feb 21, 2013 8:06 pm
Oggetto:
Kross ma che qualità di erica è quella in foto?

Io ho questa che è erica arborea comunemente detta scopa maschio e fiorisce di colore bianco.... Ho la montagna piena!
Poi farò nomadismo a 800m quando l'erica fiorirà a fine marzo/inizio aprile o le porterò in 10 ettari di ciliegio biologico presso un'azienda (questo è il dilemma).

L'anno scorso il profumatissimo miele di erica l'ho venduto da far paura (a novembre era già finito).

Si comincia col nomadismo!

Siamo vicini alla fioritura secondo voi quanti gg? 15/20 gg considerando un po' di freddo ora?
Foto scattate due giorni fa...

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Erica Arborea
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Kross - Gio Feb 21, 2013 11:41 pm
Oggetto:
Ciao Francesco, sinceramente non mi sono mai posto la domanda (per me è sempre stata 'Erica' e basta)...cercando un po', mi pare che possa essere
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
.
REMI - Dom Feb 23, 2014 7:09 pm
Oggetto:
Oggi le api bottinavano alla grande su questi strani e brutti fiori.
Qualcuno sa dirmi che pianta è ?

[img]
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


[img]
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
[/img]
sapiens - Dom Feb 23, 2014 7:37 pm
Oggetto:
olmo
29danari - Lun Feb 24, 2014 7:39 pm
Oggetto:
il legno e il portamento della pianta non sono da olmo....sembrano più di un qualche tipo di acero
ls4giovanni - Lun Feb 24, 2014 7:44 pm
Oggetto:
da noi, bassa Lombardia lungo il Po si stanno gonfiando le infiorescenze degli Ontani. Le previsioni meteo pare che confermino una media di +1/2 gradi sulla stagionali sino a fine marzo. Io credo che quest'anno si dovrebbe iniziare presto. Dall'agitazione degli sciami ai tepori del giorno e dalla velocità con cui consumano il candito credo che giovedi proverò ad apriure un apio di casse per vederci dentro. Smile Smile
sapiens - Lun Feb 24, 2014 7:58 pm
Oggetto:
Olmo, non ho dubbi ................ rosik
sirio - Mar Feb 25, 2014 7:48 am
Oggetto:
qui da me il tarassaco ha già cominciato a fiorire, e le api hanno un bel movimento, giovanni, credo che in questi giorni nelle prime ore del pomeriggio tu possa tranquillamente aprire, visti i 13/14 gradi Smile
ls4giovanni - Mar Feb 25, 2014 3:19 pm
Oggetto:
Grazie Sirio, credo che lo farò giovedi. Poi ti dico.
Ciao
sapiens - Mar Feb 25, 2014 7:10 pm
Oggetto:
Giovedì piove frusta
ls4giovanni - Mar Feb 25, 2014 9:16 pm
Oggetto:
ma to', mancava ! Mad Mad
sapiens - Mar Feb 25, 2014 9:29 pm
Oggetto:
No dai, fors piove domani......
SimonE - Gio Feb 27, 2014 7:26 am
Oggetto:
sai la novità!!!!
bene83 - Gio Feb 27, 2014 1:02 pm
Oggetto:
quando si potranno mettere i melari per il tarassaco in pianura padana? (treviso, verso est)...
sirio - Gio Feb 27, 2014 1:32 pm
Oggetto:
dipende dalle previsioni, se le temperature si alzano un po già dalla prima settimana di marzo sarà possibile posizionarli, anche perché se le t non arrivano a 18° non c'è produzione di nettare Smile
bene83 - Mer Mar 05, 2014 3:48 pm
Oggetto:
Domani vorrei mettere i melari per il tarassaco sulle famiglie più forti, ormai ci sono prati quasi tutti gialli. Previste minime 4, massime 18-20. Controindicazioni?
Grazie mille!
Francesco
sirio - Mer Mar 05, 2014 4:25 pm
Oggetto:
qui le danno ancora sotto i 3 le minime, credo che aspetterò ancora una settimana, controindicazioni non dovrebbero essercene, al massimo non salgono e consumano di più per scaldarsi Smile
ciuffo - Mer Mar 05, 2014 10:54 pm
Oggetto:
Melari?
Quindi hai le famiglie che coprono dieci favi?
Azz
sirio - Gio Mar 06, 2014 7:11 am
Oggetto:
alcune si Smile
bene83 - Gio Mar 06, 2014 9:52 am
Oggetto:
grazie cristiano!
io al massimo 6/7 coperti, iniziano a costruire cera - penso cerchino spazio. Le tengo strette e provo a fare un po' di tarassaco, sarebbe la mia prima prova con qesta fioritura... vediamo...
cris1 - Dom Mar 16, 2014 10:20 pm
Oggetto:
Quest'anno ho a disposizione qualche ettaro di ceci.
Sapete se viene bottinato dalle api come le altre leguminose?
Kross - Gio Mar 20, 2014 5:24 pm
Oggetto:
Fotografia scattata oggi in apiario, da queste parti si incomincia a vedere un po' di giallo nei prati e nelle vigne...non ancora grossa roba, comunque.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

sirio - Lun Mar 24, 2014 10:42 am
Oggetto:
qualcuno sa il nome esatto della lavanda che bottinano le nostre api, so che c'è ne sono diversi tipi e non tutte vengono bottinate in egual misura, grazie Very Happy
A.C. - Lun Mar 24, 2014 11:26 am
Oggetto:
ciao sirio, nn sono sicuro al 100% ma il nome scientifico dovrebbe essere
Lavandula latifolia e Lavandula Stoechas Very Happy
sirio - Lun Mar 24, 2014 1:47 pm
Oggetto:
ok grazie mille Very Happy
stitch12020 - Lun Mar 24, 2014 8:35 pm
Oggetto:
nn dovrebbe essere Lavandula angustifolia/lavandula officinalis ?
sirio - Mar Mar 25, 2014 8:25 am
Oggetto:
e non lo so è per questo che ho chiesto, un fiorista qui mi ha detto che è il lavandino, così chiamato volgarmente, ma siccome anch'io sono ignorante in materia, ho chiesto qui visto che molti di noi sono conoscitori specializzati della flora apistica, a cavolo il libro grazie Very Happy
il moltiplicatore - Mar Mar 25, 2014 9:03 am
Oggetto:
lA LAVANDA DOVREBBE RIUSCIRE A CRESCERE SOLO A CERTE ALTEZZE, HA UN Fiore costituito da uno stelo portante direttamente fiorellini, il lavandino dovrebbe avere il fiore costituito da uno stelo con diramazioni e crescere anche o solo più in basso, anche livello mare
La lavanda ad esempio l' ho vista anche su quella roccia dove hanno fatto una ferrata dalle parti di Entracque, quindi quota....? Qualcuno sa a che altitudine sia ?
sirio - Mar Mar 25, 2014 9:16 am
Oggetto:
dal libro fiori e api

famiglia zucchero kg/ha mg/fiore
Lavandula angustifolia 150 1,88

Smile Smile Smile
bene83 - Mar Mar 25, 2014 12:08 pm
Oggetto:
anch'io ho chiesto a un coltivatore di officinali.
mi ha detto che l'angustifolia è la migliore come mellifera, il lavandino è un ibrido e si usa per estrarre olio essenziale perché ne produce di più (ha i fiori più grandi sostanzialmente)...
p.s. ho piantato angustifolia (pianura) e cresce benissimo...
Allar - Sab Mar 29, 2014 11:00 pm
Oggetto:
Non ho letto tutto il topic ma siccome parla di fioriture ho pensato di postare qui un dubbio che non riesco a risolvere.

Io abito proprio ai piedi delle montagne, e da me l'acacia fiorisce le ultime due settimane di maggio in pianura, poi quando finisce in pianura comincia a fiorire in montagna, molto più in alto, per cui mi chiedevo, sarebbe possibile effettuare il raccolto di acacia prima in pianura per poi spostare le arnie in montagna e fare un nuovo raccolto?
Gli apicoltori che praticano nomadismo lo fanno o ci sono delle controindicazioni?

Io finora ho sempre tenuto le arnie nello stesso posto, ma vorrei provare, solo non so se la mia idea è una immensa fesseria o può avere un senso.
sapiens - Dom Mar 30, 2014 12:06 am
Oggetto:
E' la base del nomadismo Wink

Inseguire le fioriture vecchio
SimonE - Dom Mar 30, 2014 6:13 pm
Oggetto:
confermo Sapiens, il nomadista insegue le fioriture.
Danny1984 - Lun Mar 31, 2014 11:34 pm
Oggetto:
Ciao ragazzi io abito in maremma i campi incolti sono stracolmi di fiori di senape selvatica, volevo sapere se è un fiore di interesse apistico per quanto riguarda polline e nettare
brata - Dom Apr 06, 2014 10:07 am
Oggetto:
Ciao ragazzi,volevo chiedervi tra quanto ci sara' la fioritura dell'acacia nella mia zona.
E' il mio secondo anno che passo in compagnia delle api e fino a quando non le hai ovviamente fioriture e piante (purtroppo)passano inosservate.
frusta frusta
REMI - Dom Apr 06, 2014 2:16 pm
Oggetto:
Io ho le api a Salsomaggiore (200 m). Queste sono le date che mi sono segnato negli ultimi 4 anni:

2010 fioritura il 16 maggio, sfiorita il 6 giugno;
2011 fioritura il 25 aprile, sfioritura il 14 maggio;
2012 fioritura il 4 maggio, sfioritura il 18 maggio;
2013 fioritura il 14 maggio, sfioritura il 5 giugno.

Quest'anno ho visto che ci sono gia' le foglioline formate, azzardo per i primi di maggio. Se sei in pianura, magari anticipa una settimana. Ci vuole la sfera di cristallo. fantasma
REMI - Dom Apr 06, 2014 2:37 pm
Oggetto:
@ dany, ho letto che la senape selvatica a un potenziale mellifero di classe 3 ma non ho trovato i kg/ha.
Alla classe 3 riportano anche il trifolium pratense che ha un p.m. di 60 kg/ha.
ale74 - Dom Apr 06, 2014 5:14 pm
Oggetto:
di questo passo qua penso che da noi l' acacia per fine aprile primissimi giorni di maggio sara' in fiore
brata - Dom Apr 06, 2014 7:36 pm
Oggetto:
Grazie Remi.
L'anno scorso qualche data l'ho scritta anche io,ma dato che sono molto ordinato il foglietto e' durato come la fioritura dell'acacia,causa pioggia forse 5/6 giorni.
samstarlight - Dom Apr 06, 2014 8:10 pm
Oggetto:
Io in linea approssimativa conto due settimane dalla fioritura del sambuco..che ormai è prossima. Stimo un 26 aprile. Forse quest'anno riesco a gestire bene i controlli anti-sciamatura.
sirio - Lun Apr 07, 2014 10:03 am
Oggetto:
CONCORDO, con sam, anch'io stimo una fioritura intorno al 25 aprile, in anticipo lo scorso anno sono comparsi i boccioli il 6 di maggio, mentre nel 2012 sono comparsi i primi fiorellini il 21 aprile, quindi secondo me non siamo lontani dalle date indicate Smile
bene83 - Lun Apr 07, 2014 10:35 am
Oggetto:
Alla riunione della mia associazione hanno detto che entro 10 giorni ci saranno i primi fiori da queste parti! L'anno scorso era l'8 maggio...
roberto - Mar Apr 08, 2014 7:48 am
Oggetto:
Nella mia zona c'è una marea di favino ma poca importazione, a mala pena
costruiscono 1 foglio cereo...
A quale classe nettarifera appartiene?
sapiens - Mar Apr 08, 2014 9:16 am
Oggetto:
Uhm.....mi sembra di notare in questo periodo un buco di fioriture Confused
Vi risulta?
REMI - Mar Apr 08, 2014 9:41 am
Oggetto:
La fava (vicia faba) ha un p.m. di 60 kg/ha, il favino (vicia faba minor) immagino non si discosti di molto.
frale2005 - Lun Apr 14, 2014 10:13 am
Oggetto:
La quercia e il faggio hanno del potenziale mellifero? Grazie
raffo - Lun Apr 14, 2014 10:25 am
Oggetto:
No
In alcune zone la quercia faggio possono dare melata ma credo niente di apisticamente rilevante
Danny1984 - Lun Apr 14, 2014 9:59 pm
Oggetto:
ciao ragazzi oggi ho fatto un giro nel parco dove ho le arnie (parco naturale della maremma uccellina) ancora la fioritura del rosmarino regge alla grande ma adesso stanno fiorendo queste piante (dovrebbero essere cisti confermate?) ce ne sono tantissime credo che sia una buona pianta di interesse apistico?

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
[/img]
brata - Lun Apr 14, 2014 10:23 pm
Oggetto:
Si parte!!!
Prime fioriture acacia.
SimonE - Lun Apr 14, 2014 11:03 pm
Oggetto:
si son cisti, ma in che zona del parco sei?
sirio - Mar Apr 15, 2014 7:35 am
Oggetto:
qualcuno conosce questi fiori?
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


la foto è di stamane ed erano ancora chiusi, ma i campi a fieno vicino l'apiario ne sono letteralmente invasi, vorrei sapere se sono nettariferi o meno, grazie
Danny1984 - Mar Apr 15, 2014 12:25 pm
Oggetto:
Vicino talamone
sirio - Mar Apr 15, 2014 4:50 pm
Oggetto:
nessuno sa di che fiori si tratta?
raffo - Mar Apr 15, 2014 5:00 pm
Oggetto:
è dura ci vorrebbe una foto più nitida
sembra ranuncolo
sirio - Mar Apr 15, 2014 5:26 pm
Oggetto:
stasera la faccio che sono aperti, così si vede meglio,per ora grazie Smile

ho cercato il ranuncolo, ma non lo è, dalle foto che ho trovato il ranuncolo porta un solo fiore per stelo, quelli che ho fotografato sullo stesso stelo i sono diramazioni all'apice e portano anche 5/6 fiori
REMI - Mar Apr 15, 2014 7:03 pm
Oggetto:
sirio ha scritto:
stasera la faccio che sono aperti, così si vede meglio


Da vicino, mi raccomando. frusta
cris1 - Mar Apr 15, 2014 10:04 pm
Oggetto:
Sirio dovrebbero essere gli stessi che ci sono da me, fioriscono solo al mattino poi restano chiusi.
In dialetto si chiamano scarpagni e si cucinano quando la pianta è giovane.
Per quel che so danno polline.
sapiens - Mar Apr 15, 2014 10:17 pm
Oggetto:
crepis biennis?
filippo - Mar Apr 15, 2014 11:21 pm
Oggetto:
Ma solo da me l'acacia è già in fiore?!

sabato si intravedevano i primi bocciuoli.

Adesso sono aperti. Tutti gli apicoltori di Lecco si basano sulla mia zona perchè è la prima che fiorisce ma non pensavo di essere l'unico del nord ad averla già in fiore e le api sono in leggero ritardo
sirio - Mer Apr 16, 2014 7:18 am
Oggetto:
ciao a tutti, cris hai pienamente ragione, ieri sera, alle 7 erano già chiusi, e non son riuscito a fotografarli, comunque il nostro sapiens, ci ha preso in pieno ho cercato e miracolosamente mi è apparsa la fotografia della pianta in questione, mosapiens ha colpito ancora malol malol malol malol grande Nicola, il nostro pozzo di scienza, Filippo qui da me comincia qualche pianta a mostrare qualche petalo bianco, ma ancora chiuso, devo dire che sono pochine, e nei 15 chilometri che faccio tra casa e lavoro, ne conti sulle dita di una mano, ma meglio così, sono ancora indietro con la costruzione dei melari e spero che aspetti almeno fino dopo pasqua, poi con sto freddo, è meglio che aspetti altrimenti fiorisce ma non dà nettare Smile
cris1 - Mer Apr 16, 2014 10:23 pm
Oggetto:
Grande Sapiens, finalmente il vero nome.
sapiens - Mer Apr 16, 2014 11:55 pm
Oggetto:
Mr. Green
andrea1 - Sab Apr 19, 2014 12:04 pm
Oggetto:
Ciao a tutti, qui in valcuvia sta partendo il sambuco e stamane aprendo le persiane ho visto 3 giovani acacie con i boccioli semi aperti( piove e fa freddo da 2 giorni ) e sulle montagne dai 700 in sù ha fatto una spolverata di neve ..... che fortuna ero pronto a mettere i melari.
ale81 - Sab Apr 19, 2014 6:53 pm
Oggetto:
Anche da me iniziano ad esserci i primi boccioli sulle acacie più giovani, ma oggi faceva un freddo bestiale freddo
frale2005 - Gio Apr 24, 2014 5:08 pm
Oggetto:
Ciao, il fiore di giaggiolo ha potenziale mellifero? Grazie
Danny1984 - Gio Apr 24, 2014 10:30 pm
Oggetto:
Ragazzi il trifoglio incarnato quello rosso per intenderci ha potenziale mellifero é sopratutto e di interesse apistico?
raffo - Lun Apr 28, 2014 8:49 am
Oggetto:
Si ha potenziale mellifero ma non ha interesse apistico in quanto i tubuli del fiore sono troppo lunghi e le api non riescono ad arrivare al nettare. A volte capita che al secondo taglio di fienagione i fiori siano un po' più piccoli e le api riescono a cavarci qualcosa ma direi che è comunque marginale.
Gio71@ - Mar Mag 13, 2014 10:19 pm
Oggetto: Ceto in val Camonica BS
Buon giorno a tutti,
vorrei portare un paio di arnie a Ceto in val Camonica per provare a fare il castagno.
Mi sapreste consigliare il periodo esatto per portare le arnie sul posto?

Grazie in anticipo ok
SimonE - Mer Mag 14, 2014 7:33 am
Oggetto:
lo scorso fine settimana ho visto delle meravigliose e profumatissime piante di origano in fiore, secondo me oltre che per la pizza dovrebbero essere utili anche alle api, che ne pensate????
orazio81 - Mer Mag 14, 2014 8:43 am
Oggetto: Pitosforo
Buongiorno ragazzi.
Qui in zona siamo nel pieno della fioritura della acacia (ieri ho scoperto in un parco una varietà a fiori viola Razz bellissima) nel mio orto e nelle villette accanto ci sono molte siepi di pitosforo ed ho visto che le api le prendono letterralmente d'assalto, non ho trovato navigando il potenziale mellifero di questa pianta e nemmeno informazioni su qualità e sapore del miele, ammesso che qualcuno l'abbia isolato.
Potete aiutarmi?
bear - Mer Mag 14, 2014 9:15 am
Oggetto:
sul Contessi, se sai il nome in latino dovresti trovare la tabella dei potenziali melliferi. .

saluti
REMI - Mer Mag 14, 2014 9:35 am
Oggetto:
Pitosforo: potenziale mellifero 600 kg/ha (altre fonti dicono 500, comunque siamo li).
sirio - Mer Mag 14, 2014 10:46 am
Oggetto: Re: Ceto in val Camonica BS
Gio71@ ha scritto:
Buon giorno a tutti,
vorrei portare un paio di arnie a Ceto in val Camonica per provare a fare il castagno.
Mi sapreste consigliare il periodo esatto per portare le arnie sul posto?

Grazie in anticipo ok


ciao gio ora in quella zona comincia il tarassaco almeno da come mi diceva ale74, è ideale per fare un pò di millefiori, potresti già portarcele in modo che si ambientino, e siano pronte poi per il castagno, comunque a 600 metri sembra ci vogliano ancora un paio di settimane
ale74 - Mer Mag 14, 2014 12:01 pm
Oggetto:
Ciao gio' per il castagno ci vorranno almeno tre settimane ma dove le porti a ceto io le porto nel paese sopra a cimbergo dove ho la casa a 1200 mt dove come diceva sirio c'e' del tarassaco ora pero se le porti in questi giorni e' in piena fiorituta l acacia che partr da circa dal paese paese di ceto e va a scalare fin verso cimbergo purtropo dove sono io non arrivo all acacia
orazio81 - Mer Mag 14, 2014 7:54 pm
Oggetto:
REMI ha scritto:
Pitosforo: potenziale mellifero 600 kg/ha (altre fonti dicono 500, comunque siamo li).


Grazie. Ecco spiegato tale accanimento su questo fiore. :-)
Gio71@ - Mer Mag 14, 2014 10:48 pm
Oggetto:
Grazie Sirio, grazie ale74
filippo - Gio Mag 15, 2014 9:38 am
Oggetto:
Ciao ragazzi.
Ieri ho controllato i melari e ho notato che stanno importando con decisione qualcosa.Voi che abitate dalle mie parti alle mie altezze confermate ?non è acacia
Premettoo che non ho fatto nulla di acacia
Kross - Mar Mag 20, 2014 1:15 am
Oggetto:
Potrebbe essere ailanto?
Dovrebbe di norma fiorire in giugno, ma quest'anno è tutto un po' così. pazzo
Kross - Mar Mag 20, 2014 1:20 am
Oggetto:
In questi giorni a casa ho la siepe di lauro invasa da api, nonostante all'apparenza non siano visibili fiori.
Il lauro da siepe ("Lauroceraso"...da non confondersi con il "Laurus Nobilis", ossia l'alloro che si usa anche in cucina) fa parte di quelle piante che, oltre ai "classici" nettarii florali, ha anche nettarii extraflorali posti alla base delle foglie. Pare che determinate piante li abbiano sviluppati per attirare le formiche, che difendono la pianta dagli insetti fitofagi.
I questi giorni di "buco" nettarifero, in cui è terminata la fioritura dell'acacia e l'unica abbondante fioritura in zona è data dal sambuco -che però le api considerano poco- anche le siepi diventano preziose.
(In foto in basso a destra si vede quello che credo sia un nettario extraflorale, tra le due foglie più chiare)


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

ale74 - Mar Mag 20, 2014 6:11 am
Oggetto:
pure io ho notato questa cosa e mi domandavo cosa cercassero le api su questa pianta
brata - Mer Mag 28, 2014 9:40 pm
Oggetto:
Ciao Ale74 ho letto che hai casa a Cimbergo,io tra qualche giorno porto 8 casse in villeggiatura a 1200 mt sopra a Ponte frazione di Saviore dove ho casa.
Secondo te avendo del castagno(che abbia visto io) fino a Fresine con una distanza poco superiore ai 3km è possibile che ci arrivino?
L'apice delle fioriture per il millefiori nella nostra zona?
samir - Mer Mag 28, 2014 10:45 pm
Oggetto:
Molto interessante kross...le ho sempre viste anche io sulle siepi di lauro...ma credevo raccogliessero la propoli
ale74 - Gio Mag 29, 2014 5:56 am
Oggetto:
brata ha scritto:
Ciao Ale74 ho letto che hai casa a Cimbergo,io tra qualche giorno porto 8 casse in villeggiatura a 1200 mt sopra a Ponte frazione di Saviore dove ho casa.
Secondo te avendo del castagno(che abbia visto io) fino a Fresine con una distanza poco superiore ai 3km è possibile che ci arrivino?
L'apice delle fioriture per il millefiori nella nostra zona?

ciao guarda per quanto riguarda la fioriture per fare il millefiori penso che da adesso in avanti sia tutto buono purtroppo non so dirti con precisione il periodo essendo anche io alle prime esperienza in quota pero' ho visto che gia dalla scorsa settimana quando le ho portate hanno iniziato subito a lavorare oltre ai prati in fiore tra poco dovrebbe esserci anche una forte fioritura di lamponi per quanto riguarda il castagno la vedo dura poterne fare a quella distanza le api devono scendere per un bel po per trovarlo e poi a fatica risalire quindi penso che se hanno altro li in zona preferiscano quello poi magari mi sbaglio piuttosto mirerei a del rododendro hai mai visitato i monti sopra la postazione per vedere se ve ne' quello essendo presente gia' dai 1500 mt e' piu' facile le api riescano a importarlo ciao
sirio - Gio Mag 29, 2014 9:30 am
Oggetto:
ssssst ma che fai spifferi a tutti, frusta frusta frusta no no non si dice ahahah ahahah ahahah ahahah
Gio71@ - Lun Giu 02, 2014 9:54 pm
Oggetto:
Oggi visita nei boschi di ceto (BS) ma di fior di castagno neanche l'ombra. Ho comunque visitato l'arnia portata settimana scorsa e sembra in forma anche se la regina di questa cassa non sono mai riuscito a vederla, e' una famiglia che ho fatto a fine aprile con cella reale. Aggiunto 2 melari semi costruiti e vedremo cosa succede.

A proposito questa famiglia e' quella che mi ha fatto finire al pronto soccorso!!!!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

davidgin - Mer Giu 11, 2014 10:09 am
Oggetto:
da me in piemonte comincia a fiorire il tiglio
cris1 - Mer Giu 11, 2014 10:17 pm
Oggetto:
Quest'anno sembra vadano le consociazioni.
Davanti l'apiario principale hanno seminato girasole e medica insieme. Il girasole così seminato rimane molto più piccolo rispetto quello seminato in purezza. La postazione nuclei si trova al centro di un campo di medica un pò datato secondo me, dopo il primo taglio hanno seminato su sodo mais in mezzo alla medica, presumo per aumentare la massa finale.
Entrambe le situazioni dovrebbero andare a favore delle mie ragazze: nel primo caso dovrebbero prendere due fioriture e nel sacondo penso lascino fiorire tutta la medica per far sviluppare a sufficienza il mais.
Qualcuno siè già imbattuto in questa pratica agronomica che almeno io non avevo mai notato?
npR - Mar Lug 08, 2014 9:36 am
Oggetto:
Buongiorno a tutti, amiche ed amici del forum.
Chi saprebbe dirmi come si chiama e se è di interesse apistico la pianta qua sotto, che in questi giorni sta mettendo una bella fioritura rosa-arancio? Qui è abbastanza diffusa, intervalla le robinie sulle strade statali (raggiungono più o meno la stessa altezza) ma penso nasca anche spontaneamente.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

raffo - Mar Lug 08, 2014 9:38 am
Oggetto:
ailanto
npR - Mar Lug 08, 2014 9:40 am
Oggetto:
Ammazza, neanche il tempo di postarla!
Grazie Raffo. Smile
raffo - Mar Lug 08, 2014 9:44 am
Oggetto:
Smile
ed è anche di interesse apistico Smile
sirio - Mar Lug 08, 2014 9:55 am
Oggetto:
ci si fa anche il monoflora se molto Smile sapore di pesca dicono io non l'ho mai assaggiato, qualcuno dice che abbia un po di tossicità per l'uomo ma non lo so qualcuno ha lumi a riguardo?
npR - Mar Lug 08, 2014 9:55 am
Oggetto:
Oh yes, stavo appunto leggendo:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Very Happy

Fra il mio campo e la statale ci saranno, in linea d'aria, un chilometro e mezzo, due al max. Spero che le mie api non siano così pigre da trascurare questa bella fioritura... (Nel mezzo ce ne sono di spontanei, nati qui e là, ma ancora piccolini e senza fioritura - come quello nella foto, per es.).

Riguardo alla tossicità (penso ti riferisca alla pianta e non al miele, Sirio, giusto?) non ho trovato niente finora e, anzi, si legge che radici ed altre parti della pianta sono in uso da tempi remotissimi nella medicina tradizionale cinese. (
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
)
npR - Mar Lug 08, 2014 10:02 am
Oggetto:
...anche se, dato che al momento tutto intorno resta poco da bottinare, o si danno all'ailanto o cominciano a consumare le scorte. No?

OT, ma non troppo: mi piace un sacco questa cosa che "allevando" le api si impara a dare un nome ed un cognome alle piante, a cercarne e valutarne le caratteristiche, a memorizzarne il periodo di fioritura e così via...
sirio - Mar Lug 08, 2014 10:04 am
Oggetto:
se c'è solo quello, vanno su quello, è molto nettarifero, quindi preparati ad un monoflora, tieni d'occhi la fioritura ed agisci di conseguenza Wink
samir - Mar Lug 08, 2014 10:33 am
Oggetto:
Ma non è un po tardi per la fioritura dell'ailanto? In pianura padana fiorisce a fine maggio/giugno....mi sembra strano che nel Salento fiorisca ora...
Gylan - Mar Lug 08, 2014 12:57 pm
Oggetto:
Nella mia zona c'è un apicoltore che produce miele di ailanto (o almeno lo spaccia come tale).... Una volta l'ho anche assaggiato ma parlo di qualche anno fà... Parlandoci mi diceva che per lui la difficoltà nel produrlo è che tende a mischiarsi con il tiglio perchè fioriscono quasi contemporaneamente; infatti mi sembra di ricordare che non fosse molto diverso dal mio miele di tiglio...
Qui da me ce ne sono sparsi qua e là sopratutto nei fossi dove scorrono i fiumi ma non si fà monoflora.... finisce tutto nel millefiori....
npR - Mar Lug 08, 2014 2:32 pm
Oggetto:
Samir, non saprei risponderti perché non sono un esperto di botanica, ma mi pare che qui (sud del Sud Salento) siano nel pieno della fioritura. Per esempio, percorrendo l'ultimo tratto della SS 274 Gallipoli-Leuca se ne possono osservare un bel po' e sono tuuutti addobbati da grappoli di fiori rosa-arancio. indeciso
Sulla probabilità di ricavarne del monoflora sono scettico anch'io, dato che sono ancora in fiore i fichi d'india, il rovo ritardatario, una pianta rampicante che ancora non ho capito se è salsapariglia, gelsomino selvatico, vitalba... Neutral
ale74 - Mer Lug 09, 2014 5:56 am
Oggetto:
penso che quello che vedi tu sia ormai il frutto della pianta che tende al rossiccio il fiore dell ailanto e' molto piccolo e bianco tendente al verdino e fiorisce solitamente nel mese di giugno se fai una ricerca in enternet vedrai che trovi sia il fiore che il seme
Maniax - Mer Lug 09, 2014 8:20 am
Oggetto:
Quoto Ale74 è il frutto che tende al rossiccio
npR - Mer Lug 09, 2014 10:53 am
Oggetto:
Ah, ecco. azz
A me sembrano così:

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Ma se ci riesco, magari da una piazzola di sosta, mi avvicino quel che basta per fare una foto di quelli della zona. Grazie, comunque. Smile
il moltiplicatore - Mer Lug 09, 2014 11:41 am
Oggetto:
Sono i semi, avevano ragione a dire che fiorisce prima
samir - Mer Lug 09, 2014 12:05 pm
Oggetto:
Più belli e colorati i frutti rispetto ai fiori!
npR - Mer Lug 09, 2014 3:11 pm
Oggetto:
Decisamente, Samir. E sicuramente più appariscenti!
Per me, un altro bel figurone... fischia
aperitivato - Mer Lug 16, 2014 4:22 pm
Oggetto:
Ragazzi, ciao!
Qualcuno sa dirmi se questa pianta:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


è una specie del ligustro?
E' discretamente presidiato dalle api!

Ciao e grazie!
Christian
npR - Mer Lug 16, 2014 5:00 pm
Oggetto:
Ciao Aperitivato.
Non so gli altri, ma io non riesco a vedere l'immagine.
il moltiplicatore - Mer Lug 16, 2014 8:04 pm
Oggetto:
Anche io non vedo
Il ligustro fa fiori piccoli, direi fatti tipo quelli del lilla ma un ' infiorescenza più affusolata, direi tipo un fuso, fiorellini molto più piccoli, profumatissimi
aperitivato - Mer Lug 16, 2014 10:26 pm
Oggetto:
Provate ora! Dovrebbe vedersi.
Potrebbe essere "Ligustrum Vulgaris"? Anche se la somiglianza, però, non è al 100%... Forse è la specie "ibota" o "sinense"... Ma sono più sulla "vulgaris".
Grazie
il moltiplicatore - Mer Lug 16, 2014 11:31 pm
Oggetto:
A me non sembra
aperitivato - Gio Lug 17, 2014 12:17 am
Oggetto:
Idee, quindi?
samir - Gio Lug 17, 2014 8:38 am
Oggetto:
Anche da me cè qualche pianta...son piante inizialmente usate come ornamento ma vedo che si inselvatichiscono facilmente! Credo proprio sia un ligustro! Sono e interessanti perchè fioriscon quando ormai le principali foriture sono esaurite...dea me sono assediate dalle api!
il moltiplicatore - Lun Ago 11, 2014 9:22 pm
Oggetto:
Da noi l' inula viscosa sta fiorendo con un mese di anticipo
SimonE - Mar Ago 12, 2014 8:19 am
Oggetto:
ciao comunque alianto è una pianta non originaria dei nostri territori ed è FORTEMENTE INFESTANTE..........mmolto peggio dell'acacia.
il moltiplicatore - Mar Ago 12, 2014 11:40 pm
Oggetto:
Oggi ho visto che anche nella zona di Cannes l' inula e già fiorita, anche più che da noi, ma non so se li sia normale questo periodo, ma non credo.
In Piemonte le fioriture di settembre sono in anticipo?
Kross - Mar Ago 12, 2014 11:50 pm
Oggetto:
Da me la solidago ha anticipato di 15-20 giorni, più o meno.
il moltiplicatore - Mer Ago 13, 2014 12:20 am
Oggetto:
Come mai anticipare, fa meno caldo del normale, inoltre da voi da voi non c'è siccità giusto?
Kross - Mer Ago 13, 2014 8:05 am
Oggetto:
Eh, non lo so...qui è da aprile che è tutto in anticipo: l'acacia era fiorita il 25 aprile, l'anno scorso il 10 maggio.

Siccità no, c'è un afa da far paura...certo che però quando il sole esce è rovente: credo che questo, abbinato all'umidità del terreno che quest'anno è molto alta, faccia sì che le fioriture anticipino.
il moltiplicatore - Mer Ago 13, 2014 9:03 am
Oggetto:
Però da noi il terreno è secco, c'è spesso nuvolo, anche adesso nuvoloni scuri e non fa caldo, ma ha solo piovviginato ogni tanto, bagnando solo la polvere , è l' aria che è umida.
l'uva anticipa anche molto la maturazione x la siccità, che le fioriture siano invece anticipate dall' umidità dell' aria, o che siano meccanismi più complessi e diversi da pianta a pianta, visto che l' edera sembra nella norma, sta mettendo i boccioli
Mi è stato detto che entroterra sopra Genova il rosmarino è già fiorito adesso anziché a metà settembre
il moltiplicatore - Sab Ago 23, 2014 12:57 pm
Oggetto:
fiori per te L' edera profuma fiori per te
sirio - Lun Ago 25, 2014 3:09 pm
Oggetto:
comunque la foto di aperitivato e ligustro olivello Smile
Amsicora - Ven Set 12, 2014 8:09 pm
Oggetto:
aperitivato ha scritto:
Ragazzi, ciao!
Qualcuno sa dirmi se questa pianta:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


è una specie del ligustro?
E' discretamente presidiato dalle api!

Ciao e grazie!
Christian


A me sembra il fiore del Sambuco...!! fantasma
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB